Il primo giorno senza Tyler Skaggs finisce con una vittoria per i Los Angeles Angels, che ricordano il loro lanciatore nel migliore dei modi sconfiggendo i rivali Texas Rangers. Successi in walk-off per Reds, Nationals e Dodgers. Finisce la striscia di fuoricampo dei New York Yankees, sconfitti per 4-2 dai Mets. Sconfitte anche per Cubs e Brewers mentre gli Indians rosicchiano una partita ai Minnesota Twins.

Non è sufficiente un giorno per ricordare. Non è abbastanza neanche per dimenticare, né per assimilare il dolore della perdita di un amico o di un compagno di squadra o per rendersi conto della voragine che ci lascia l'addio ad una persona cara. L'unica cosa possibile da fare è andare avanti, e questo per gli Angels ha significato non restare chiusi in albergo, bensì scendere in campo ed affrontare i Texas Rangers, ricordando Tyler Skaggs tra minuti di silenzio, toppe con il numero 45 da portare sempre addosso e l'assenza delle "walk up music" da parte dei battitori texani. Dopo il minuto di silenzio la partita comincia con un doppio di David Fletcher, spedito a casa da una battuta in scelta difesa di Pujols. I Rangers non restano a guardare e pareggiano nella parte bassa (sacrificio di Mazara) per passare in vantaggio nel terzo per 3-1 (fuoricampo di DeShields e doppia rubata seconda-casa Forsythe-Andrus) contro Suarez. La partita però è vibrante e nel quinto inning gli Halos pareggiano con Lucroy. Due inning più tardi segnano quattro punti con Upton, Bour e Lucroy (sac fly) mentre i Rangers provano a tornare in gara con una volata di sacrificio di Odor. È però l'unico punto che riescono a segnare mentre Kole Calhoun, nella parte alta dell'ottavo, colpisce il fuoricampo del definitivo 9-4.

VIDEO: LA RIMONTA DEGLI ANGELS

Anche a Washington è vivo il ricordo di Tyler Skaggs. Il lanciatore partente dei Nationals, Patrick Corbin, che con Skaggs ha condiviso le minors e la chiamata in MLB ai tempi dei Diamondbacks, ha scelto di lasciare a casa la divisa numero 46 per indossare la 45, solo per una notte. E con il 45 sulle spalle ha fatto una grande prestazione, conclusa con un solo punto (nel primo inning) subito in sette riprese, sei valide e sette strikeout contro i Miami Marlins. La vittoria per i Nats, 2-1, è arrivata soltanto al nono inning con un walk-off double di Trea Turner dopo che nell'ottavo inning Suero aveva bruciato il vantaggio incassando una volata di sacrificio da Miguel Rojas.

Vincono in walk-off anche i Cincinnati Reds, che respingono i Milwaukee Brewers per 5-4 all'undicesimo inning. I Reds sono i primi ad andare a punto nel primo inning con un fuoricampo da due punti di Eugenio Suarez. I Brewers ci mettono un po' per carburare e quando ci riescono prendono il largo grazie a tre fuoricampo, di Yelich, Thames e Moustakas (da due punti) tra quarto e sesto inning per andare sopra 4-2. I Reds reagiscono nella parte bassa del settimo con un homer di Puig contro Freddy Peralta e nell'ottavo è Matt Albers a subire il pari con un doppio di Votto. I due bullpen non cedono nulla nel nono e nel decimo mentre nel decimo inning Corbin Burnes comincia bene con due out, ma poi viene tradito da un errore di tiro da parte di Yelich che permette a Puig di segnare il punto decisivo su singolo di José Iglesias.

VIDEO: WALK-OFF REDS

Ai Diamondbacks la vittoria sfugge proprio nel finale. Avanti per 4-3 alla metà del nono inning, la squadra desertica trova due out nella parte bassa del nono prima di cadere nel baratro con cinque basi su ball consecutive, quattro di Greg Holland e l'ultima da parte del nuovo entrato McFarland. Holland è arrivato addirittura per due volte ad uno strike dal chiudere l'incontro, ma non è riuscito mai a trovare la zona permettendo ai Los Angeles Dodgers di vincere per 5-4. Per i Dbacks la partita sembrava essere in discesa con i tre punti segnati tra primo e secondo inning grazie ad Escobar (doppio) e Ahmed (fuoricampo). I Dodgers pareggiano tra secondo e quarto con Stripling (singolo) e Kiké Hernandez (fuoricampo) prima del nuovo vantaggio Dbacks firmato da Adam Jones nel quinto inning. Nella parte bassa del nono invece la basi ball di Taylor, Martin, Verdugo, Beaty e Bellinger.

VIDEO: WALK-OFF-WALK

I Cubs non approfittano del passo falso dei Brewers e perdono in casa dei Pittsburgh Pirates per 5-1, con lo shutout evitato soltanto da un doppio di Willson Contreras nella parte alta del nono inning. I Pirates cominciano bene e vanno in vantaggio con una volata di sacrificio di Josh Bell. A fine terzo inning, prima di una pausa per pioggia durata due ore, i padroni di casa raddoppiano con Starling Marte e nel quinto inning allungano definitivamente con un fuoricampo da tre punti di Adam Frazier.

Quattro anni fa Dallas Keuchel, Josh Donaldson e Bryce Harper erano al top della loro carriera in Major League. Il primo aveva vinto il Cy Young award della MLB, gli altri due portavano a casa rispettivamente il titolo di MVP di AL e NL. Oggi si sono affrontati per la prima volta insieme nella sfida tra Atlanta Braves e Philadelphia Phillies, vinta con uno shutout per 2-0 dalla squadra di Philadelphia che ha segnato gli unici due punti della partita nel quarto inning con un doppio di Jay Bruce. I Phillies hanno festeggiato un'altra ottima prestazione di Aaron Nola (8IP, 4H, 3BB, 8K) e la 17esima salvezza di Neris arrivata con 3 strikeout. Per Keuchel sette riprese lanciate con 3 strikeout contro 2 basi su ball.

VIDEO: LA PRESTAZIONE DI NOLA

I New York Mets in crisi trovano le forze per giocare un brutto scherzo ai New York Yankees, che perdono la gara inaugurale della serie a Citi Field (per 4-2) e anche la striscia di partite consecutive con fuoricampo, fermata a 31 da Wheeler, Wilson, Lugo e Diaz che hanno concesso ai Bombers solamente due punti. Punti arrivati tutti nel secondo inning, contro Zack Wheeler, grazie ad una rimbalzante a sinistra di Gleyber Torres e ad un safety squeeze Paxton-Encarnacion. Paxton ha lanciato bene per sei riprese complete ed ha subito un solo punto, proprio nel sesto, arrivato con un leadoff homer di JD Davis. L'attacco Mets non è andato lontano contro Kahnle, ma è riuscito a bucare Adam Ottavino e Zack Britton approfittando di un errore di DJ LeMahieu che ha portato successivamente al pareggio con doppio di Davis, e di un doppio da due punti di Michael Conforto, per il sorpasso.

VIDEO: LA VITTORIA DEI METS

Archiviata la cocente delusione della London Series, i Boston Red Sox volano in Canada, dove vincono subito, per 10-6, contro i Toronto Blue Jays. David Price ferma la sua ex squadra con sei buone riprese, mentre l'attacco vola, soprattutto con Rafael Devers (4-6, 2HR, 6 RBI), e segna 7 punti nelle prime tre riprese con un fuoricampo ed un singolo di Devers, un doppio di Vazquez, un singolo di Jackie Bradley Jr ed una battuta in scelta difesa di Bogaerts. I Red Sox si rifanno vivi nel settimo (HR di Vazquez) e nell'ottavo (fuoricampo da due punti di Devers) mentre i Blue Jays segnano nel secondo inning con un ground-rule double di Jansen (protagonista anche nel settimo con un fuoricampo), nel sesto con un singolo di Galvis e nel nono con le battute di Guerrero Jr e Gurriel Jr.

VIDEO: DUE FUORICAMPO PER DEVERS

I Baltimore Orioles colpiscono due fuoricampo, con Chris Davis e Chance Sisco (da due punti) nel terzo e nel nono inning, ma non bastano ad evitare la sconfitta per 6-3 contro i Tampa Bay Rays che godono di un ottimo Charlie Morton (7IP, 4H, ER, BB, 12K) e della prestazione di Brandon Lowe, protagonista di un solo homer nel primo inning e di un RBI single nel terzo. I Rays segnano altri quattro punti tra sesto e settimo con Avisail Garcia e Tommy Pham.

La prima valida da elefantino per Chris Herrmann è stato un grand slam, decisivo ai fini del successo degli A's per 8-6 contro i Minnesota Twins. Partita vivace, che ha visto altri cinque fuoricampo oltre a quello di Herrmann. Il primo è stato battuto da Miguel Sano, nel secondo inning, ed è servito per portare i Twins sul 2-0. Un inning più tardi i Twins fanno 3-0 con un doppio gioco di Cruz, ma un 2-run HR di Olson riporta tutti con i piedi per terra. Gli A's poi passano in vantaggio sfruttando il grand slam colpito da Herrmann ma i Twins tornano in partita col primo homer di Jason Castro, che si ripete nel settimo, arrivando anche in doppia cifra. Nel quinto e nel sesto invece il solito botta e risposta con Grossman (singolo) e Arraez (doppio) mentre nella parte bassa del settimo un fuoricampo di Mark Canha chiude ogni discorso.

VIDEO: IL GRAND SLAM DI CHRIS HERRMANN

Il ricordo di Tyler Skaggs non manca neanche a Kansas City, dove Trevor Bauer, che come Corbin ha condiviso con lui gli anni di minor league e la promozione nel 2012 in MLB, traccia sul monte di lancio le iniziale "TS" seguite dal numero 45, prima di salire ad affrontare i Royals. L'incontro è andato bene per gli Indians, vittoriosi con il risultato di 9-5, non tanto bene invece per Bauer, che subisce cinque punti (e due fuoricampo) in sei riprese lanciate. La tribù segna il grosso dei punti tra secondo e terzo inning dove produce sei punti con volata di sacrificio di Roberto Perez, walk a basi piene conquistato da Kipnis, battuta in scelta difesa di José Ramirez, doppio da due punti di Jake Bauers ed errore difensivo di Hunter Dozier su una battuta di Roberto Perez. I Royals invece avevano momentaneamente pareggiato 1-1 nella parte bassa del secondo (HR di Soler). Nel quinto inning arrivano tre punti: uno di marca Indians (Bauers), gli altri due da parte dei padroni di casa con fuoricampo di Mondesi Jr. Il battitore dei Royals si ripete anche nel settimo (sac fly) e viene seguito da Alex Gordon (singolo) per il 7-5. Nell'ottavo e nono inning però Carlos Santana e Tyler Naquin colpiscono un singolo ed un doppio per gli ultimi due punti della partita.

Partita pazza a Coors Field dove gli Houston Astros sono avanti per 5-2 dopo il primo terzo, si fanno raggiungere e superare tra quinto e sesto subendo sei punti e poi tornano avanti nel settimo con quattro punti per vincere con il risultato di 9-8. Prestazioni straordinarie in battuta da un lato per José Altuve (4-5, RBI), George Springer (3-5), Yulieski Gurriel (3-5, 4 RBI) e dalla parte dei padroni di casa per David Dahl (3-5), Ian Desmond (3-5, 2 RBI) e Ryan McMahon (3-4, RBI). Nella partita si sono visti solamente due fuoricampo, battuti tra secondo e settimo inning da Yuli Gurriel.

VIDEO: GURRIEL PROTAGONISTA CON DUE FUORICAMPO

Ennesima occasione persa per i St. Louis Cardinals che perdono a Seattle per 5-4 contro i Mariners e scendono nuovamente sotto quota .500. Sono stati i Cardinals i primi a passare in vantaggio nel primo inning con un singolo di José Martinez, ma nel secondo inning i M's hanno capovolto la situazione con gli RBI di Gordon (singolo) e Santana (BB). La squadra di manager Servais segna altri due punti nel quinto inning (fuoricampo da due punti di Narvaez) ma José Martinez prima e Yairo Munoz poi suonano la carica con due fuoricampo per pareggiare l'incontro. Il nuovo equilibrio però dura fino alla parte bassa dell'ottavo dove Tim Beckham sbatte fuori dall'esterno sinistro una fastball di Gallegos per il sorpasso definitivo.

VIDEO: IL FUORICAMPO DI BECKHAM

Donovan Solano non colpiva fuoricampo dal 2016. Ieri ci è riuscito al primo colpo contro Matt Strahm, con un leadoff homer che ha spianato la strada ai Giants vittoriosi per 10-4 contro i Padres. La squadra di SanFran ha raddoppiato nel secondo con un altro fuoricampo, di Longoria, prima di subire quello di Franmil Reyes. Homer che però non ha spaventato la squadra di Bochy tornata subito alla carica con cinque punti tra quarto e quinto cortesia di Slater (due doppi da due punti) e Longoria (fuoricampo da tre punti). Nella parte alta dell'ottavo inning i Giants mettono a segno altri tre punti ancora con Longoria (doppio), Pillar e Yastrzemski mentre i Padres segnano i loro ultimi tre punti con un fuoricampo di Myers ed una volata di sacrificio di Kinsler.

VIDEO: 4 VALIDE E 2 FUORICAMPO PER LONGORIA

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of this site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

  I accept cookies from this site.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk