I walk-off di Contreras e Laureano mettono in ginocchio Brewers e Indians. Zach Eflin è protagonista del suo secondo complete game stagionale e dell'ottavo shutout dall'inizio della stagione mentre i Red Sox rimontano i Mariners ed i Rays resistono agli Yankees con due fuoricampo di Yandy Diaz. Albert Pujols batte tre valide in una partita per la prima volta dallo scorso 18 agosto.

I Chicago Cubs necessitano di 15 riprese per battere i Milwaukee Brewers con il risultato di 2-1. I Cubs riprendono il proprio percorso di vittorie grazie ad un walk-off home run di Willson Contreras, uno degli unici due giocatori a battere più di una valida (l'altro è Baez), contro il rilievo Burch Smith, che ha provato a salvare il bullpen con 3.1 riprese lanciate. Hamels e Zach Davies hanno monopolizzato la partita fino alla loro uscita di scena. L'ex Phillies e Rangers ha lanciato per sette riprese subendo solamente un fuoricampo da Hernan Perez nella parte alta del quinto inning, pareggiato da un doppio di Almora nella parte bassa contro un Davies che ha saputo tenere testa ai Cubs per sei inning ed un terzo con cinque strikeout.

VIDEO: IL WALK-OFF HR DI CONTRERAS

Gli Indians hanno molto di cui interrogarsi. Gli Oakland A's vincono per la seconda volta consecutiva con un walk-off, per 3-2, arrivato con un bloop single di Ramon Laureano. È stata soltanto la ciliegina su una torta amara per gli Indians che hanno commesso due errori mettendo Trevor Bauer (7IP, 2H, 3BB, 10K) in una situazione complicata. Il lanciatore partente della squadra di Francona ha visto entrare due punti (nessuno guadagnato), uno nel primo inning con un singolo di Chapman dopo un errore di Ramirez e, dopo il pareggio di Martin con un fuoricampo, nella parte bassa del quinto inning con un little league home run di Hundley. Gli Indians faticano a pareggiare e ci riescono solamente nel nono, sempre con un RBI di Leonys Martin, bravo a battere la prima valida con corridori in posizione punto (gli Indians chiuderanno con un negativo 1-13). Proprio quando la squadra di Francona sembrava avere il momento dalla sua, gli A's tornano a spingere e festeggiano con due singoli (totale di 4 valide) e la prima battuta di sacrificio della stagione.

VIDEO: LAUREANO FA FELICI I TIFOSI A'S

A Kansas City, nell'unica partita di interlega della giornata, va in scena l'unico shutout del turno. In campo ci sono stati solamente i Philadelphia Phillies, capaci di trionfare per 7-0 con un complete game shutout di Zach Eflin e con gli RBI di Rhys Hoskins (due nel terzo inning), McCutchen (due tra quarto e sesto inning), Maikel Franco e Cesar Hernandez.

I Mariners sorprendono Porcello con quattro punti nel primo inning (doppi di Vogelbach e Santana, fuoricampo di Jay Bruce), ma gli equilibri cambiano presto con Moreland che suona la carica nel secondo inning, ed i Red Sox che rispondono con ben otto punti nel terzo inning, dove Bogaerts, Devers e Jackie Bradley Jr battono tre singoli con le basi piene mentre Sandy Leon spedisce fuori dal campo una pallina che vale altri tre punti. L'incontro termina con il risultato di 9-5 per i Red Sox, che nel nono subiscono un punto dal fuoricampo di Narvaez. I Tampa Bay Rays rispondono agli Yankees con un successo per 7-2 maturato grazie ai due fuoricampo di Yandy Diaz (da 4 punti totali, non batteva HR da 10 partite) e da quello di Avisail Garcia. I Rays, passati in vantaggio proprio grazie ai fuoricampo di Garcia e Diaz tra secondo e terzo inning, si sono fatti rimontare dagli Yankees che, supportati sul monte da un solido Sabathia (no-decision in 5 riprese), riescono a pareggiare andando a punto prima con un doppio di Clint Frazier, poi con un solo homer di LeMahieu nel sesto inning. È nella parte bassa della stessa ripresa però che i Rays riprendono in mano la partita con gli RBI single di Adames e Choi per dare poi il colpo di grazie con il 3-run HR di Diaz che lascia l'esterno centro di Tropicana Field.

VIDEO: I RED SOX ANNIENTANO I MARINERS CON OTTO PUNTI NEL TERZO INNING

VIDEO: DUE FUORICAMPO PER DIAZ

I Detroit Tigers fermano i Minnesota Twins per 5-3 grazie a quattro fuoricampo, tre colpiti contro Michael Pineda ma si arrende in gara 2 per 8-3. Nella prima partita di giornata, la squadra della MoTown batte due fuoricampo nel secondo inning con Rodriguez e Dixon, e ne colpisce un altro nel quarto inning sempre con Rodriguez. Anche i Twins si rivelano "homer happy" con Castro e Cron che danno seguito al doppio del provvisorio 2-1 battuto da Schoop nel secondo, ma nel nono inning John Hicks riporta i Tigers con avanti con l'ultimo homer di giornata mentre Christin Stewart chiude l'incontro con un singolo. Nella seconda partita i Twins non aspettano e conluso il primo inning sono già avanti 2-0 grazie a Rosario e Kepler. I Tigers si riportano sotto con un fuoricampo da due punti di Candelario nella parte alta del secondo, ma Minnesota è attenta e risponde con altri due punti grazie ad un triplo di Garver e ad una sac fly di Cruz. I padroni di casa segnano rapidamente il terzo punto con un singolo di Dixon, ma la risposta dei Twins non si fa attendere ed arriva con i fuoricampo di Cron (da tre punti) e di Marwin Gonzalez (da un punto) tra quinto e sesto inning. Vladimir Guerrero Jr batte due valide e conquista due basi su ball, mettendo fine ad un lungo periodo negativo, ma questo non basta ai Toronto Blue Jays che in casa cedono per 7-2 ai Chicago White Sox, bravi a segnare ben cinque punti nell'ultimo terzo di gara con un singolo di Delmonico, un bunt di sacrificio di Yolmer Sanchez (già protagonista di un fuoricampo nel terzo inning) ed i doppi di Charlie Tilson e James McCann.

Il bullpen e la difesa dei Dodgers rovina tutto proprio sul più bello consegnando ai Washington Nationals di Max Scherzer la 16esima vittoria della stagione. Nell'ottavo inning i losangelini conducevano per 2-0 grazie al sesto fuoricampo in stagione di Turner ed a 7 inning dominanti collezionati da Walker Buehler, ma nella parte alta del nuovo inning i Nationals riescono a riempire le basi ed archiviano la partita con un singolo di Soto ed un grand slam di Gerardo Parra, tagliato pochi giorni fa dai Giants, per il definitivo 5-2.

VIDEO: IL GRAND SLAM DI GERARDO PARRA

I Los Angeles Angels aggiungono un'altra vittoria al proprio record grazie alle prestazioni di Albert Pujols e Shoehi Ohtani. Il primo colpisce 3 valide e due fuoricampo (nel quarto inning e nell'ottavo, da due punti), il secondo batte due valide, va a casa base nel sesto inning per il provvisorio 4-2 e nel nono inning batte a casa il punto del definitivo 7-2. Per gli O's gli unici due punti arrivano nel primo inning grazie ad un fuoricampo di Dwight Smith Jr. Gli Houston Astros annientano i Texas Rangers per 11-4. Gerrit Cole consuma la vendetta e dopo una prestazione negativa contro i ragazzi di Woodward, confeziona 12 strikeout in sei inning (quinta partita in doppia cifra con le eliminazioni al piatto, nessuno come lui in MLB). Hunter Pence continua il suo periodo caldo con un fuoricampo, ma Houston risponde a tono con due home run (solo homer di Brantley e grande slam di Aledmys Diaz). I Rangers.si riavvicinano sul 4-6 con una botta da tre punti di Guzman, ma al settimo e all'ottavo gli 'Stros, che chiuderà con tutti i giocatori del lineup con almeno una valida, chiudono la pratica.

VIDEO: ALBERT PUJOLS PRENDE PER MANO GLI ANGELS

VIDEO: IL GRAND SLAM DI DIAZ

Altro successo di misura per i Pittsburgh Pirates che vincono per 2-1 contro i St. Louis Cardinals di un Miles Mikolas dominante (7IP, 3H, 2ER, BB, 7K) ma che non riceve adeguato supporto dai suoi compagni di squadra. I Cardinals infatti battono solamente una valida in 6 inning contro Jordan Lyles (ER, 3BB, 6K), ed un'altra valida nelle restanti tre riprese contro il bullpen di Pittsburgh. I Cards vanno a punto per primi nel terzo inning con un doppio di Dejong, ma nella parte alta del quarto i Pirates sorpassano i rivali con il triplo del pareggio da parte di Polanco seguito dal singolo di Josh Bell. I Pirates riescono a tenere in pugno i Cardinals e Felipe Vazquez ottiene la 12esima salvezza in stagione.

Terza vittoria consecutiva dei Cincinnati Reds, che superano 5-4 i San Francisco Giants in California. Il bullpen dei Reds continua ad avere un rendimento notevole e con altri cinque inning inviolati spiana la strada verso il successo. Le due squadre si scambiano quattro punti ciascuno nella prima metà del match. Dopo un inning è 3-1 Cincinnati a seguito del triplo di Votto, il fuoricampo da due punti di Puig e il solo home run di Longoria. I Giants compiono il sorpasso al quarto grazie al triplo da due punti di Duggar, portato a casa da una volata di sacrificio. Ma Suarez pareggia con il 12esimo home run e la valida di Dietrich al settimo consegna a Cincinnati il punto decisivo.

I New York Mets di Jacob deGrom (7IP, 5H, ER, BB, 8K) rimontano i Miami Marlins, avanti nel terzo inning grazie ad una valida del lanciatore Sandy Alcantara, e vincono per 4-1 ringraziando Michael Conforto e Peter Alonso. Il primo pareggia con un singolo nel quarto inning e batte anche un fuoricampo, il secondo porta avanti i Mets con il fuoricampo numero 12 in stagione. Alcantara non è stato l'unico lanciatore della partita a battere valida e un punto a casa: nel sesto lo fa anche deGrom, per l'ultimo punto di giornata. Vincono anche gli Atlanta Braves, per 6-4 contro gli Arizona Diamondbacks, in una partita resa viva da un finale emozionante. I Braves segnano due punti tra secondo e terzo con i singoli di Inciarte e Donaldson, ma dal sesto inning in poi le due squadre segnano un totale di sette punti. I Dbacks accorciano con una sac fly di Ahmed prima di un fuoricampo di McCann, replicato nella parte bassa da Adam Jones, che riporta i serpenti a distanza di un punto. I Braves mantengono però la testa alta e provano ad allungare con i singoli di Markakis ed Albies, che valgono il 5-2 fino ad un fuoricampo da due punti di Swihart. Chiude le marcature Johan Camargo, con il quarto fuoricampo della giornata. Chiude il cerchio la sfida tutta interna alla NL West tra San Diego Padres e Colorado Rockies, vinta dai californiani per 4-3. I Padres vanno alla carica con un fuoricampo di Renfroe, nel quarto inning, e raddoppiano nel sesto con Hosmer. I Rox accorciano con Arenado ma Myers è in giornata e nel settimo inning produce un fuoricampo, quasi neutralizzato dal 3-2 di Tony Wolters. I Rockies riescono nella impresa di pareggiare, con un fuoricampo di Blackmon, ma nel nono inning i Padres riempiono le basi con nessun eliminato e ne approfittano con una battuta di Greg Garcia.

VIDEO: BACK-TO-BACK ALONSO-CONFORTO

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of this site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

  I accept cookies from this site.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk