Una grande prestazione in Gara 2, vinta a Porto Sant’Elpidio, nella prima giornata del girone di ritorno. Bene anche nel primo match, dove solo qualche dettaglio non permette ai foggiani di portare a casa il bottino pieno in casa della seconda squadra del campionato. Nonostante i diversi obiettivi e la diversa classifica, sono andate in scena due gare altamente combattute.

GARA1 – Si parte con Araujo sul monte e D'Agnelli a ricevere; interni Iacovelli, Massaro, Colon Ventura e Coluccino; esterni Panico, Bizzoco e Carbone. Gara super equilibrata con Porto Sant’Elpidio avanti 1-0 al primo inning e 2-1 al quarto (con un fuori campo, il terzo stagionale, di Colon Ventura). Punto foggiano del pareggio, 2-2 ad inizio quinta ripresa, poi qualche piccola imperfezione rilancia i padroni di casa sul 4-2. Nel finale prima Luigi Sammartino, poi Salvatore Strippoli sul monte riescono a contenere, ma l’attacco non riesce a recuperare i due punti di svantaggio e la gara termina con la vittoria 4-2 di Porto Sant’Elpidio.

GARA2 – Sul monte Carbone, a ricevere sempre D'Agnelli (uno dei pochi ricevitori di categoria a giocare entrambe le gare, ottimo in moltissime occasioni e soprattutto in 4 tentativi di basi rubate); interni Araujo, Massaro, Colon Ventura e Coluccino; sulle corsie esterne Panico, Bizzoco e Iacovelli. La partenza è da dimenticare per i foggiani. Subito sotto 4-0 per via di leggerezze difensive che diventano preoccupanti, nonostante un Carbone in forma. Nel corso della partita Salvatore Strippoli lo rileva e suona la carica. Anche in battuta dove i suoi uomini traggono il meglio possibile dal 9-2 in poi (per Porto Sant’Elpidio). Numerose battute di qualità e tanta determinazione permettono agli Embers di avvicinarsi, 9-3 al quarto e 9-8 al quinto gioco. Il sorpasso al settimo inning, 9-10 e 10-12 al penultimo incrocio. Al nono inning Foggia chiude a secco di punti, ma il manager Salvatore Strippoli (come già detto salito sul monte di lancio) chiude con un solo punto subito e vince la gara 11-12.

Finalmente arriva la prima vittoria esterna della stagione, soltanto sfiorata in alcuni casi finora. In classifica Foggia resta al sesto posto con 5 vittorie in 14 gare giocate, a pari merito con Cupramontana e alle spalle di Riccione e Potenza Picena

Due vittorie, altre due. Ancora in casa, dove la Fovea Embers ha trovato il proprio equilibrio dopo un inizio di stagione difficile dovuto, probabilmente, all’adattamento alla nuova categoria. Una Serie B equilibrata, ma sicuramente di livello molto più alto rispetto alla C vinta lo scorso anno. Ora la società presieduta da Gianni Vitrani vuole giocarsi le proprie carte, mantenendo un profilo basso, senza grosse pretese se non quelle della permanenza. Società impegnata su più fronti, con i giovani che continuano a fare esperienza in C.

SERIE B – Due vittorie che pareggiano il conto generale delle dispute. Quattro vittorie e altrettante sconfitte in otto incontri disputati. Dopo questa doppia vittoria gli Embers si posizionano a metà classifica, alle spalle di Rimini capolista (e prossimo avversario in trasferta), Porto Sant’Elpidio e Riccione.

GARA1 – Con Araujo sul monte e D’Agnelli in ricezione, foggiani che impiegano un po’ prima di entrare in partita e superare gli avversari. Sotto 0-2 al primo inning, il recupero arriva gradualmente (1-2 al quarto e 2-2 al sesto) anche grazie al supporto di una prestazione ottima del reparto difensivo e del lanciatore stesso. Sugli esterni Panico, Bizzoco e Carbone, mentre nel campo Iacovelli, Coluccino, Massaro e Colon Ventura, hanno supportato a dovere una prestazione di buon livello del venezuelano Araujo. La chiusura di match offensiva è da applausi, con 5 punti a testa nel settimo e nell’ottavo gioco. Salvatore Strippoli, salito sul monte per sostituire il partente, mantiene la vittoria (12-7). Da segnalare il primo fuori campo della carriera per Antonio Colon Ventura.

GARA2 – Il secondo match parte più o meno alla stessa maniera, ma la rimonta arriva prima. 0-1 iniziale e situazione ribaltata al terzo inning, 4-3. Carbone sul monte, il solito D’Agnelli a ricevere, Araujo, Massaro, Coluccino e Colon Ventura interni, Panico, Bizzoco e Iacovelli esterni, Dimitrio battitore designato. Questa la formazione iniziale che prende il sopravvento alla quinta ripresa, con un netto 6-0 che porta la situazione sul 10-3. Sammartino rileva Carbone al quinto gioco, poi al sesto arriva il break degli ospiti che si riportano sotto 10-9 e pareggiano i conti al nono (11-11). Un punto nell’attacco finale riporta definitivamente l’ago della bilancia dalla parte dei foggiani (12-11).

SERIE C – I giovani di Alfredo Strippoli, invece, perdono a Chieti, 12-2. Prosegue il percorso di crescita delle seconde linee giovani della Fovea Embers, con interessanti individualità che “studiano” per l’inserimento tra i big.

Ancora impegni su più fronti per la Fovea Embers di baseball. La società presieduta da Gianni Vitrani si appresta a vivere un nuovo, intenso, fine settimana.

SERIE B – La tanta pioggia caduta nei primi mesi della stagione 2019 comporta una serie di recuperi da operare. È il caso della prima squadra, che andrà ad Ancona in casa del Fano. Si tratta del recupero della quinta giornata con le gare inizialmente in programma per il 12 maggio e non disputate per il maltempo. Forte del proprio 4° posto (a pari merito con San Lazzaro) i foggiani di Salvatore Strippoli puntano a impensierire le avversarie che la precedono, ma soprattutto puntano a non farsi riagganciare nelle retrovie. Fano è settima con 4 vittorie e 7 sconfitte, immediatamente alle spalle di Foggia, San Lazzaro e Potenza Picena. Doppia sfida in programma domenica alle 11:00 e alle 15:30 presso il Campo Comunale del capoluogo marchigiano.

SERIE C – Anche i giovani della C saranno impegnati in una gara di campionato. Domani, sabato 1 giugno, a Taranto, andrà in scena la sfida valida per la terza giornata di ritorno contro i Tritons padroni di casa. Prima palla giocabile dalle 15:00.

LEGA DEL MARE – In campo anche gli amatori, alle prese con il terzo e ultimo concentramento di gare prima della fase finale. La truppa guidata da coach Stefanelli giocherà ospite del Brewers Caserta contro i locali, cercando di “assaltargli” la prima posizione generale e contro i Bari Warriors, che sono in ultima posizione tra le tre squadre rappresentanti la East Division. Partenza alle ore 11:00 con Caserta-Foggia, a seguire le altre due gare Bari-Foggia e Caserta-Bari.

SETTORE GIOVANILE – Sono sempre molteplici le attività del Settore Giovanile della società foggiana. Domani, tempo permettendo, è in programma anche la seconda giornata del campionato provinciale Under 15.

E alla fine vince sempre la pioggia. È periodo di maltempo in Italia, periodo di rinvii nel Baseball. Ad Ancona è forte l’allerta maltempo dello scorso fine settimana, tanto da permettere alla Fovea Embers di evitare la lunga (e inutile) trasferta in terra marchigiana, dove non si è giocato.

SERIE B – Campionato torturato per via del maltempo, quest’anno. In tutto il Girone C, quello dei foggiani, in 5 turni disputati, sono ben 10 le partite rinviate o sospese. Quattro di queste, riguardano la Fovea Embers, squadra maggiormente colpita insieme a Potenza Picena e Porto Sant’Elpidio.

SERIE C – Non riesce la rimonta ai giovani guidati da Alfredo Strippoli. Contro il Bari Warriors, una serie di errori li porta sotto 0-10 al 4° inning, poi il tentativo di ripresa fino al 7-10 prima e al 7-11 finale. I foggiani (con la seconda squadra) giocano fuori classifica, senza possibilità di fare eventuali playoff.

Una doppia sconfitta che poteva esser messa in preventivo alla vigilia. La Fovea Embers non gioca al meglio le proprie chance contro il fortissimo Rimini e cede le armi in entrambi i match. 10-2 nella prima sfida, 7-4 in una seconda gara maggiormente equilibrata. Aldilà di alcuni errori, resta una buona gara contro la capolista del girone.

GARA 1 - Partenti Araujo lanciatore e D’Agnelli ricevitore; Iacovelli, Massaro, Colon Ventura e Coluccino interni; Panico, Carbone e Bizzoco esterni, assente Nicola Dimitrio.

Gara iniziata male sul monte con una serie di errori. Alla fine del terzo inning la situazione era già compromessa (4-0), con nessuna battuta valida dei foggiani. Un fuori campo di Colon Ventura (il secondo consecutivo) e l’ingresso sul monte di Salvatore Strippoli permette alla Fovea Embers di andare 5-1 all’ottavo gioco e di restare in partita. Poi 5 punti consecutivi dei padroni di casa che vincono il match . Perdere 10-2 contro la capolista ci può stare, è stato importante non aver perso la testa dopo l’inizio di gara difficile.

GARA 2 – Inizio di Carbone sul monte, con D’Agnelli in ricezione. Araujo, Massaro, Colon Ventura e Coluccino interni; Panico, Bizzoco e Iacovelli esterni.

Partenza più equilibrata, nel secondo match, con 2 punti di Rimini in apertura. Al terzo inning arrivano 3 punti foggiani nel turno d’attacco, poi un Big Inning da 4 punti permette ai padroni di casa di andare avanti ancora nel punteggio. Ancora dentro Strippoli sul monte e al settimo inning dentro anche Luigi Sammartino per l’espulsione di Iacovelli (proteste). Chiusura 7-4 per Rimini con Foggia dentro al match fino alle ultime giocate. Una partita in cui i foggiani non sono stati inferiori agli avversari, che hanno approfittato dei momenti di calo durante la gara. Resta la buona prestazione al cospetto di una squadra lanciata verso la vittoria finale del campionato.

Domenica prossima recupero della quinta giornata contro Fano (ad Ancona).

SERIE C – La forte e copiosa pioggia caduta ieri in Capitanata non ha permesso la disputa dell’incontro valido per la settima giornata del campionato di Serie C tra Foggia e Matino. Domenica prossima, la seconda squadra Embers affronterà Taranto in trasferta.

Interrogativo d’obbligo. Comincia ora un nuovo campionato per la Fovea Embers? Arriva la prima vittoria, doppia, nel campionato di Serie B per i foggiani di manager Salvatore Strippoli contro il San Lazzaro. Nulla ha potuto l’altra neopromossa, al pari dei foggiani, di fronte alla determinazione dei padroni di casa.

GARA1 – Inizio con Araujo sul monte, D’Agnelli a ricevere, Iacovelli, Massaro, Colon Ventura e Coluccino agli interni, Panico, Carbone e Bizzoco sugli esterni. Partita che va immediatamente dalla parte dei foggiani con un 4-0 alla fine della terza ripresa. Da segnalare che il lanciatore avversario, finora, non aveva subito alcun punto. Cambio di lanciatore alla sesta ripresa con Araujo sostituito da Sammartino e con il risultato già in cascina, anche grazie ad un fuoricampo (a basi piene) di Iacovelli. Partita terminata alla settima ripresa per manifesta superiorità sul punteggio di 16-6

GARA2 – Nel secondo match, Carbone sale sul monte, Coluccino ricevitore, agli interni Iacovelli, Sammartino, Colon Ventura e Massaro, mentre sugli esterni si posizionano Araujo, Bizzoco e D’Agnelli. Inizio non ottimo di Carbone sul monte, ma i foggiani resistono e alla terza ripresa mettono a referto 6 punti, portando il parziale a favore sull’8-2. A quel punto la pioggia, protagonista troppo spesso in questo inizio di stagione foggiano, non permette il regolare svolgimento della gara, con due interruzioni e ripartenze. Cala l’attenzione dei padroni di casa e gli ospiti approfittano per arrivare sotto fino all’8-7. Strippoli rimpiazza Carbone sul monte e, grazie anche ad una serie ottima di cambi, la Fovea Embers vince 9-8.

Grandissimo carattere di tutta la squadra, che partecipa in maniera unitaria alla vittoria, anche con il contributo di chi è entrato in campo per una semplice azione. Dopo 4 sconfitte di fila, pare che la rotta sia cambiata. Comincia un nuovo campionato per la Fovea Embers?

La settimana prossima trasferta ad Ancona, contro il Fano.

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of this site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

  I accept cookies from this site.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk