Pietro ChiesaPietro Chiesa is back. Aveva salutato il gruppo Crocetta al termine della stagione 2016 dopo un lungo e grande lavoro col minibaseball ed era stato salutato a sua volta con un grande, meritatissimo applauso essendo stato uno dei “rifondatori” del movimento Crocetta in coincidenza con l’inizio del nuovo millennio. Chiesa torna alla base con un ruolo diverso, ma già nel suo bagaglio d’esperienza proprio prima del suo arrivo a San Pancrazio.

La società ha individuato in lui la figura giusta per il ruolo di manager della prima squadra di softball targata Carpana-Dalmine LS al posto di Jesus Maria Ponce Sarria, dovuto tornare a Cuba. "Un’occasione, che si è presentata, che ho valutato, ponderato, non è stato semplice, e poi colto. Sinceramente non pensavo di rientrare e con questo incarico – confessa Chiesa –. Prendo il posto di un tecnico del calibro di Ponce: onore e responsabilità. C’è tanta voglia di iniziare. E’ una sfida. Sono sempre stato abituato a lavorare cercando di farlo sempre bene, al meglio, per cui se non dovesse essere proprio così sarò il primo a fare a un passo indietro. C’è il desiderio di misurarmi in un campionato, la A2, che conosco poco, devo conoscere anche le ragazze, alcune delle quali sono cresciute con me nel minibaseball, per cui non faccio proclami. L’anno scorso la squadra si è qualificata per i playoff, sappiamo che ripetersi non è mai facile e dipenderà anche in che girone finiremo, ma la squadra può fare bene. Stiamo cercando di definire il roster".

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of this site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

  I accept cookies from this site.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk