Domenica 30 giugno inizia l’ultimo mese del campionato di serie B, a cui si aggiungeranno i numerosi recuperi da effettuare prima dei play-off di settembre. La sosta di domenica scorsa, dopo la difficile trasferta di Lastra a Signa, ha consentito al WiPlanet Montefiascone di recuperare alcuni infortunati: Hernandez, Salgado e Ceppari sono quasi in forma, mentre lo sfortunato Fanali proprio in queste ore dovrà sottoporsi ad intervento per il ripristino del legamento crociato e per la rimozione del menisco; a lui gli auguri di tutto il baseball falisco, con la speranza di vederlo quanto prima sul monte.Lo swing di Leonardo Ceppari (WiPlanet Montefiascone)

L’ultima settimana ha portato l’esito del reclamo dei Lancers sulla sconfitta subita dal CALI: i toscani hanno beneficiato di un errore formale dei laziali ottenendo la vittoria a tavolino e sono tornati in testa alla classifica, seguiti dal WiPlanet e dal Catalana Alghero; appare sempre più probabile che la lotta per i due posti per i play-off sarà riservata a queste tre squadre: è impressionante quanto siano simili, per Lancers e WiPlanet, i dati statistici, che nel baseball sono molto indicativi del rendimento delle squadre.

Nella media battuta fra le 48 squadre dei 4 gironi della serie B, il WiPlanet Montefiascone è ottimamente 2° con 319, ma i Lancers seguono al 3° posto con 317: stesso ordine nella media difesa, con il WiPlanet Montefiascone 4° con 947, e i Lancers 5° con 946. Il dato statistico che definisce il rendimento complessivo del monte è la Media Punti Guadagnati sui Lanciatori (MPGL - indica i punti che sarebbero stati incassati dai lanciatori in ogni partita senza gli errori della difesa): in questa classifica i Lancers sono 10° con 4,29, mentre il WiPlanet Montefiascone segue a ridosso, 11° con 4,34.

Abbastanza diverse sono invece le statistiche della Catalana Alghero: migliore nel rendimento dei lanciatori (posto con una MPGL di 3,16), appena inferiore nella media battuta (posto con 297), ma sensibilmente peggiore nella media difesa, (21° posto con 930 di media).

Le prossime due domeniche potrebbero essere decisive per i sardi: infatti incontreranno prima i Lancers e poi il WiPlanet, ed i risultati di queste 4 partite potrebbero già stabilire le candidate più probabili alla post season.

I falisci li aspetteranno domenica 7 luglio sul diamante di Montefiascone con la voglia di rifarsi delle due sconfitte subite in terra sarda, ed un’eventuale doppia vittoria potrebbe già essere quasi decisiva per i play-off di settembre.

Play off che vedranno le prime due dei quattro gironi della serie B incontrarsi in semifinali e finali al meglio delle 5 partite e stabiliranno così le due squadre promosse alla serie A2 2020, una proveniente dai gironi A e B ed una da C e D. Uno sguardo alla classifica del girone C fa prevedere che, a meno di crolli nell’ultimo mese e nei recuperi, le probabili candidate ai play off potrebbero essere lo Junior Rimini (12 partite vinte e 4 perse) ed il Porto S. Elpidio (11 e 5), che hanno un discreto vantaggio su Fano (9/8) e Riccione (7/8).

CLASSIFICA AL 24 GIUGNO 2019

PG

PV

PP

%

Lancers Lastra a Signa

13

10

3

769

WIPLANET MONTEFIASCONE

17

12

5

706

Catalana Alghero

17

11

6

647

Latina

16

8

8

500

Livorno

16

7

9

438

Thunders Salerno

14

6

8

429

Red Jack Grosseto

18

5

13

278

Cali Roma

15

4

11

267

Domenica entusiasmante per i giallo-verdi che, continuando la striscia positiva di 7 vittorie, dominano i Red Jack Grosseto (5 a 2 e 13 a 5) e approfittano delle sconfitte dei Lancers ad Acilia e dell’Alghero a Latina. In un sol colpo il WiPlanet Montefiascone le scavalca entrambe in classifica – nel baseball i punti risultano dalla percentuale delle partite vinte sulle giocate - ponendosi meritatamente in testa, grazie ad 11 vittorie e 4 sconfitte.

Va sottolineato il grande equilibrio tecnico di questo girone della Serie B, nel quale l’ultima in classifica vince con la prima e non ci sono squadre escluse dalla lotta per i play-off o per i play-out, anche per via dei numerosi recuperi da effettuare. Sono bastate al Salerno le due vittorie contro il Livorno per portarsi a metà classifica. In questo quadro c’è grande attesa nell’ambiente falisco per la trasferta di domenica prossima a Lastra a Signa.

La cronaca della prima partita vede prevalere i lanciatori; Matteo Carletti disputa 8 innings pressoché perfetti, affrontando solo 33 battitori, eliminandoli 9 al piatto e concedendo solo 4 valide, 1 base e 1 colpito. Altrettanto bene i due grossetani, Ali Kamran e Brzezisky, che concedono solo 5 valide alle mazze falische, regalando però 7 basi su ball. Pressoché perfette le due difese, così la partita si indirizza a favore del Montefiascone quando, al 5° inning, i giallo verdi sfruttano al meglio due basi su ball concesse da Ali con le valide di Salgado e Urquiola, segnando i 3 punti che hanno poi fatto la differenza.

Molto diversa la seconda partita, con entrambe le squadre a corto di lanciatori; vista la indisponibilità di Michele Carletti, i tecnici scelgono come partente il nuovo acquisto Urquiola, che si trova in difficoltà nel ruolo e concede subito 4 punti. I falisci non si demoralizzano e, con un secondo inning da 7 punti, si portano in vantaggio 7 a 5, grazie alle valide di Gomez, Urquiola e Michele Carletti. Sul monte Vaglio ferma i grossetani per 5 riprese grazie anche a due doppi giochi difensivi, e viene sostituito poi per un inning ciascuno dall’esordiente Tabarrini e da Lanzi, che torna sul monte dopo diverse settimane. Da sottolineare che i Red Jack hanno alternato ben 5 lanciatori in 8 innings, senza riuscire a frenare l’attacco falisco, che, pur privato del miglior battitore, Leonardo Ceppari, infortunatosi nella mattina, mette a segno ben 14 valide: in evidenza Vaglio, Urquiola (ottimo il suo debutto) e, soprattutto, il manager-giocatore Salgado (6 su 6 nella giornata).

Salgado è entusiasta. “Sono stati tutti bravi, mettendosi a disposizione della squadra e battendo valido quando serviva per portare a punto i compagni – ha dichiarato – ma bravi soprattutto Matteo Carletti, lanciatore quasi perfetto della prima e Francesco Vaglio, che, in un momento di difficoltà della squadra, l’ha fatta riemergere lanciando con il cuore. Ora siamo primi in classifica e ci vogliamo restare con l’unico modo che conosco: lavorare ancora più duro”.

“È stata una splendida domenica– ha dichiarato il presidente Mirco Marianello – siamo primi in classifica dopo una giornata nella quale forte era la preoccupazione per i lanciatori. Ma questi ragazzi meritano grandi soddisfazioni; hanno dimostrato di essere una squadra compatta e determinata, superando insieme i problemi che sempre si presentano, settimana dopo settimana. Sono certo che terranno duro fino alla fine”.

Il WiPlanet Montefiascone esce dal difficile campo di Lastra a Signa con una sconfitta (6 a 4 nella prima partita) ed una vittoria (9 a 3 nella seconda): un buon risultato, che però va stretto ai giallo-verdi. Due belle partite, con il WiPlanet che batte di più (33 valide contro 18), e fa anche meno errori, 1 solo nella giornata, contro 2 dei Lancers, con la ciliegina di due bei doppi giochi. La ragione della mancata doppia vittoria sta tutta nei corridori rimasti in base: ben 23 per il WiPlanet, mentre i Lancers sono stati più bravi e fortunati nello sfruttare le occasioni, lasciando in base solo 14 corridori. Ma nelle partite equilibrate sono gli episodi a determinare il risultato: così il lanciatore partente falisco Matteo Carletti (per lui 6,2 innings lanciati, con 6 valide concesse, 1 base su ball ed un colpito), dopo aver controllato alla grande l’attacco toscano per 6 innings (solo 5 battitori arrivano in 1 base), sul punteggio di 3 a 1 per il WiPlanet, anche a causa di qualche incertezza della difesa, concede alcune valide consecutive al settimo inning, che portano ai Lancers i 5 punti che risulteranno decisivi. Vano il tentativo di rimonta giallo-verde, ben controllato dal lanciatore avversario Perez Silva.

Anche la seconda partita viene decisa da un big inning, questa volta per 6 punti a favore del WiPlanet. Infatti, mentre Michele Carletti controlla ottimamente l’attacco toscano (6,2 innings, 4 Basi su ball ed 1 colpito, 3 strike out e 6 valide concesse), i falisci al 6° inning con 6 valide consecutive ed una base su ball incamerano i 6 punti che alla fine risulteranno decisivi, visto che il rilievo Hernandez chiude alla grande subendo un solo punto.

Oltre alle ottime prove dei lanciatori, in battuta si sono distinti Salgado (7 valide su 9), Gomez (7 su 10), Hernandez (4 su 8) e Matteo Carletti (4 su 10): eccezionale Michele Carletti, che, sceso dal monte, ha battuto 2 valide su 2 turni.

“Sono contento della squadra – ha dichiarato il manager Salgado – rimane un pizzico di amarezza perché potevamo ottenere una doppia vittoria che avremmo meritato, ma abbiamo incontrato una squadra solida che sono certo lotterà insieme a noi per i play-off. Sono particolarmente contento del rendimento dei lanciatori, sia Matteo che Michele e i rilievi Vaglio e Hernandez, e del rendimento in battuta del centro del line-up. Ora una settimana di riposo, utile per recuperare l’infortunato Leonardo Ceppari e qualche acciacco di altri giocatori”.

Continua il grande equilibrio di questo girone della Serie B, nel quale solo il Livorno ha ottenuto una doppietta, a spese dei Red Jack Grosseto che scivolano all’ultimo posto. Il CALI, dopo l’innesto dei due lanciatori, continua a risalire la classifica, andando a vincere una partita ad Alghero, mentre il Salerno divide la posta con il Latina. In settimana dovrebbe arrivare l’esito del reclamo dei Lancers contro il CALI, che deciderà se il WiPlanet sarà primo o secondo in classifica.

Domenica 9 giugno, nella prima di ritorno del campionato di serie B, il WiPlanet Montefiascone ospiterà i Red Jack Grosseto, con l’obiettivo di consolidare il secondo posto in classifica, attualmente condiviso con la Catalana Alghero con 9 vittorie e 4 sconfitte.

Una delle 4 sconfitte del WiPlanet fu incassata proprio la prima giornata a Grosseto; 10 a 2 il risultato del pomeriggio, in una partita dominata dal freddo e dalla pioggia, dopo gli extra-inning nella prima partita che costrinsero i tecnici falisci ad usare tutti i lanciatori allora a disposizione.

I giallo-verdi sono molto cresciuti da allora, sia in battuta, che in difesa, ed hanno migliorato notevolmente il monte con l’inserimento di Hernandez.

Un importante contributo è atteso anche da un grande colpo del presidente Marianello: l’innesto del 19enne italo-venezuelano Carlos Urquiola, lo scorso anno con il Viterbo in A2 – il padre giocò a Parma nel 2006 . Quest’anno ha iniziato a Firenze con alterne fortune, per poi, nella finestra dei trasferimenti di Giugno, passare nella squadra falisca tramite la Fortitudo Bologna, in particolare con l’interessamento di Alessandro Vaglio. Carlos è una giovane promessa del baseball, già interbase della nazionale agli europei juniores, dove ha giocato titolare con media battuta 346, ottimo corridore e battitore particolarmente efficace con uomini in base –lo scorso anno la sua media passa da 272 a 375 con corridori in posizione -punto, ed è stato leader di squadra con 12 basi rubate e 23 punti battuti a casa.

Un’altra novità è stata inserita nel roster del WiPlanet Montefiascone, e non potrà che far piacere a tutto l’ambiente. Cristiano Tabarrini, che ha due figli che giocano, ha ripreso ad allenarsi all’età di 48 anni e farà il “lanciatore anziano”. Cristiano fu lanciatore della nazionale Juniores e memorabile fu la sua frase “Datemi la palla” quando nel 1993 a mezzanotte, all’ultimo inning dell’ultima partita della finale per la promozione in A2 , dopo aver lanciato 9 inning nel pomeriggio, non essendoci nessuno che potesse farlo, vinse la sfida con il Roselle. Non sappiamo quale potrà essere il suo contributo sul monte, ma il suo repertorio ricco di palle “sporche” difficile da colpire bene, e l’esperienza fanno ritenere a Salgado che sarà importante, senza contare i consigli che potrà dare.

Per domenica l ’obiettivo non può che essere quindi la doppia vittoria, certamente alla portata della squadra falisca, ma i grossetani non vanno sottovalutati, essendo anche il loro rendimento cresciuto notevolmente dall’inizio del campionato, nonostante qualche carenza sul monte (non hanno mai vinto entrambe le partite). In particolare, battono oltre 400 il prima-base Maggio, il DH Bruno e Filippo Milli, ricevitore molto cresciuto dopo lo scorso anno a Montefiascone.

Le altre partite vedono curiosamente ripetere a campi invertiti alcuni recuperi giocati domenica scorsa: i leader in classifica Lancers fanno visita al CALI Acilia, appena dopo averla nettamente battuta in casa 19 a 4 e 11 a 1, mentre il Livorno si recherà a Salerno, bis delle partite di domenica scorsa terminate con una vittoria per parte e con i campani che sperano di sfruttare il turno casalingo per scavalcare il CALI in classifica.

Completa il turno Latina - Alghero, con i pontini che all’andata riuscirono a vincere un incontro in Sardegna

Dopo la pausa per permettere alla selezione regionale di partecipare al torneo Alpe Adria, nel quale ha brillato anche Giuseppe Tabarrini, gli Under 12 tornano alla vittoria contro il Nettuno Accademy. La partita inizia in equilibrio;  nei primi due inning il punteggio era 7 a 6 per i piccoli falisci.

Al terzo e quarto attacco le mazze dei ragazzi di Montefiascone si scatenano inanellando una serie di battute valide e portando a casa un totale di 8 punti, mettendo al sicuro il risultato. I giovani nettunesi reagiscono, ma riescono a segnare soltanto 3 punti, complice due errori difensivi dei falisci.

Le valide sono arrivate da Nicolò Grasselli, dal piccolo Daniele Torri e dai soliti Alessandro Fortunati, Dario Marianello e Giuseppe Tabarrini, autore quest’ultimo insieme a Giorgia Marianello di un’ottima prova sul monte di lancio

Con questa vittoria i ragazzi di Montefiascone consolidano il secondo posto, dietro il Cali Roma, in vantaggio di una vittoria, lasciando ancora aperta una porta per la possibile vittoria del campionato, che probabilmente verrà decisa l’ultima giornata quando il Cali Roma giocherà a Montefiascone.

“Sono soddisfatto della vittoria – dichiara il Manager Roberto Fortunati – ma la prima parte della partita è stata giocata sotto tono dai ragazzi, che comunque, nel momento del bisogno, hanno tirato fuori la grinta necessaria per mettere al sicuro il risultato. Purtroppo quest’anno a causa di continue assenze, ogni sabato dobbiamo mettere in campo una formazione diversa, facendo giocare i ragazzi in ruoli nuovi per loro, situazione che porta dei ragazzi a sacrificare il ruolo per il quale si allenano tutta la settimana per coprire i buchi lasciati dalle assenze. Ma nonostante questo la squadra riesce comunque a giocare un discreto baseball e portare a casa la vittoria, anche se questo non è il metro di giudizio per valutare l’intera squadra, ragazzi che comunque cercano sempre di dare il massimo e che dimostrano di cominciare ad assimilare le strategie e il modo di giocare a baseball che lo staff tecnico sta cercando loro di insegnare”

Questa volta la squadra Under 15 del Montefiascone Baseball ha giocato bene, nonostante la sconfitta da parte dei Dolphins Anzio per 10 a 5, giunta dopo essere stati in vantaggio per 5 a 4, per alcuni errori difensivi nell’ultimo inning, ai quali ha anche contribuito un certo nervosismo causato da un arbitraggio assolutamente inadeguato.

Basti pensare che una perfetta rubata di casa-base di Roberto Marianello, dichiarato salvo dall’arbitro capo, dopo diversi minuti, su sollecitazione dell’arbitro di base, molto distante, è stata annullata cambiando la decisione in out e togliendo un punto. Cosa che ha molto innervosito tutti i giallo-verdi.

Ma a nulla serve recriminare sul risultato: va piuttosto sottolineata la buona prestazione dei ragazzi, che finalmente stanno assimilando gli insegnamenti dello staff tecnico e che potranno solamente migliorare la qualità del loro gioco. In particolare i tre lanciatori che si sono alternati, Elisei, Badea e Roberto Marianello, hanno dimostrato grandi miglioramenti, così come il rendimento in battuta di tutta la squadra.

Alle notizie positive per l’U 15 si aggiunge l’ottimo contributo che ha dato l’U 12 Giuseppe Tabarrini alla vittoria della selezione laziale al torneo Alpe Adria, una manifestazione internazionale di grande importanza che si svolge annualmente a Staranzano, in Friuli.

“Sono molto contento del comportamento della squadra - ha dichiarato il manager Monachini – questa selezione è forte sia in difesa che in attacco e ci siamo ben preparati per il Torneo delle Regioni. Tabarrini si è ben comportato, nonostante fosse all’inizio visibilmente emozionato. Poi è entrato nel ruolo e ha dato il suo contributo alla squadra, giocando sia lanciatore che esterno, senza fare errori, battendo valido e avendo anche l’onore di effettuare l’ultima eliminazione del torneo con una bella presa al volo all’esterno destro.”

Il Lazio si è imposto sulla nazionale austriaca e su altre 3 rappresentative, 2 friulane ed una romagnola, con punteggi netti, dominando sia in battuta che sul monte di lancio. Vero è che questa squadra vede nelle proprie fila anche giocatori della nazionale, con Barbona e Di Persia che già lo scorso anno sono stati campioni europei della categoria. L’ottima prestazione fa ben sperare in vista dell’importante Torneo delle Regioni fra 20 giorni nelle Marche, che mette in palio l’accesso al titolo di campione Europa-Africa, traguardo intermedio in vista delle finali mondiali che si svolgono in agosto a Williamsport (USA). Una manifestazione con la partecipazione di 8 squadre USA ed 8 del resto del mondo, seconda solo alle World Series della Major League, alla quale negli anni passati hanno partecipato la selezione Emiliana e quella lombarda.

Dopo lo sfortunato sorteggio dello scorso anno, che decise una classifica finale perfettamente pari, il Lazio meriterebbe un’immediata rivincita.

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of this site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

  I accept cookies from this site.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk