Si giocherà questa domenica alle ore 11 sul diamante "Antonio Scialoja" di Castellina Scalo la gara tra B.C. Siena e Thunders Salerno, valida per la terza giornata del campionato di baseball di serie C. L'incontro è stato anticipato su richiesta della società campana.
 
Miguel BonillaQuesta domenica la squadra di Giusti e Mignola ha osservato un turno di riposo, a causa del rinvio della gara con lo Junior Firenze, la cui data di recupero deve essere ancora fissata, con la squadra bianconera che ha proposto come giorno di recupero il 2 maggio, in notturna.
 
Hanno giocato tutte le altre squadre: Padule Sesto Fiorentino - Perugia 24 - 2 (giocata sabato); Cosmos San Casciano Val di Pesa - Lancers Lastra a Signa 10 - 0; Thunders Salerno - Arezzo 9 - 11; Nuove Pantere Lucca - ABC Massa 2 - 8.
 
La classifica del girone J della serie C vede al comando Arezzo e Padule (2 - 0), Cosmos e Massa (1 - 0) a quota .1000; a .500 Thunders Salerno e Perugia 1 - 1; a 0 Junior Firenze e Siena (0 - 1, entrambe una partita in meno), Lancers e Lucca (0 - 2).
 
Il prossimo turno vedrà scontrarsi domenica 22 aprile Cosmos e Padule (in programma alle ore 11), Lancers - Lucca (si giocherà alle ore 15), Perugia - Junior Firenze (anch'essa programmata per le 15), Massa - Arezzo (ore 15), oltre a Siena - Thunders Salerno, in programma alle 11.

Niente da fare nell’Opening Day per l’Estra B.C. Siena Cosmos, che prima passa in vantaggio, poi si fa raggiungere e superare dall’Arezzo, che alla fine si aggiudica l’incontro per 8 a 2.

Dopo la cerimonia iniziale, con il lancio della prima pallina da parte della Maestra Margherita Fontani accompagnata dal Vice Presidente Paolo Cencioni, l’esecuzione dell’Inno nazionale, alla presenza del Sindaco di Monteriggioni Raffaella Senesi, con le squadre schierate lungo le linee di foul ed i giocatori chiamati uno ad uno dallo speaker Chellini, cerimonia “salvata” da una fastidiosa pioggerella che abbatutasi domenica su Siena durante il pre game, i bianconeri di manager Giusti e dei coach Acea Rosell e Mazzoni scendono in campo con Sacchi sul monte in batteria con il ricevitore Querci, Nesti in prima, Kamachi in seconda, Deury Rodriguez in terza, Otanez Berroa interbase, Cerreti esterno sinistro, Hernandez al centro e Calzati a destra.

La partita rimane sostanzialmente in parità, dominata dai lanciatori (Sacchi ed il partente aretino Dan), fino alla seconda metà della terza ripresa, quando il Siena passa in vantaggio per 2 a 0.

Al 5’ il partente bianconero Sacchi, in là con il numero dei lanci, concede un punto agli ospiti, che così accorciano il vantaggio, che lascia presagire il crollo alla sesta ripresa. Sceso Sacchi dal monte, con un eliminato ed un uomo in prima, il rilievo Osti (entrato al posto di Calzati) affronta il forte battitore aretino Giovannini, che spara la pallina fuori dalla recinzione all’esterno centro, portando in vantaggio 3 a 2 gli ospiti, che poi riescono ancora a segnare un altro punto, chiudendo la sesta ripresa in vantaggio 4 a 3.

L’attacco bianconero risulta tutt’altro produttivo e neppure i numerosi cambi effettuati dallo staff tecnico riescono a contribuire a cambiare le carte in tavola (dentro Rudaj per Otanez ed Antonio Rodriguez per Kamachi)

All’8, ancora con Osti sul monte, l’Arezzo allunga nuovamente, segnando altri due punti.

Il manager bianconero Giusti sostituisce Nesti con Famà, mentre al 9’ è Garcia Gil a salire in pedana al posto di Osti. E’ proprio Famà a contraddistinguersi in una grande giocata: presa al volo all’esterno sinistro e cannonata a casa base, con il catcher Querci che elimina il corridore avversario.

L’ultimo attacco del Siena è però poco produttivo e l’Arezzo può festeggiare a fine gara: per loro è buona la prima.

IL MANAGER GIUSTI “POCO PRODUTTIVI IN ATTACCO” - “Come ogni anno, non avendo un diamante illuminato, siamo costretti ad allenarsi fino a poco prima dell’inizio della regular season in palestra, cosa che ci fa essere drammaticamente indietro in battuta. Lo abbiamo visto quest’anno, così come lo avevamo visto lo scorso anno e quello prima”, ha esordito il manager Giusti. “La loro è una squadra forte, con alcuni pezzi da novanta in battuta, come Gabriele Gori ed Antonio Giovannini, oggi autore di un fuoricampo. I nostri lanciatori, dal partente Sacchi, autore di un’eccellente prova in pedana, ai rilievi Osti e Garcia, e la nostra difesa si sono comportati egregiamente. Se abbiamo perso, lo abbiamo fatto perché in attacco ci è veramente mancato mordente. Adesso, a Firenze, non possiamo sbagliare”.

Serie C baseball – Girone K - Prima giornata

 

Estra B.C. Siena – Chimet BSC Arezzo 2 – 8

Franchigia Firenze Chianti – Nuove Pantere Lucca 16 – 1 (al 7’)

ABC Massa – Lancers B.C. CSO-Panamed Lastra a Signa (26/05 ore 15)

CUS Perugia –Padule Baseball Sesto Fiorentino 1 – 11 (al 7’)

Seconda giornata (domenica 14/04/2019 ore 15.00)

Franchigia Firenze Chianti - Estra B.C. Siena

Lancers B.C. CSO-Panamed Lastra a Signa – Chimet BSC Arezzo (13/04 ore 15)

Padule Baseball Sesto Fiorentino – ABC Massa

Nuove Pantere Lucca – CUS Perugia

Classifica: Arezzo, Fiorentina, Padule .1000 (1-0); Nuove Pantere Lucca, Perugia, Estra B.C. Siena 0 (0-1); Lancers Lastra a Signa e ABC Massa 0 (0-0).

In tutta la serie C la maggior parte degli incontri sono stati rinviati, così come il derby tra Estra B.C. Siena e Franchigia Firenze Chianti, sospeso nella parte bassa del 3' inning con i bianconeri sotto di 4 punti e costretti a sostituire il lanciatore partente Dario Osti, schierato a sorpresa in pedana e comportatosi comunque egregiamente, con Miguel Sacchi. In C si è giocata solo la partita tra Lancers Lastra a Signa ed Arezzo, giocata sabato e vinta dai lancieri per 10 a 9 con un Arezzo che ha tardato a dare la propria risposta ed ha dovuto lasciare ai padroni di casa l’incontro.
Tornando ai pochi scampoli di gara visti domenica a Firenze, i ragazzi di Giusti sono scesi in campo con Otanez Berroa (lead off) all'esterno centro, Kamachi in seconda, Sacchi all'interbase, Antonio Rodriguez a sinistra, Querci a ricevere, Osti sul monte, Deury Rodriguez in terza, Nesti in prima e Moresi all'esterno destro.
"In quel poco di partita che abbiamo visto", ha detto il manager Giusti al termine dell'incontro, "il nostro attacco, nonostante le indicazioni dello staff tecnico, non ha saputo comprendere la strategia del partente avversario Krasniqi. Dal prossimo incontro (il 25 aprile a Castellina Scalo contro le Nuove Pantere Lucca) metteremo mano anche al line up, perché così come è non funziona".
GIOVANILI - Rinviata per pioggia l'Under 12 (che avrebbe dovuto essere impegnata a Massa domenica mattina in un doppio incontro), gli unici a giocare sono stati gli Under 15, che hanno battuto 19 a 18 il BSC Grosseto White Tigers, collezionando, così, la prima vittoria stagionale su 3 gare disputate (una sconfitta, un pareggio ed, appunto, una vittoria). Partita bellissima con partenza sprint di Grosseto avanti 10-1 dopo due inning. Piano piano, però, il Siena è riuscito a risalire la china ed, alla fine del quinto, ha maturato il sorpasso (12-11). A metà della settima ripresa, i grossetani chiudono l'attacco con 17 punti. L'Estra è riuscita, però, a fare, con due eliminati, 2 punti, vincendo così la partita. Da segnalare un notevole spirito di gruppo, con i ragazzi che si sono incoraggiati, aiutati e caricati a vicenda per raggiungere l'obiettivo.
PRESTIGIOSE PARTITE INTERNAZIONALI A CASTELLINA SCALO - Martedì 16, con inizio alle ore 17, e giovedì, con inizio alle ore 18.30, allo stadio "Antonio Scialoja" di Castellina Scalo, l'Estra B.C. Siena affronterà in amichevole la squadra tedesca di Tübingen (Tubinga), già ospite della società bianconera due anni fa (aprile 2017, con un incontro tra le due Under 15). Martedì alle 17 scenderanno dunque in campo gli Under 15 di Cencioni ed Acea contro i tedeschi dei Tübingen Hawks, mentre giovedì pomeriggio alle 18.30 sarà la volta della serie C di Giusti e Mazzoni, che affronterà l'Under 18 della squadra Land del Baden-Württemberg.

E’ stata presentata questa mattina presso Estra SpA la stagione 2019 dell’Estra Baseball Club Siena. E’ stata anche l’occasione per mostrare la nuova maglia della squadra che si lega per la prima volta ad Estra come main sponsor.

“40 anni di baseball a Siena – ha dichiarato il manager Francesco Giusti – proprio quest’anno il baseball senese compie quarant’anni di vita, essendo arrivato nel corso dell’anno scolastico 1978-1979 in città grazie ad un’attività svolta presso la scuola Saffi, per la volontà della Federazione Italiana Baseball Softball e grazie alla disponibilità della maestra Margherita Fontani, alla quale è stato affidato l’onore di effettuare il primo lancio dell’opening Day di domenica 7 aprile, giornata di esordio in casa contro l’Arezzo. Siamo fieri oggi di legare il nostro nome e la nostra maglia alla società Estra confidando in una partnership forte e duratura”.

“La determinazione e la passione sono essenziali per conseguire risultati e consolidare successi – ha affermato Alessandro Piazzi, Amm.re Delegato di Estra - : Siena Baseball, oggi Estra Baseball Club Siena, ci ha convinti in questo anno appena trascorso di collaborazione, per la tenacia e le qualità dimostrate. Il baseball cresce costantemente in Italia e cattura sempre più appassionati e il baseball senese ne è la riprova. Ad Estra Baseball Club Siena vanno tutti i nostri complimenti e gli auguri per una stagione ricca di successi”.

Attachments area

Estra B.C. Siena alla prova del riscatto, domenica alle 15, sul campo della Fiorentina, sperando di uscire vittoriosa dallo stadio di Campo di Marte per rimettersi subito in carreggiata. E' così che si può riassumere la seconda giornata di campionato, importante per capire le velleità dei bianconeri, sconfitti all'esordio in casa per 8 a 2 dall'Arezzo.

La squadra del manager Giusti dovrà, soprattutto, cambiare musica soprattutto in attacco, più che sterile nella gara dell'esordio, come lo era stato durante l'intero precampionato.
LA PROBABILE FORMAZIONE - I bianconeri probabilmente si presenteranno in campo con la medesima formazione vista in campo domenica contro l'Arezzo, eccetto l'assente Cerreti: Miguel Sacchi sarà il lanciatore partente, in batteria con il ricevitore Querci ed, agli interni, Nesti o Osti in prima, Kamachi in seconda, Otanez o Rudaj all'interbase, uno dei due Rodriguez in terza, mentre ampia è la scelta per i tre esterni, con Moresi, che con l'Arezzo non è sceso in campo, pronto a guadagnarsi il posto da titolare.
INCOGNITA MALTEMPO - Le previsioni per domenica su Firenze non lasciano presagire nulla di buono. Il meteo del Lamma dà il 90% di probabilità di pioggia, con temporali e schiarite, mettendo così a serio rischio la disputa dell'incontro. In caso di impraticabilità di campo, l'arbitro capo potrebbe decidere di attendere mezz'ora dall'inizio dell'incontro (o fermare la gara per massimo trenta minuti), dopo di che ne verrebbe deciso il rinvio. Qualora, però, l'incontro fosse iniziato e si fossero disputati almeno 5 inning, il risultato sarebbe invece acquisito.
ARBITRERA' SANZI - A prendere eventuali decisioni in merito alla disputa dell'incontro sarà l'arbitro Carmine Sanzi, esperto umpire aretino.
ORRU' OPERATO - E' stato operato nella giornata di venerdì l'interbase bianconero Jacopo Orrù, infortunatosi alla caviglia a seguito di un incidente stradale a poche ore dalla vigilia del campionato. Per lui stagione finita.
UNDER 15 IN CASA, UNDER 12 A MASSA - Sabato pomeriggio, alle ore 16, l'Under 15 dell'Estra B.C. Siena affronterà in casa il B.S.C. Grosseto White Dragons per la terza giornata di campionato. Terzo incontro stagionale anche per l'Under 12, in trasferta a Massa, domenica in un doppio incontro con inizio alle ore 10.

Nel pomeriggio di domenica, in diretta televisiva sul canale 196, la Franchigia Firenze ha sconfitto l'Estra B.C. Siena per 5-0, al termine di un incontro caratterizzato da una legnata del fiorentino Pena (autore anche di un doppio) che ha messo a segno un lunghissimo inside the park homer (fuoricampo interno) sul rilievo bianconero Famà.

L'Estra è scesa in campo con Otanez Berroa (interbase), Deury Rodriguez (ricevitore al posto del titolare Querci, assente), Moresi (esterno centro), Kamachi (seconda base), Calzati (esterno destro), il nuovo arrivo Rudaj (terza base), Nesti (prima base), Cerreti (esterno sinistro), Famà (battitore designato), con Sacchi lanciatore partente.  
Ottima la prestazione sul monte di Miguel Sacchi, che ha confermato, anche in questa seconda amichevole stagionale, numeri degni di altra categoria (in due partite, tra quella con lo Junior Grosseto e quella con la Fiorentina, 6 riprese lanciate, 1 solo punto subito), per i bianconeri la sonora bocciatura è invece arrivata in attacco, con solo 3 battute valide racimolata in nove inning.
"C'è ancora molto da lavorare", ha affermato il manager Giusti, "sia in battuta che in attacco, perché abbiamo lasciato troppi uomini in base e non abbiamo saputo ben gestire le occasioni che ci sono state offerte dagli avversari".
Bene, invece, la difesa, che non ha compiuto errori gravi e che si è dimostrata solida.
Tornando ai lanciatori, eccellente la prestazione del veterano Hernandez, entrato al 7' ed autore di una eccellente prova sul monte. Oltre a lui, in pedana lo staff tecnico bianconero ha utilizzato Osti (salito al 5' al posto di Sacchi), Famà e Nesti.
Da segnalare, oltre all'esordio in bianconero del neo acquisto Rudaj, anche l'esordio assoluto con una formazione seniores del giovane poggibonsese Jahmal Tiggui (2002),

Da segnalare, infine, tra gli avversari, l'ex bianconero Bonilla, interbase partente ma poco produttivo in attacco (0/3 per lui)..

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of this site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

  I accept cookies from this site.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk