Grandissima partecipazione delle tigri baseball Alghero, al torneo internazionale Super Cup 2019 giunto alla decima edizione, per giovani formazioni under 10.

Tutto è iniziato dopo aver ricevuto l’invito al torneo dal prestigioso organizzatore Bilek Bohumil, in un freddo pomeriggio dello scorso gennaio. 15 ragazzini si ritrovano sul campo ad affrontare una selezione che li porterà a Praga, alla fine del mese di maggio. Tutti classe 2009/2010 provenienti da squadre diverse (Tigri Alghero,Catalana, Shardana Iglesias, Yellow Team Sassari, Olbia, Cupramontana) che vogliamo ringraziare er la collaborazione, pronti a mettersi in gioco e partire per un’avventura di cui, di certo, non percepiscono la portata.

Il coach, Salvatore Cherchi, e i suoi collaboratori, Tore Bachitta, Anna Bozzato , Carlos Montoto, Nunzio Floris, che lo coadiuveranno durante il torneo, ha l’arduo compito di mettere insieme e preparare i ragazzi ad affrontare questo evento internazionale, la SuperCup 2019 che si terrà in Republica Ceca. Il torneo è dedicato ad atleti Under 10, e vi parteciperanno 24 squadre provenienti, per la maggior parte, dalla Republica Ceca, ma anche da Cina, Regno Unito, Ungheria, Spagna, Slovacchia e Italia, con le Tigri uniche rappresentanti.

Dopo diversi allenamenti volti alla conoscenza tra di loro e alla preparazione tecnica vota alla creazione di una squadra competitiva, che è cresciuta allenamento dopo allenamento, per i ragazzi finalmente arriva il giorno della tanto agognata partenza, dopo giorni spesi nella preparazione dei bagagli che dovevano contenere tutte le cose fondamentali. Grazie al contributo degli sponsor Parco di Porto conte, Vitaldent, Floricoltura Dimarco, Eurovet Sassari, Avis donatori sangue Alghero, Agenzie Oliva centro estetica donna ,amo pescare e la bottega Sarda, i ragazzi hanno potuto indossare tutto l’abbigliamento necessario per gareggiare.

Il 30 Maggio, dopo un viaggio estenuante, la squadra sbarca a Praga e raggiunge il luogo dove si terrà il torneo. I coach, i genitori che hanno deciso di affiancare la squadra, ma soprattutto i ragazzi, si trovano sbalorditi davanti ad uno scenario fantastico: un centro immenso, completamente dedicato al baseball e che già brulica di bambini di diverse nazionalità, vestiti con divise coloratissime: l’emozione è paplabile e visibile negli occhi di tutti.

Giusto il tempo di appoggiare i propri effetti personali, e di essere raggiunti dai tre bambini provenienti da Cupramontana, e poi via…a fare un ultimo allenamento di rifinitura ed una partita amichevole contro una squadra ceca ed una cinese.

E’ finalmente arrivato il giorno 31, data di inizio del torneo. Il tabellone è già pieno di partite designate: quattro campi in cui si svolgeranno le partite in contemporanea. Il clima è quello degli avvenimenti più importanti: il posto è un brulicarre di bambini felici che corrono di qua e di là divertiti con il guantone in mano.

Tutta la giornata sarà dedicata allo svolgimento delle partite con una piccola sosta per i pasti e qualche momento di relax.

Le Tigri disputano tre partite che le vedono vincitrici in due incontri su tre, disputati con fair play, agonismo e voglia di divertirsi.

Nel pomeriggio si svolge la cerimonia di apertura con la sfilata delle squadre con le loro divise sgargianti (ed ancora pulite) davanti alle più importanti figure della federazione Ceca e davanti allo sguardo divertito ed del tifo dei genitori che assistono dalle tribune.

La giornata finisce con un carico di adrenalina duro da smaltire, ma con la gioia dei bambini felici di aver disputato con onore le loro prime tre partite.

Il giorno successivo, dopo una notte all’insegna dell’adrenalina da smaltire, i bambini si ritrovano sul campo pronti a disputare le successive partite previste dal tabellone: delle due partite disputate una sola verrà vinta dalle Tigri, sebbene l’altra verrà disputata con tanta grinta e voglia di giocare. Ormai la stanchezza si fa sentire sebbene la gioia e la voglia di giocare sia la driving force che tiene insieme i bambini.

Alla fine del pomeriggio si svolge la cerimonia di premiazione dei Mastrers (manifestazione con giochi di abilità in battuta,tiro e corsa sulle basi) con la sfilata delle squade e la premiazione dei giocatori migliori nelle varie prove.

Purtroppo arriva l’ultimo giorno del torneo, dove verrà designata la squadra vincitrice del torneo. Ci sono ancora molte partite da giocare, in particolare le eliminatorie e le finali. Le tigri disputano due partite, perdendole entrambe maposizionandosi terza nel proprio girone con grande soddisfazione dei coach e anche dei bambini che, giorno dopo giorno, hanno fatto crescere la squadra tecnicamente ma anche umanamente.

Nel primo pomeriggio si svolge la cerimonia di chiusura che vede le squadre impegnate nell’ultima sfilata. Stavolta i bambini sono visibilmente stanchi, le loro divise non sono più pulite ma nei loro volti si percepisce la felicità per aver partecipato ad un evento così importante e ricco di incontri e di soddisfazioni.

Chiuso il torneo al 12° posto su 24 squadre, il giorno successivo, e quello dopo ancora, c’è stata la possibilità di fare un tour per la città in cui tutti i componenti della delegazione italiana hanno potuto ammirare le bellezze architettoniche, culinarie e culturali di Praga.

Il viaggio di ritorno è stato altrettanto estenuante, ma nel volto di tutti si riscontrava la felicità (e la stanchezza) per aver vissuto un esperienza così bella ed importante, e che rimarrà nella memoria di tutti, ma soprattutto dei bambini. Un plauso particolare lo vogliamo riservare a tutte le maestre che hanno collaborato al progetto e alle direzioni didattiche del 1 e 2 circolo di Alghero.

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of this site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

  I accept cookies from this site.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk