I Lancers Baseball si sono assicurati le prestazioni di Maor Pasquini Sweed, giovanissimo giocatore destro che può ricoprire il ruolo di esterno e lanciatore.

L’atleta aretino si è unito al gruppo da alcune settimane per gli allenamenti di preparazione in vista del campionato 2019 e ha già legato con i nuovi compagni ritrovando tra gli altri i colleghi accademisti Menoni e Ferrini.

Maor, classe 2003, non ha ancora compiuto 16 anni ma esprime già doti atletiche e tecniche importanti; lo dimostra anche il suo “curriculum” ricco di esperienze di spessore. Con la maglia della Nazionale ha preso parte a ben due Mundial Hit (categoria Under 12 e Under 15), mentre con la casacca rossa della Selezione Toscana ha disputato il Torneo delle Regioni regolarmente dal 2015 fino all’ultima edizione.

Pasquini ha frequentato l’Accademia FIBS di Tirrena nella stagione 2017/2018 partecipando al consueto Torneo delle Accademie a Barcellona il Marzo scorso; attualmente frequenta l’Accademia Regionale FIBS a Grosseto sotto la guida attenta dell’ex manager della Nazionale Senior Marco Mazzieri.

Lo scorso agosto Maor è stato invitato a partecipare al MLB All Star Cadet Camp a Ratisbona, Germania, dove i migliori under 15 di tutta Europa si sono sottoposti ad una serie di allenamenti sotto lo sguardo attento di tecnici qualificati e scout della Major League Baseball; per il neo-Lancers anche un fuoricampo colpito.

La società Lancers Baseball, nella figura del DS Ciappi, ci tiene a ringraziare il presidente del Parma Baseball Paolo Zbogar per la fattiva collaborazione.

La squadra è quasi al completo e le amichevoli di marzo si avvicinano sempre di più, il programma è pressoché definito e presto verrà reso noto.

In questo periodo dell’anno, in cui il baseball giocato è fermo, in casa Lancers si lavora senza sosta per allestire le squadre che si presenteranno ai nastri di partenza nella prossima stagione; il DS Ciappi, nello specifico, è in continuo contatto con giocatori e tecnici per organizzare il lavoro che verrà svolto in palestra e sul campo di gioco in questi mesi.

tecnici1La scorsa settimana abbiamo ufficializzato, e di conseguenza confermato, lo staff tecnico della prima squadra che proseguirà quindi il percorso intrapreso un anno fa; con la stessa logica la società ha trovato l’accordo con Gentini e Manuli che porteranno avanti il lavoro con la Serie C, anch’esso iniziato non più di 12 mesi fa.

Il Consiglio Direttivo si dice molto entusiasta e soddisfatto di questo rinnovo che permetterà ai tanti giovani presenti nel roster di crescere e prepararsi al meglio per affrontare in futuro un campionato superiore.

Riteniamo questa categoria un punto importante e fondamentale del percorso di crescita dei ragazzi del settore giovanile che si trova a misurarsi con un campionato senior supportati da tecnici di ottimo livello e da qualche compagno di squadra più esperto.

La stagione 2018 è terminata in maniera positiva per il team di Gentini e Manuli che ha raggiunto risultati sopra ogni aspettativa; non che mancasse fiducia nei ragazzi o nei tecnici ma era naturale un anno di ambientamento per un gruppo nuovo con tanti giovani.

Nelle diciassette partite di stagione regolare disputate alla fine le vittorie sono state sei a fronte di undici sconfitte, numeri che hanno posizionato la nostra squadra al sesto posto della classifica, al pari con Massa, su un totale di dieci squadre partecipanti.

tecnici2Sciolto il ghiaccio del primo anno adesso è il momento di alzare l’asticella; lo staff tecnico vuole migliorare i risultati finora ottenuti senza trascurare la crescita dei più giovani.
Ai giocatori è stato chiesto un maggiore impegno durante gli allenamenti anche in previsione di possibili interscambi di giocatori tra le due categorie durante la stagione, gli occhi dei tecnici saranno ben vigili su ogni atleta.

A tal proposito la società è lieta di annunciare che da quest’anno la collaborazione tra le due categorie sarà ancor più intensa grazie all’accordo raggiunto con Barbieri, attuale manager della Serie B, che ha accettato di aiutare Gentini e Manuli negli allenamenti, in particolar modo sulle tecniche difensive, suo cavallo di battaglia.

Un altro tassello che siamo certi porterà questa squadra a togliersi ancor più soddisfazioni.

Non mancano le novità a Lastra a Signa e ben presto vi aggiorneremo sulle categorie giovanili e su qualche notizia di mercato

Marcos Diaz con la nuova uniforme dei Lancers
La società Lancers Baseball Lastra a Signa è lieta di ufficializzare l'arrivo dell'atleta Marcos Diaz che andrà a rafforzare il parco degli interni ed il lineup della Serie B 2019.
 
Marcos è nato a Cuba, più precisamente a L'Avana capitale dell'isola caraibica, dove ha iniziato a giocare a baseball dall'età di 7 anni; a 13 anni la sua prima esperienza in Italia, durante il periodo di permanenza è sceso in campo con la maglia del Lucca. Interno giovane, classe 1996, può ricoprire tutti i ruoli del diamante con efficacia, è dotato di forza e velocità che gli permettono di poter spaziare in vari spot del lineup.
 
A distanza di cinque anni dalla sua prima volta, Diaz, torna definitivamente sulla penisola italiana e nel 2016 conquista la promozione in Serie B con la squadra lucchese; l'anno seguente, nella categoria superiore, Marcos chiuderà la stagione con ottimi numeri; nello specifico media battuta di .364, 32 valide colpite e ben 22 basi rubate.
 
Statistiche che gli varranno le attenzioni della Serie A1 lo scorso anno a Sesto Fiorentino, stagione 2018, dove Diaz a causa di un infortunio non trova la continuità necessaria che un impegno simile comporta ma chiude comunque l'esordio in massima serie con .146 di media battuta ed un eccellente media difensiva di .957 con soli due errori commessi.
 
Da subito Marcos ha mostrato entusiasmo per il progetto che la società Lancers BC, nella figura del DS Ciappi, gli ha presentato e per questo ha deciso di vestire la casacca bianco/blu con grande entusiasmo e con l'obiettivo di "dare il massimo per gli allenatori ed i compagni", le prime parole dello stesso giocatore cubano che si è già unito al gruppo.
 
È doveroso ringraziare la società Lucca Baseball & Softball per la collaborazione nel passaggio del giocatore per la stagione 2019. In arrivo altre notizie sul mercato e non solo, il mondo Lancers è sempre ricco di novità.

trio allenatori Lancers Lastra a Signa

La stagione 2018 della prima squadra dei Lancers Baseball, militante nel campionato di Serie B nazionale, è terminata lo scorso Settembre con lo storico terzo posto nel girone e decimo posto su quaranta squadre partecipanti al campionato, massimo risultato ottenuto dalla società lastrigiana sino ad oggi. A onor del vero questo gruppo avrebbe potuto ottenere di più ma inutile guardarsi indietro contando ancora una volta le sconfitte terminate con il minimo scarto, sconfitte amare ma giuste, ha vinto il migliore in quel momento.

trio allenatori Lancers Lastra a SignaSi guarda avanti in casa Lancers, lo sguardo punta dritto alla stagione 2019! Iniziamo il percorso di avvicinamento confermando anche per la prossima stagione il gruppo di tecnici che ha guidato la squadra in quest'ultima avventura: Marco Rosellini, Alessandro Barbieri e Daniele Ciappi.

Qualche settimana fa hanno riunito la squadra per le prime comunicazioni ufficiali. La novità più importante riguarda proprio il trio, l'ormai ex manager Rosellini lascia al collega Barbieri la guida della squadra sostituendolo come Coach, un cambio interno come si direbbe allo scorer durante una partita. Una scelta sofferta ma dovuta e che Barbieri ha accettato a patto di continuare il lavoro con gli stessi colleghi. Quindi, squadra che vince non si cambia, questo vale anche per i nostri tecnici i quali hanno il merito di aver portato in una sola stagione molti miglioramenti al gruppo sia dal punto di vista tecnico che di mentalità fuori e dentro il diamante. I ragazzi, come la società stessa, hanno fortemente voluto proseguire il percorso intrapreso 12 mesi fa con Alessandro, Marco e Daniele; percorso che ha portato grandi risultati e tante soddisfazioni come testimoniano le 22 vittorie su 36 incontri disputati oppure i 220 punti segnati a fronte dei 125 subiti in quello che è stato con grande probabilità il girone più competitivo della B.

momento di gioco Lancers Lastra a SignaL'attacco non è stato il punto di forza di questa squadra, certamente qualche sconfitta si sarebbe potuta evitare con una valida al momento giusto. La caratteristica principale invece è stata la difesa, prima su quaranta squadre con una percentuale di .959 e solamente 58 errori difensivi commessi. Una difesa che ha sostenuto un monte strepitoso che si è posizionato ben quinto tra tutte le squadre della Serie B; una media pgl di 2.90 con una attacco concesso di .238. Questi traguardi sono stati raggiunti grazie al grande lavoro svolto da questo Staff Tecnico e dal costante impegno messo in campo dai nostri atleti che hanno vista ripagata la fiducia riposta in queste persone. Siamo quindi felici di avere anche per la stagione 2019 questi tecnici che porteranno la squadra a nuovi traguardi e speriamo sempre più successi. La squadra ha ripreso dalla scorsa settimana gli allenamenti sia in palestra che sul campo con un programma intenso che prevede parte atletica e tecnica.

Dal punto di vista di mercato non ci sono ancora notizie ufficiali in entrata mentre salutiamo e facciamo un grande in bocca al lupo ad Arberim Rudaj che non giocherà con i Lancieri nella prossima stagione dopo due anni trascorsi sul Lancers Field: continua a lavorare duro e con il sorriso Arbi!

"Finalmente ci siamo, i progetti e le parole di questi ultimi anni stanno diventando realtà! In data 18 dicembre sono iniziati ufficialmente i lavori che porteranno alla realizzazione di due torri faro, che ci consentiranno di avere una perfetta illuminazione su gran parte del campo.
Questo primo lotto fa parte di un progetto più ampio che speriamo nel corso di pochi anni porti ad una completa illuminazione di tutto l'impianto.

La società è impegnata da anni alla progettazione di quest'opera, le prime e-mail risalgono addirittura al 2015; opera che risponde correttamente a tutti i requisiti che la Federazione Italiana Baseball & Softball richiede in materia di omologazione per gare in notturna.

Oggi non saremmo qui a parlare di questo storico traguardo che la nostra società ha raggiunto se non fosse per il Vice Presidente Gabriele Nerbini che da anni, assieme al presidente Moretti, segue con dedizione e pazienza tutte le fasi burocratiche ed amministrative.
In questa prima fase è giusto anche ricordare, e ringraziare, lo storico Lanciere Jacopo Vannuzzi, impegnato in prima linea su questo progetto.

Ma oltre le idee e la passione che abbiamo dedicato quest'opera non sarebbe mai stata realizzata senza le risorse ed il volere del comune di Lastra a Signa.
A questo proposito ci preme ringraziare il sindaco Angela Bagni ed il suo vice Leonardo Cappellini, che in prima persona si sono impegnati a far sì che questo nostro sogno diventasse realtà.
Infine l'ultimo grazie va alla società Iride Srl, gestrice dell'impianto, per il suo consenso.

La fine dei lavori è prevista entro il mese di Febbraio 2019, speriamo quindi al ritorno sul campo a Marzo, di provare la gioia di un vero allenamento in notturna , non prima di un grande brindisi insieme a tutti i nostri tesserati e le istituzioni.

Buon Natale...e luce fu!

Sul campo degli Yankees arriva una doppia sconfitta amara per i Lancers che fino ad allora avevano all’attivo solamente due risultati negativi (su 12 partite ndr), uno per mano del Fano con il risultato di 3-1 e l’altro contro Longbridge (10-5 il finale).
Un percorso eccellente che la sfortuna, la determinazione degli avversari e qualche gioco non riuscito ha interrotto.

reggioli2Le ultime settimane hanno messo a dura prova la squadra di Lastra a Signa che ha dovuto affrontare ben tre trasferte consecutive rispettivamente contro quarta, prima e seconda della classifica; alla fine si conteranno 3 vittorie a fronte di 3 sconfitte.
Tutto sommato un buon risultato che però non soddisfa a pieno i Lancers, l’ultimo fine settimana è mancato il cinismo necessario per strappare un doppio successo ampiamente alla portata.

La prima gara è sicuramente quella che il team guidato da Rosellini dovrà ricordare per non commettere gli stessi “errori”, una partita tenuta in pugno fino a soli due out dalla fine.
L’attacco dei Lancieri non è nella sua migliore giornata ma riesce comunque a costruire a piccoli passi un buon vantaggio colpendo i lanci del partente degli Yankees, ottimo lanciatore per la categoria. Guidati da un Degl’Innocenti intoccabile sul monte di lancio per otto riprese consecutive, i Lancers hanno mantenuto il vantaggio fino all’ultima ripresa quando, il team emiliano, ha sfruttato al massimo l’unica vera occasione della partita pareggiando i conti.

Si va al tie break; con due out e le basi piene ci pensa Nannucci con un’insidiosa battuta lungo la linea di foul a far correre i propri compagni a punto per il momentaneo 6-3. Al cambio campo la fortuna non aiuta i Lancieri, una facile rimbalzante in prima, che potrebbe trasformarsi in doppio gioco, supera di pochi centimetri in altezza il guanto di Baratella e da la carica alla formazione di San Giovanni in Persiceto che confeziona le battute “perfette” per pareggiare ed infine vincere l’incontro sul rilievo Pistol. In battuta ottima prestazione di Geri e Reggioli con tre valide ciascuno e Nannucci con i 3 RBI che potevano chiudere l’incontro alla decima ripresa.

nerbini 3Gara 2 scorre via velocemente, poche battute valide da entrambe le parti, 4 per i Lancers e 7 per gli Yankees, quest’ultimi sfruttano le poche occasioni come fatto nella gara del mattino e guadagnano i 2 punti necessari alla vittoria.
Il partente Morese si rende protagonista di un’altra ottima partita lanciata che purtroppo non viene finalizzata dai compagni nel box di battuta, a volte sfortunati con buone battute direttamente nei guanti avversari e spesso poco determinati a conquistare la base. La gara viene chiusa da Vannuzzi sul monte con una ripresa lanciata senza subire punti, la nona della stagione; nel box di battuta ancora una buona prova di Reggioli con due hit, stesso numero per Nerbini. A differenza delle partite giocate il weekend precedente con il Longbridge, è mancata la voglia di riscattarsi dopo la sconfitta, la determinazione giusta per portare a casa un pareggio utile in termini di classifica.

Adesso si pensa già alle partite di domenica contro il Chieti, l’umore del team è buono e resta invariata anche la convinzione dei propri mezzi; le sconfitte fanno male ma a volte occorrono per analizzare la situazione e crescere come collettivo.
Nel frattempo lo staff tecnico confida di poter avere a disposizione una formazione più completa, dopo il rientro di Albano si confida la disponibilità di Cano, Ortiz e Menoni per le gare in programma domenica sul Lancers Field.

LE ALTRE CATEGORIE

La Serie C è l’unica altra squadra scesa in campo lo scorso fine settimana, purtroppo gara negativa anche per i ragazzi di Gentini e Manuli che escono sconfitti dal confronto con il Massa Baseball per 13-3.

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of this site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

  I accept cookies from this site.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk