B Baseball: l'Itas Assicurazioni BSC Rovigo lotta ma cede il passo a Reggio Emilia
 
L'Itas Assicurazioni Baseball Club Rovigo tiene testa al forte Palfinger Reggio Ray, ma esce dal diamante a mani vuote. Si chiude con un doppio successo degli ospiti il secondo turno del girone di ritorno nel campionato di Serie B giocato ieri, domenica 16 giugno, in Tassina. Contro una delle principali candidate ai playoff del Girone B, scesa qualche mese fa dalla Serie A1, il roster rossoblù ha sfoderato coraggio e determinazione, pagando però alcune riprese giocate non al meglio. Gara uno, disputata alle 11, si è chiusa col punteggio di 4-2 per Reggio Emilia; gara due ha premiato la squadra in trasferta 11-6.
 
I primi 4 inning di giornata hanno per protagonisti soprattutto i lanciatori, con un Crepaldi come al solito bravo a far girare a vuoto le mazze avversarie. Il sostanziale equilibrio è rotto solo dalla corsa a casa base di Schibuola, che porta Rovigo al momentaneo vantaggio. La reazione del Palfinger è concentrata tra la quinta e sesta ripresa: gli emiliani incamerano 4 punti, poi decisivi per mettere definitivamente in tasca gara uno. La controreplica dei rossoblù, che sul monte inserisce Pietrogrande, si ferma infatti al secondo punto siglato ancora da Schibuola al settimo turno di battuta. Poi nell'ottavo e nono inning il punteggio resta congelato e Reggio Emilia conquista il primo round.
 
Più frizzante e ricca di punti gara due. Rovigo, che parte con Frigato sul monte di lancio, paga un avvio troppo incerto. Il Palfinger trova subito il primo allungo, poi scappa sul 4-0 nel terzo inning. Al quinto si sveglia l'attacco rossoblù: le corse a casa base di Reyes, Cherubin e Boldrin, quest'ultimo all'esordio in stagione, riducono il gap, anche se nello stessa ripresa gli emiliani trovano altri due punti. Anche nel sesto e settimo inning gli attacchi hanno la meglio sulle difese, ma a uscirne avvantaggiata è ancora la squadra ospite che raccoglie 4 punti contro i 3 segnati dai rossoblù (Schibuola, Reyes e Foli). Rovigo sul monte di lancio ruota Taschin, Cherubin e Foli. Negli ultimi due turni nel box di battuta i padroni di casa non riescono a invertire l'inerzia del match, che premia il Palfinger, a punto anche all'ultimo innning.
 
L'Itas Assicurazioni Baseball Softballa Club Rovigo resta nella pancia del Girone B, al quinto posto. Per riagganciare chi sta sopra occorrerà sfruttare al meglio il doppio recupero contro i Dragons, attualmente primi della classe.
 
 
A2 Softball: Trasferta a Verona sfortunata per le "Girls" rossoblù. Il roster accoglie Mazzanti e Gulli
 
Trasferta sfortunata domenica scorsa, 16 giugno, per le ragazze del Baseball Softball Club Rovigo. Nel secondo turno del girone di ritorno del campionato di softball Serie A2, le rossoblù hanno ceduto il padrone di casa del Tecnovap Dynos Verona. Combattuta e avara di punti gara uno, chiusa 2-1 per le padrone di casa; a senso unico gara due giocata in serata. 
 
Per Rovigo l'impegno in casa scaligera si prospettava ostico già in partenza. Non solo per la forza dell'avversario, che ora è salito al quarto posto del Girone B, ma soprattutto per le due pesanti assenze nel roster rodigino: tra le "Girls" mancavano infatti Federica Cultraro e di Charlie Montgomery, quest'ultima rientrata negli Usa. Due pedine importanti nello scacchiere rossoblù. Nonostante ciò le ragazze polesane si sono battute al massimo delle loro possibilità e, soprattutto in gara uno, hanno dato filo da torcere alle avversarie. La prima sfida è scivolata via nel segno dell'equilibrio fino al terzo inning, con lanciatrici e difese in dominio sugli attacchi. Poi alla quarta e quinta ripresa le veronesi hanno trovato i primi due punti. Rovigo è rimasta in partita ma, dopo un sesto inning chiuso ancora 0-0, al successivo turno di battura è riuscita solo a dimezzare lo svantaggio, facendo così partire i titoli di cosa su gara uno.
 
Gara due, invece, ha visto il Tecnovap partire subito fortissimo: tre passaggi a casa base nel primo inning, altri sette nel secondo. Le rossoblù hanno provato a scuotersi nel terzo, riuscendo però a incamerare solo un punto, contro i tre veronesi. Infruttuoso anche l'ultimo turno di attacco del Rovigo e alla quarta ripresa la sfida si è chiusa sul 13-1.
 
Per il Baseball Softball Club Rovigo si tratta di un turno da valutare e archiviare tenendo conto delle due pesanti assenze nel roster. La pausa nel campionato di Serie A2 consentirà alla squadra rodigina di ricaricare le pile e riprendere subito in mano il bandolo della matassa. Il team, inoltre, si rafforza con l'arrivo di due nuove giocatrici pronte a dare il meglio per riguadagnare posizioni in classifica. Si tratta di Arianna Mazzanti da Livorno e Erika Gulli da Lodi. A loro va il benvenuto di tutto il Baseball Softball Club Rovigo.

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of this site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

  I accept cookies from this site.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk