Si giocherà questa domenica alle ore 11 sul diamante "Antonio Scialoja" di Castellina Scalo la gara tra B.C. Siena e Thunders Salerno, valida per la terza giornata del campionato di baseball di serie C. L'incontro è stato anticipato su richiesta della società campana.
 
Miguel BonillaQuesta domenica la squadra di Giusti e Mignola ha osservato un turno di riposo, a causa del rinvio della gara con lo Junior Firenze, la cui data di recupero deve essere ancora fissata, con la squadra bianconera che ha proposto come giorno di recupero il 2 maggio, in notturna.
 
Hanno giocato tutte le altre squadre: Padule Sesto Fiorentino - Perugia 24 - 2 (giocata sabato); Cosmos San Casciano Val di Pesa - Lancers Lastra a Signa 10 - 0; Thunders Salerno - Arezzo 9 - 11; Nuove Pantere Lucca - ABC Massa 2 - 8.
 
La classifica del girone J della serie C vede al comando Arezzo e Padule (2 - 0), Cosmos e Massa (1 - 0) a quota .1000; a .500 Thunders Salerno e Perugia 1 - 1; a 0 Junior Firenze e Siena (0 - 1, entrambe una partita in meno), Lancers e Lucca (0 - 2).
 
Il prossimo turno vedrà scontrarsi domenica 22 aprile Cosmos e Padule (in programma alle ore 11), Lancers - Lucca (si giocherà alle ore 15), Perugia - Junior Firenze (anch'essa programmata per le 15), Massa - Arezzo (ore 15), oltre a Siena - Thunders Salerno, in programma alle 11.

Arrivano i campi estivi EduCamp CONI, organizzati dall’Estra Siena Baseball, in collaborazione con Carretera Central, ed inseriti nell’elenco dei gestori delle attività estive del Comune di Siena.

Anche quest’anno, come da tradizione, l’EduCamp CONI senese si svolgerà immediatamente dopo la fine dell’anno scolastico presso il campo scuola “Renzo Corsi” di viale Avignone, organizzato dalla società Siena Baseball.

Gli Educamp sono centri sportivi multidisciplinari rivolti a giovani di età dai 5 ai 14 anni che mirano a promuovere, attraverso l’attività fisica e motoria, la diffusione di principi come il rispetto dell’individualità di ciascuno, del gruppo, delle regole e di valori quali il benessere psicofisico, la socializzazione, l’integrazione oltre ad un sano e corretto stile di vita.

Nella prima edizione gestita dal Siena Baseball saranno proposte un ampio ventaglio di discipline sportive tra le Federazioni Sportive Nazionali, Discipline Sportive Associate ed Enti di Promozione Sportiva Provinciali e lo svolgimento di “test di efficienza motoria” elaborati dall’Istituto di Medicina e Scienza dello Sport del CONI.

L’Educamp avrà come sede il Campo Scuola di Via Avignone a Siena, l’orario andrà dall’accoglienza alle 8.00 del mattino fino alla chiusura del Camp alle 18. 

Le settimane interessate sono:

Dal 17 al 21 giugno

Dal 24 al 28 giugno

Dal 1 al 5 luglio

 

La quota è di 110 Euro a settimana, merenda e mensa (preparata dall’ASP) comprese.

La documentazione richiesta dovrà essere consegnata in modo completo all’indirizzoQuesto indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. . Info al numero telefonico 3385283258. Su Internet è possibile visitare il sito http://www.educamp.coni.it/educamp/sedi/sedi-regionali/educamp/171.html.

I giorni successivi all’inizio del Camp il Siena Baseball raccoglierà comunque la documentazione relativa all’iscrizione presso il Campo Scuola di Via Avignone-Siena. 

Una pesante sconfitta quello subita dall'Estra B.C. Siena in casa, nel derby con la Franchigia Firenze: 17 a 0, uno shut out che non lascia adito a dubbi, con la partita già chiaramente indirizzata verso la squadra di Firenze già dalla prima ripresa, finita 9 a 0 per la squadra fiorentina.

I bianconeri, privi del manager Giusti, squalificato, di Osti, di Calzati e di Rudaj (costretto a rientrare in Germania per motivi personali), con Otanez Berroa recuperato all'ultimo e costretto a partire dalla panchina, si schierano in campo con Moresi (esterno centro), Kamachi (seconda base), Querci (ricevitore), Cerreti (terza base), Sacchi (interbase), Antonio Rodriguez (esterno sinistro), Nesti (prima base), il 2002 Tiggui (esterno destro, alla sua prima gara da titolare) e Famà sul monte.
Proprio la partenza di Famà in pedana è a dir poco difficoltosa: sette uomini passati dal box, 7 punti subiti (di cui 6 guadagnati sul lanciatore), 5 battute valide (con un doppio), 1 colpito. Il manager Acea è costretto ad una sostituzione, con Nesti costretto a salire in pedana senza neppure essersi riscaldato (Sacchi va in terza, Cerreti in prima e Famà all'interbase). Proprio sul rilievo la squadra ospite segna con Nannini ed Anichini, che battono subito due valide da extrabase e poi arrivano a punto con la complicità di un errore difensivo. Quando la Fiorentina sembrava dilagare. Nesti ritrova se stesso e riesce a chiudere la ripresa senza ulteriori segnature.
L'attacco bianconero sarà sterile e poco produttivo per tutta la partita (solo 4 le valide messe a segno contro i fratelli Krasniqi e 9 uomini lasciati in base a fine incontro, con un doppio gioco difensivo messo a segno dagli ospiti al 7').
La Franchigia Firenze segna altri due punti al secondo, ne segna un altro al terzo, poi al 4' allunga ancora con altre 5 segnature messe a segno su uno stanco Nesti, poi rilevato da Sacchi (costretto ad entrare da rilievo perché non al meglio della condizione fisica), che, dopo aver subito un punto a causa di un errore difensivo, chiuderà letteralmente la saracinesca all'attacco ospite subendo 3 sole battute valide e mettendo a segno 6 strike out in 4 riprese lanciate.
Da segnalare, nello sterile attacco bianconero, il doppio all'esterno destro di Otanez Berroa al 6'.
Al 7' inning ecco arrivare la sconfitta per manifesta inferiorità per la squadra senese.

Dopo che Estra B.C. Siena e Franchigia Firenze non sono riuscite e giocare neppure il recupero di mercoledì scorso, annullato per impraticabilità di campo, questo sabato, alle 20.30, i bianconeri scenderanno in campo contro la capolista Padule, prima in classifica a punteggio pieno e dichiaratamente attrezzata per "ammazzare" il campionato e raggiungere l'agognata promozione in serie B. 

I numeri della squadra di Sesto Fiorentino parlano chiaro: in sole 4 gare, sempre tutte vinte, il Padule ha messo a segno 53 punti e ne ha subiti solamente 7, migliore attacco e migliore difesa del girone K della C nazionale. Non solo: su 4 gare, 3 sono state vinte dalla squadra del manager Maio per "manifesta superiorità", cioè chiuse prima del nono inning, alla settima ripresa, con il solo Arezzo che è riuscito a completare tutti e nove gli innings regolamentari.
I bianconeri di Giusti cercheranno, dunque, di non fare la parte dei semplici "sparring partner". L'anno scorso fu proprio il Siena ad imprimere la prima, pesante battuta d'arresto in campionato proprio alla squadra di Sesto Fiorentino.
Arbitrerà l'incontro il signor Carmine Sanzi.
 
GIOVANILI - Impegni casalinghi per le giovanili dell'Estra B.C. Siena. L'Under 15 affronterà, alle 16 di sabato 25 maggio, sul diamante "Antonio Scialoja" i Black Lions Fiorentina, per una giornata di intergirone che vedrà i ragazzi di Cencioni, ultimi nel girone A, affrontare la compagine seconda nel girone B.
Domenica, invece, concentramento con doppio incontro per il campionato Under 12, con i piccoli bianconeri che affronteranno alle 10 ed alle 12.30 in casa, allo stadio "Scialoja" i Wild Rabbits BSC Grosseto, che seguono al sesto posto in classifica la squadra senese.

L'inizio del girone di ritorno del campionato di serie C di baseball segna, finalmente, anche l'arrivo del beltempo. E' stato veramente strano ed altrettanto difficile vedere così tante gare rinviate (l'Estra B.C. Siena ne ha da recuperare ben 3, contro il Massa, contro il Padule e contro la Fiorentina, queste ultime due rinviate addirittura due volte).

Domenica alle 15, dunque, i bianconeri di Giusti saranno impegnati ad Arezzo contro la Chimet, squadra che all'andata riuscì ad infliggere all'Antonio Scialoja un brutto sgambetto alla formazione senese nella festa dell'opening day (2 ad 8 per gli aretini).
L'Arezzo attualmente è terzo a quota 600 (3-2), dietro alla capolista Padule ed al Massa, incredibilmente secondo con tre vittorie ed una sola sconfitta.
I bianconeri, se vogliono dare un senso al proprio campionato, devono assolutamente essere corsari allo stadio aretino di via Simone Martini, avendo, però, grande attenzione alle potenti mazze avversarie, che all'andata con Gori e Giovannini (fuoricampo contro Osti) punirono il monte di lancio senese.
Arbitrerà la partita il signor Guidelli.

Grande vittoria dell’Estra B.C. Siena che domenica mattina, nella gara anticipata per il passaggio del Giro d’Italia da Lastra a Signa, ha battuto in trasferta la capolista Lancers, fino ad oggi mai sconfitta, ed ha conquistato la seconda posizione in classifica generale.

I bianconeri di Giusti hanno sempre condotto la gara, portandosi in vantaggio alla prima ripresa ed allungando, poi, alla terza, con il parziale che si è fissato sul 2 a 0.
Il lanciatore partente bianconero Miguel Sacchi, partito forse con un po’ troppi lanci collezionati nelle prime due riprese, è riuscito poi a riprendersi prontamente, controllando nel migliore dei modi gli avversari.
Al 7’ il partente bianconero veniva sostituito da Dario Osti come rilievo. Il giovane pitcher del Siena, classe 2002, era reduce da un infortunio alla mano, patito nel corso di questa settimana, ed il suo ingresso come rilievo poteva rappresentare un’incognita. Quanto avrebbe retto Osti? Ce l’avrebbe fatta a concludere la partita?
Dubbi e paure ben presto sopite, perché pian piano il giovane bianconero saliva di livello e sembrava più sicuro.
I ragazzi di Giusti, ad inizio della nona ripresa, riuscivano ancora a portarsi in vantaggio per 4 a 3, ma nella seconda metà dell’inning, con due eliminati e corridore in terza, l’esperto giapponese Masanori Kamachi, seconda base dell’Estra, compiva un banale errore di presa su una rotolante di routine, che avrebbe significato la fine dell’incontro con la vittoria del nove senese. Invece nulla da fare, i Lancers pareggiavano e così le due squadre erano costrette ad andare agli inning supplementari.
La decima ripresa era, però, tutta a senso unico a favore della squadra del manager Giusti. Giocato con la formula del tie break (gli ultimi due battitori del nono inning sistemati in prima e seconda base, con Moresi che sostituiva come pinch runner Deury Rodriguez in prima e Rudaj in seconda), l’extra inning del Siena è stato giocato benissimo dai nostri ragazzi, con un attacco terribile e più che mai produttivo, ed una difesa solida e capace di mantenere, nella parte bassa della ripresa, il clamoroso vantaggio ottenuto nel proprio attacco. I Lancers non potevano far nulla e per la squadra di Giusti era il momento di festeggiare il colpaccio in casa della ormai ex capolista, proiettandosi con il pensiero al fanalino di coda Perugia, fino ad oggi sempre sconfitto, che arriverà domenica prossima alle 15 allo stadio Scialoja di Castellina Scalo.
“Quella di oggi è stata una partita tesa, perché questa settimana sono tornato sa un infortunio alla mano, ma sono riuscito a recuperare. Abbiamo fatto una grande partita, abbiamo lavorato di squadra, con una grande prestazione”, ha detto a fine partita il lanciatore Osti.

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of this site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

  I accept cookies from this site.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk