“Si chiude con un successo dell’Italia il primo torneo Field of Dream di Fastpitch organizzato dal comitato AcademInsieme.”

In una giornata stupenda, dove i colori ed i suoni sudamericani la fanno da padrone, tra il vociare del pubblico che si assiepa sugli spalti dell’Enzo CASTRI ed empanadas a go-go, si odono le trombe della vittoria ed il primo squillo è quello della nazionale Italiana di Fast Pitch Softball Maschile.

Pic 590Peppe MASTROPASQUA aveva chiesto al Comitato Organizzatore ACADEMINSIEME un prodotto di qualità, la possibilità di disputare una serie di incontri per poter mettere alla prova i suoi ragazzi, e poterli preparare in maniera adeguata per la prossima competizione continentale, e così è stato.

L’ACADEMINSIEME non lo ha deluso, così come la sua nazionale, i match sono stati all’altezza delle aspettative, venezuelani, dominicani ed il team dei RED FOXES di ROMA hanno messo in campo tutto il loro talento, le proprie capacità, confrontandosi tra loro e con il team azzurro e schierando atleti di indubbio valore nazionale ed internazionale.

Ma venendo alla disamina della giornata, andiamo a raccontare il percorso che ha portato la nostra nazionale alla vittoria di quello che è il primo torneo organizzato in Italia ad uso e consumo della squadra nazionale di Fast Pitch.

In un impianto Enzo CASTRI tirato a lucido iniziano le danze e non sono solamente quelle aperte dall’entourage  venezuelano che accompagna i propri beniamini, la selezione venezuelana deve dare subito il meglio di sé e va ad affrontare la selezione dominicana nel primo scontro fratricida.

La sana rivalità viene riportata sul diamante di gioco e tra prese spettacolari, giocate eccellenti, battute dirompenti, l’incontro prende una piega positiva per il team dominicano che si aggiudica il primo incontro con un risultato stretto ma favorevole.

Esordio nella seconda partita per la nazionale italiana, e sotto gli occhi vigili del coordinatore MASTROPASQUA, l’ottimo  staff composto da SGNAOLIN, LANNI ed IMPERIO inizia la propria avventura.

I ragazzi sono motivati, preparati al punto giusto per ciò che occorre in questa parte della stagione, l’esperienza di veterani del diamante, unita alla freschezza dei nuovi innesti, da a questa nazionale il giusto equilibrio.

Pic 591Anche in questo incontro riusciamo a carpire le giuste indicazioni, i RED FOXES sono un ottimo sparring partner, il loro livello di gioco è più che amatoriale, ed il team ITALIA deve mantenere alta la concentrazione per l’intera partita ma, punto su punto, riesce ad aggiudicarsi il secondo incontro.

Il terzo ed il quarto incontro decretano il verdetto della giornata e, di fatto, come se vedessimo un copione già scritto, creano una classifica dove, il penultimo incontro della giornata vedrà di fronte la selezione venezuelana ed i RED FOXES di ROMA per il 3° e 4° posto, e nell’ultima competizione la nazionale italiana e la selezione dominicana per il 1° e 2° posto.

Il pubblico, che non ci ha abbandonato per tutta la giornata, prosegue con i suoi incitamenti, mentre  i ragazzi dei RED FOXES  soccombono sotto i colpi dei venezuelani ma certamente lasciano una perfetta fotografia, dove la palla soffice fa da cornice ad un amore viscerale per questo sport.

Si giunge all’epilogo, tutto è pronto, ITALIA e dominicana non intendono lasciarsi sfuggire l’occasione, giunti a questo punto bisogna dare il meglio di sé, i line up schierati sono quanto di meglio i manager possano offrire e gli spettatori non rimangono delusi di quanto offerto loro.

L’ITALIA costruisce, inning dopo inning, la propria vittoria e sfoggiando giocate ad effetto, unite ad una solidità difensiva non indifferente, si aggiudica l’incontro è la coppa messa in palio dal Comitato Organizzatore ACADEMINSIEME.

Un plauso va al gruppo arbitrale composto da PIZZICONI Valerio, FABRIZI  Sabrina e RICCI Gabriele, presente ad ogni incontro, con la propria competenza tecnica a garantire ancor di più la capillarità del lavoro svolto da tutta l’organizzazione.

Siamo giunti al termine, ogni partecipante viene premiato così che possa portare a casa  il ricordo di questa meravigliosa giornata, e con loro ogni team riceve il meritato premio, ogni squadra alza in alto il proprio, ma, tra tutti i premi, la giornata ha dato il suo verdetto, il primo premio se lo è aggiudicato la nazionale italiana, scrivendo, di fatto, il proprio nome sul 1° Torneo internazionale FIELD of DREAM.

È già da qualche mese che stanno allenando i loro ragazzi al caldo del Pala Academy, con il fungo rovente e infinita pazienza; naturalmente stiamo parlando dei componenti degli Staff Tecnici che gestiranno le squadre dell’Academy of Nettuno Baseball nella stagione agonistica 2018. Come al solito il parterre è importante e qualificato, una lista di coach di provata affidabilità, che lavorano da anni nei settori giovanili, portando in dote esperienza tecnica e umana, qualità essenziali nel rapporto sportivo e psicologico con i giovani. La società Academy proporrà al via dei Campionati Youth otto formazioni, nelle varie categorie federali di baseball e softball, con il duplice intento di supportare la crescita formativa e agonistica dei propri giocatori e, allo stesso tempo, tentare di raggiungere i massimi successi sportivi nelle competizioni a cui parteciperà. Allora, presentiamo  in anteprima l'elenco degli allenatori assegnati a ogni team di categoria, augurando a tutti un buon lavoro e una stagione ricca di soddisfazioni:

  • BASEBALL ESORDIENTI – #Andrea De Angelis #Angelo Cassoni #Daniele Milo
  • BASEBALL UNDER12 B - #Andrea De Angelis #Daniele Milo #Gianluca Di Persia
  • BASEBALL UNDER12 A - #Alberto Conti #Andrea Ciaramella #Gianluca Di Persia
  • BASEBALL UNDER15 B - #Angelo Cassoni #Davide D'Anolfo #Diego Ricci
  • BASEBALL UNDER15 A - #Alessandro Ruberto #Stefano Porcari #Diego Ricci
  • BASEBALL UNDER18 B #Camillo Martufi #Gianni Ricci #Alessandro Colaceci
  • BASEBALL UNDER18 A - #Roberto De Franceschi #Mauro De Rossi #Cristian Mandolini #Carlos Patrone
  • SOFTBALL UNDER16 - #Fabian Umana Castaneda

Scott Richmond (Dennis Grombkowski/Getty)
La dirigenza del Città di Nettuno Academy è lieta di annunciare l'ingaggio per la stagione 2018 di SerieA1 il lanciatore canadese Scott Richmond.
 
Scott Richmond (Dennis Grombkowski/Getty)Nato a Vancouver il 29 agosto del 1978, pitcher destro partente, ha esordito in Major League nel luglio del 2008 con i Toronto Blue Jays. Con la squadra di Toronto ha disputato ben 24 gare da partente in MLB nel 2009 oltre che a cinque stagioni in TriploA. Nella sua carriera anche due anni nella franchigia dei Texas Rangers in TriploA con Round Rock nel 2013 e 2014.
 
Nel 2015 disputa una grande stagione in American Association Independent League con i Wichita Wingnuts, chiudendo a 1.79 di media PGL con 6 vittorie nelle 10 gare da partente. La sua carriera è poi continuata a Taiwan nella CPBL dove nel 2016 vince il titolo con gli EDA Rhinos. Nel 2017 viene confermato con la squadra che cambia nome in Fubons Guardians e Richmond si conferma tra i migliori partenti della lega professionistica asiatica.
In totale nella CPBL gioca 50 gare da partente con 289.2 inning lanciati.
 
Lunga anche la carriera con la nazionale del Canada con cui partecipa a tre edizioni del World Baseball Classic, nel 2009, nel 2013 e nel 2017. Vince due medaglie d'oro ai Giochi Panamericani nel 2011 e nel 2015 oltre ad una medaglia di bronzo al mondiale IBAF 2011 a Panama City.
 
Con l'ingaggio di Scott Richmond il Città di Nettuno Academy completa il numero dei visti a disposizione per gli stranieri, assicurando al manager Guglielmo Trinci un pitcher partente di grandissima qualità.

In una bella giornata limpida, che avrebbe potuto esser vissuta anche all’aperto, si è svolto ieri il Clinic del Team Italia Under 15, tra le pareti accoglienti del Pala Academy di Nettuno.

clinicu15lazio1Il raduno è stato un successo e ha visto la partecipazione di quasi tutti i convocati, a parte qualche defezione peraltro giustificata, due dozzine abbondanti di atleti provenienti dalle varie società sportive operanti nel territorio della regione Lazio. Lo Staff Tecnico ha potuto lavorare con tranquillità e profitto nelle strutture dell’impianto nettunese di proprietà della Academy of Nettuno Baseball, mettendo sotto pressione il tunnel di battuta, con i tee e gli schermi protettivi presi a pallate; le pedane di lancio, con i pitchers impegnati a lievitare meccanica e velocità; oltre a tutta l’area in erba sintetica, dove hanno sudato con impegno interni ed esterni, torchiati dai coach armati di fungo.

Molto soddisfatto il manager della nazionale italiana di categoria U15, Roberto De Franceschi, responsabile di questo progetto try-out, che sta facendo tappa in diverse regioni, per visionare tutti i migliori prospetti e inserirli nelle liste tecniche. A tal proposito, ieri sono stati raccolti centinaia di dati di tutti i ragazzi partecipanti, con test tecnici ed atletici, che avranno valenza fondamentale nelle scelte future, in proiezione delle manifestazioni internazionali che il Team Italia andrà ad affrontare. L’atmosfera rilassata e armoniosa non ha inficiato l’efficacia organizzativa, particolarmente gratificante anche per tutti i giovani selezionati, i quali hanno messo in mostra le loro qualità, prontamente rilevate dagli allenatori, sempre attivi e propositivi nel dispensare consigli e direttive.

Si ringraziano tutti i partecipanti, dallo staff ai giocatori, agli accompagnatori, per la disponibilità e l’impegno profuso in questa tappa del tour di formazione del Team Italia Under15.

La dirigenza del Nettuno Academy è lieta di annunciare la nomina di Mario Colaianni a Dirigente Accompagnatore della squadra di Serie A1.
 
L'annuncio arriva direttamente dai vertici del sodalizio Città di Nettuno e Academy Nettuno.
 
"Siamo felici di avere con noi una persona perbene e che ama il baseball come Mario Colaianni - dice il Patron Piero Fortini - ha tanta esperienza ed è un dirigente stimato in tutta Italia per la grande correttezza sempre dimostrata dentro e fuori dal campo. Affidiamo a lui la nostra squadra, lui sarà il primo dirigente accompagnatore del grande Nettuno Academy.
Il Nettuno Academy fa dell'organizzazione uno dei suoi punti di forza, quindi un grande dirigente come lui non poteva mancare. Già nelle scorse settimane il suo lavoro è stato fondamentale per preparare il ritorno nella massima serie, ha lavorato in silenzio e mi è stato vicino in tutte le tappe che hanno portato al ripescaggio della squadra in Serie A1. Lo ringrazio per questo e gli auguro buon lavoro insieme alla squadra in questa stagione 2018 che per noi sarà importantissima".
 
Parole di stima anche dal DS Leonardo Mazzanti: "Esperienza e conoscenza unica del baseball - dichiara il DS Leo Mazzanti -Mario rappresenta tutto questo ed è da molto tempo che volevo il suo apporto nella nostra dirigenza. E' preparato in tutto per quello che in passato ha fatto con l'Anzio Baseball, non dimentichiamo che molti giocatori che hanno fatto le fortune di tante squadre in questi anni sono stati portati in Italia proprio da Mario Colaianni. Quindi è un profondo conoscitore del baseball a livello globale. Aiuterà tutti noi a crescere come dirigenti, noi con l'Academy facciamo attività da quasi di anni e quindi abbiamo ancora molto da imparare da un dirigente come lui, soprattutto da quando abbiamo iniziato l'attività con la prima squadra in Serie A. Con lui facciamo un bel salto di qualità a livello dirigenziale.
 
Mario Colaianni avrà dunque l'incarico di seguire la squadra da vicino per tutta òa stagione agonistica, oltre ad occuparsi della segreteria del club.
 
"Non ci pensavo più - dichiara Colaianni - chiusa l'esperienza dell'Anzio ho pensato semplicemente ad un lavoro da classificatore. Poi è iniziata la corte di Leonardo Mazzanti, gia da qualche mese fa, e poi l'incontro con Piero Fortini. Mi sono sentito gratificato dalla loro proposta, ho sentito una forte motivazione e quindi ho accettato questo incarico. La voglia di ritornare in campo è subito ritornata e mi sono rimesso in gioco. Vedo grande voglia di programmare il futuro da parte di Leo Mazzanti, e grande voglia di riscatto da parte di Fortini, di rivalsa per tutto quello che gli hanno fatto negli ultimi anni. Nel Patron c'è la volontà di dimostrare alla città di Nettuno che lui, con il suo progetto insieme all'accademia, può riportare il baseball nettunese ai fasti di un tempo. In questa nuova sfida voglio anche mettere la mia esperienza al servizio di qualche giovane che voglia apprendere i metodi di lavoro di un dirigente nel mondo del baseball, se vogliono affiancarmi un giovane dirigente sono pronto a trasmettere a lui tutti i segreti di questo lavoro. Ci sono tanti aspetti interessanti che bisogna conoscere, ad esempio come stare in campo e il lavoro dentro il dugout, il rapporto con i giocatori e lo staff tecnico".
 
Che pensi del gruppo che sta nascendo in questo Nettuno Academy? "Stiamo con i piedi per terra - dice il neo dirigente accompagnatore del tea nettunese - ma è chiaro che a disposizione di Guglielmo Trinci c'è il meglio di quello che il baseball nettunese offre in questo momento. Tutti giovani di grande valore con stranieri che promettono molto bene, quindi penso che una stagione da protagonisti possa concretizzarsi. Lo sento anche nell'aria che si respira, c'è tanta motivazione e voglia di riscatto, faremo un bel campionato".

Prosegue il programma dei Clinic di allenamento del Team Italia Under15, che questa settimana ha in calendario due appuntamenti: a Monfalcone e a NettunoDomenica 14 Gennaio. Questo ulteriore doppio raduno dei try-out itineranti nelle regioni d'Italia, per visionare il maggior numero di atleti e allestire la futura nazionale di categoria, farà tappa anche nella Città del Baseball e vedrà coinvolti trentadue giocatori, selezionati dalle società del Lazio. I lavori si svolgeranno nella giornata di Domenica, presso la struttura coperta del Pala Academy di via Lauri a Nettuno, con i seguenti orari: mattina 10-13; pomeriggio 14-17. Lo Staff Tecnico, agli ordini del manager Roberto De Franceschi, sarà composto dai coaches: Leonardo MazzantiCamillo MartufiAlessandro Ruberto; la sezione lanciatori sarà curata da Claudio Scerrato, mentre Cristian Mandolini si occuperà dei ricevitori; assistenti Benedetto Barbona e Valerio Perogio. Di seguito pubblichiamo l'elenco dei 32 ragazzi convocati, complimentandoci con tutti, soprattutto con i tredici tesserati dell’Academy of Nettuno Baseball:

Alimonti Valerio - Lupi Roma

Barbona Alessandro - Academy Nettuno

Belardi Leonardo - Lions Nettuno

Benvenuti Andrea - Lupi Roma

Bertollini Michelangelo - Rams Viterbo

Bruno Samuele - San Giacomo Nettuno

Canale Gianluca - Lions Nettuno

Carciola Nathan - San Giacomo Nettuno

Cardarelli Enrico - Academy Nettuno

Cestarelli Federico - San Giacomo Nettuno

Ciaramella Valerio - Academy Nettuno

Colalucci Matteo - Academy Nettuno

De Angelis Leonardo - Academy Nettuno

Di Siero Andrea - Academy Nettuno

Fagnani Luigi - Academy Nettuno

Gallo Andrea - Lions Nettuno

Gentili Francesco - Rams Viterbo

Gioacchini Alessio - Rams Viterbo

Laino Nicola - Nuova Roma

Lasorsa Manuel - Lions Nettuno

Lo Rillo Francesco - San Giacomo Nettuno

Neroni Manuel - Lions Nettuno

Pacchiarotti Stefano - Lions Nettuno

Proietto Gabriele - Lions Nettuno

Princi Simone - Rams Viterbo

Ricci Federico - Academy Nettuno

Stella Flavio - Academy Nettuno

Tedesco Luca - Academy Nettuno

Tomei Alessio -Academy Nettuno

Ubani Federico - Academy Nettuno

Venditti Filippo - Academy Nettuno

Visalli Riccardo - San Giacomo Nettuno

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of this site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

  I accept cookies from this site.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk