Dieci anni fa quando il baseball è tornato a vivere a Taranto grazie alla ASD Tritons Taranto Base-ball Softball nessuno dei fondatori neanche il più folle avrebbe mai potuto immaginatre che un giorno avremmo potuto ospitare a Taranto un evento della Major League Baseball. Il quattordici giugno farà tappa a Taranto il tour della Major League Baseball ( MLBPAA ) denomi-nato “Legends for youth”, un clinic organizzato per promuovere il baseball in tutto il mondo attra-verso l’esperienza dei grandi campioni del passato. Nell’evento previsto a Taranto, avremo l’onore di ospitare Jeff Conine, un ex giocatore della lega più prestigiosa al mondo che, per meriti sportivi, ingaggi, casacche indossate e impegno nel so-ciale, rappresenta un monumento vivente della storia del baseball professionistico. Con lui Desi Relaford, altro campione con tantissime stagioni da professionista nella MLB, e John Doherty, lan-ciatore dei Detroit Tigers. La FIBS (Federazione Italiana Baseball Softball) ha scelto la nostra città premiando il nostro grande impegno per la disciplina e per il sociale. Inoltre, quella di Taranto è l’unica tappa pugliese e perciò ospiteremo giovani atleti e tecnici da tutta la Puglia.

ll clinic sarà tenuto presso il campo comunale di Tramontone. I tecnici americani che ospiteremo sanno benissimo che non è un campo da baseball ma hanno accettato lo stesso con entusiasmo.

“Un evento pazzesco per noi -racconta incredulo Antonio Maggio- quando la Fibs mi ha proposto questa possibilitá ho subito fatto presente alla MLBPAA che a Taranto non c’è un campo da base-ball, ma loro hanno accolto con grande entusiasmo lo stesso la possibilità di venire”

Il sindaco di Taranto , RInaldo Melucci, è stato interessato su questo evento ed ha predisposto un piano di interventi per rendere il comunale di Tramontone il più accogliente possibile. Molto bella la collaborazione tra la ASD Talsano Calcio ed i Tritons che in questi giorni si stanno dando un gran da fare nei preparativi.

I tre big players saranno a Taranto per due giorni ed avranno modo di visitare la città prima degli impegni sportivi.

ll baseball non è lo sport nazionale qui, lo sappiamo bene, ma, in un'ottica più ampia che Taranto può e deve acquisire, avere nella nostra città un personaggio come Jeff Conine può essere tran-quillamente paragonato all'avere il dirigente nerazzurro Javier Zanetti. La MLB, un vero e proprio colosso mondiale dello sport, crede nel progetto Taranto e ci sta tendendo una mano. Cerchiamo di farci trovare pronti a stringere quella mano in maniera convinta e convincente, magari ospitan-doli la prossima volta in un vero campo da baseball.

Sono giorni di grandi emozioni in casa dei Tritons Taranto, la vigilia del match con gli Angels Matino è stata preceduta dall'inizio dei lavori di installazione del tunnel di battuta, un excursus partito in autunno che ha coinvolto la dirigenza dei Tritons, che con grande pragmatismo ha proposto que-sta iniziativa ritenuta realizzabile nel breve periodo, accolta dalla giunta del Comune di Ta-ranto, coinvolti la direzione dei Lavori Pubblici del Comune di Taranto e la consigliera comunale con delega allo sport Carmen Casula. I lavori sono iniziati venerdì 17 maggio.

"Accogliamo con grande gioia questa notizia, seppur iniziati con un notevole ritardo sulla tabella di marcia, l'installazione del tunnel di battuta rappresenta un prima volta assoluta, infatti in 43 anni di baseball a Taranto questa è la prima volta che il Comune di Taranto effettua un intervento esclusi-vamente per le nostre discipline - il presidente Antonio Maggio non nasconde la propria soddisfa-zione- ringrazio il Sindaco Rinaldo Melucci, la giunta ed il consiglio comunale , per una Ammini-strazione Pubblica questo rappresenta un piccolo intervento, ma per noi rappresenta una grande opportunità in più per allenarci. Questo tunnel ci dona speranza, ora bisogna proseguire ed arrivare al sogno più grande ovvero la realizzazione del diamante sfruttando il trend positivo legato ai Gio-chi del Mediterraneo"

Nel frattempo la squadra ha continuato ad allenarsi agli ordini del Manger Luis Rafael Motolese, impegnati a preparare la difficilissima trasferta di Matino dove ad attenderli ci saranno gli Angels Matino. La sfida con i salentini rappresenta una classica di queste ultime stagioni e come da tradizione rappresenta un campo molto difficile per i Tritons. Gli Angels di Fabio Corsano hanno aggiunto nello staff tecnico Gigi Carrozza indimenticato campione di baseball, tra i migliori di sempre in Italia ed in Europa e questo non potrà che motivare ulteriormente gli azzurri.

"Giocheremo la nostra partita al massimo delle nostre possibilità , rispettiamo molto i nostri avver-sari ma per Taranto è arrivato il momento di scrollarsi di dosso i timori riverenziali e aquisire una mentalità vincente" a suonare la carica ci pensa il cubano Yoycell Garcia Hernandez (in foto) mat-tatore nelle classifiche offensive di questo inizo di stagione.

La Asd Tritons Taranto Baseball Softball è lieta di comunicare l’avvenuta realizzazione del tunnel di battuta così come promesso dalla amministrazione comunale nel mese di gennaio u.s. I giocatori della squadra seniores partecipante al campionato nazionale serie C ed i ragazzi del settore giovanile hanno effettuato l’inaugurazione martedì 21 maggio.

I nostri ringraziamenti alla Direzione Lavori Pubblici sez. Impianti Sportivi per la disponibilità e la collaborazione.

Ma soprattutto vogliamo ringraziare il Sindaco Rinaldo Melucci e l’ammini-strazione comunale di Taranto per aver mantenuto gli impegni presi. Dopo tante promesse andate a vuoto in questi anni, la realizzazione del tunnel di battuta per il baseball rappresenta la prima opera realizzata in favore di questa disciplina sportiva in 43 anni di presenza della stessa nella città dei due mari.

Questo tunnel ci renderà più autonomi nel programmare le nostre attività, con la speranza che la strada di collaborazione intrapresa possa portare sulla strada giusta per la realizzazione di un campo da baseball.

Foto di Annamaria Linoci

Il campo ha confermato quanto ci si aspettava alla vigilia ma a cambiare è stato il copione, infatti i rossoblu allenati da Rafael Motolese tengono botta per più di metà partita al cospetto dei biancoblu abruzzesi poi l'al-lungo decisivo al quinto inning. I rossoblu devono fare a meno di Costante e Fornaro, la formazione viene ridisegnata presentando la novità ovvero il giovanissimo Danyeri Ruiz (in foto a destra), under 18 di origine dominicana schierato nel ruolo di seconda base, il lanciatore partente è Gianpaolo Morales mentre a ricevere i suoi lanci viene schierato Biagio Chirulli.

Il primo inning vede le due squadre rimanere a zero ma sono i rossoblu ad avere l'amaro in bocca per l'oppor-tunità sprecata al primo inning, lasciando potenziali punti sulle basi. Nel secondo inning muove il punteggio il Chieti grazie a Colmenares spinto a casa dalla valida di Cabrera. I Tritons però riordinano le idee e pareg-giano i conti al terzo inning grazie a Ruiz che segna grazie alla battuta valida di Joycell Hernandez.

Nel quarto inning rimette la testa davannti il Chieti, sfruttando la vena offensiva di Gianni Di Francesco che batte a casa due punti, i Tritons provano a reagire subito infatti Alabrese batte valido, ruba la base e si piazza in posizione punto ma la parte bassa del lineup costituita da Chirulli, Pacente e Albanese non combina nulla fissando il punteggio sul 3 a 1 per il Chieti.

Nel quinto inning i Tritons perdono un pò la testa commettendo due banali errori difensivi che costano 4 punti, vanificando il bel lavoro fatto sino a quel momento da Morales mentre il Chieti manda sul monte di lancio Federico Faini, che di fatto chiude la saracinesca in faccia ai rossoblu che nei successivi 4 inning non trovano mai le misure sul bel repertorio di lanci costituito da velocità ed effetti. Il Chieti trova ancora punti nei succes-sivi inning, rimpinguando il punteggio che si chiude con un 11 a 1 finale.

"Sapevamo bene la forza degli abruzzesi , squadra retrocessa dalla serie B composta dalla fusione da più realtà sportive quali il Progetto Teramano ed appunto il Chieti, società ambedue dotate di strutture sportive eccellenti e questo non può non rappresentare un fattore importante. Però non dobbiamo crearci alibi, anzi, giocare contro queste squadre deve rappresentare uno stimolo ulteriore di crescita alzando l'asticella delle nostre ambizioni" queste le parole alla conclusione del match di coach Rafael Motolese.

Il presidente Antonio Maggio invece ci tiene a puntualizzare " Mi auguro che il recente azzeramento della giunta comunale non rappresenti un ulteriore ostacolo agli impegni assunti dal Comune e mi riferisco al tunnel di battuta che a detta del dirigente dei Lavori Pubblici dovrebbe essere installato entro questa setti-mana, paghiamo un gap troppo importante rispetto alle altra città in termini di mancanza di strutture e questo non permette di giocarcela ad armi pari"

Nell'altro match di giornata i Warriors Bari battono gli Angels Matino con il punteggio 12 a 2, domenica 12 maggio i Tritons osserveranno un turno di riposo e scenderanno in campo il 19 in trasferta, ospiti dei salentini Angels Matino.

Trasferta vincente per i ragazzi tarantini guidati da Motolese. Battuti a domicilio gli Angels Matino grazie ad una prova convincente

I rossoblu scendono in campo con il giovanissimo Gabriel Mucavero, classe 2003, nel ruolo di lan-ciatore , a ricevere i suoi lanci Biagio Chirulli altro prodotto del vivaio ionico. In diamante trovano spazio Maggio in prima base, Ruiz in seconda, Pacente in terza ed il cubano Hernandez in interbase mentre agli esterni da sinistra a destra troviamo Fornaro, Iemmolo ed Alabrese ad Ezio Piccolo il posto di battitore designato.

Gli Angels Matino di Gigi Carrozza schierano sul monte il giovane Lezzi e Corsano a ricevere, pronti via ed i Tritons segnano al primo inning con il giovanissimo under 18 Danyeri Ruiz complice una indecisione difensiva salentina. In difesa il giovane Mucavero non mostra nessuna emozione e chiude il primo inning a zero. Nel secondo inning i Tritons innestano le marce alte segnando ben 4 punti grazie a Piccolo, il solito Ruiz, Fornaro ed Hernadez frutto di tre battute valide consecutive, In difesa gli ionici mantengono la tranquillità necessaria non concedendo nulla ai volenterosi e mai domi Angels Matino.

Al terzo inning i Tritons chiudono il conto andando a referto con altri 5 punti sul tabellino, inning iniziato alla grande dal capitano Iemmolo con una battuta lunga a sull'esterno sinistro che vale la seconda base, poi una base intenzionale a Piccolo, Pacente viene eliminato al volo Fornaro porta il primo punta a casa su un errore di Strummielo, poi ci pensano Alabrese e Maggio a portare a casa i punti decisivi. I Tritons sono saldamente avanti per 10 a zero, gli azzurri di Matino provano a scuo-tersi ma su una situazione di uomini in base su una bella battuta di Gabriele Musio l'interbase taran-tino Hernandez compie un capolavoro operando un triplo gioco che di fatto spezza la partita in due. Al quinto inning cominciano i cambi e per i Tritons entrano Mario Bruno classe 2002 in esterno si-nistro e Luciano Garofalo in esterno destro mentre sul monte di lancio per gli ionici sale Gianpaolo Morales. Il lanciatore salentino Francesco Fersini riannoda i fili della partita, arginando l'attacco io-nico che andrà a referto però con altri due punti mentre in difesa l'esperto lanciatore tarantino Mo-rales non concede nulla e mette a segno 4 strikeout, la partita si chiude sul 12 a 0 per I Tritons.

"Abbiamo disputato una buona partita, oggi è andato tutto bene ma non bisogna certo cullarsi sugli allori anzi bisogna rimanere concentrati e lavorare - tuona il manager venezuelano Luis Rafael Mo-tolese - domenica a Bari sarà un'altra partita molto difficile e per fare risultato servirà il 110%" Il lanciatore Gabriel Mucavero mette nel suo palameres la prima vittoria nella categoria Seniores, per un ragazzo che deve compiere ancora 16 anni è un bel traguardo, i Tritons invece raggiungono il terzo posto del girone I guidato saldamente dal Chieti capolista ed imbattuto.

Arriva la prima vittoria stagionale per i ragazzi di Motolese, 25-13 il punteggio finale in favore dei tarantini. Nella seconda giornata di campionato Serie C Girone I i rossoblu conquistano la loro prima vittoria stagionale ai danni dei Fovea Embers di Foggia sul bellissimo diamante di Via Gramsci.

I Tritons devono rinunciare in extremis per infortunio a due pedine fondamentali del suo roster infatti erano assenti per infortunio Michele Fornaro e Gabriel Mucavero. Il manager dei Tritons, il venezuelano Luis Rafael Motolese, sceglie Morales come lanciatore par-tente, Chirulli a ricevere mentre all’esterno destro spazio per un’altro giovanissimo ovvero Mario Bruno.

Il Foggia schiera una squadra giovanissima, un sicuro investimento sul futuro ricordando che la società dauna ha una squadra che milita anche nel campionato di Serie B.

Pronti via ed i Tritons piazzano subito un big inning da 6 punti, che regala tranquillità alla difesa guidata dal lanciatore Morales che per i primi quattro inning concede pochissimo alle mazze avversarie. I rossoblu invece continuano a rimpinguare il punteggio grazie alla buona vena offensiva del solito Garcia Hernandez, seguito a ruota da Chirulli, Iemmolo e Piccolo, alla fine del quarto inning il punteggio è di 14 a 1 per il Taranto.

Cominciano i cambi per i rossoblu che mandano in campo per l’esordio stagionale Andrea Albanese e Luciano Garofalo. Sul monte di lancio sale l’under 21 Biagio Chirulli che nei primi due inning nonostante qualche patema e due punti concessi mantine il controllo della partita. Nel settimo inning però i tarantini perdono la bussola,Chirulli non centra più la zona dello strike ed il suo sostituto Alberto Iemmolo lo segue a ruota, alla fine concederanno 5 basi su ball e 2 battitori colpiti intervallati da due valide che fruttano 9 punti per i foggiani che suscitano l’entusiasmo del pubblico presente.

I rossoblu svanita la possibilità di chiudere la partita al settimo riordinano le idee, soprattutto il lanciatore Iemmolo ritrova tranquillità necessaria per chiudere i conti, la partita terminerà con il punteggio di 23 a 15 per i Tritons Taranto.

“C’è tanto da migliorare, soprattutto dobbiamo imparare a gestire la concentrazione in ma-niera costante, nel baseball i cali di tensione possono costare caro - chiosa il presidente Antonio Maggio - devo fare i complimenti al giovane Mario Bruno ed a Luciano Garofalo che dopo tanti anni ha deciso di rimettersi in gioco impattando bene nell’esordio stagionale”

Domenica 5 maggio al comunale di Tramontone arriva la capolista Chieti, squadra favorita per la vittoria del girone che nell’altro incontro di giornata ha battuto il Bari per 12 a 2, ripo-savano gli Angels Matin

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of this site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

  I accept cookies from this site.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk