Dopo quasi tre settimane la MLB vede il primo complete game, che risulta essere anche il primo shutout del 2019. A riuscirci è stato German Marquez, che ha completato la sua partita dopo 105 lanci nel corso dei quali ha a lungo dialogato con un no-hitter, poi svanito per "colpa" di Longoria. La domenica MLB ha regalato anche due sweep (Astros, il terzo consecutivo; e Royals) e, al solito, tanti fuoricampo specialmente a Monterrey, dove Cardinals e Reds regalano sei "souvenir" al pubblico messicano.

 

Una gemma di German Marquez (CG SHO, H, 9K), che ha mantenuto un no-hitter fino all'ottava ripresa (appuntamento con la storia rovinato da Longoria, con un out nell'ottavo), un RBI double di Trevor Story ed un fuoricampo da tre punti di Nolan Arenado hanno permesso ai Colorado Rockies di sconfiggere i San Francisco Giants con il risultato di 4-0. È di Marquez dunque il primo complete game del 2019. Nel sesto inning ha dovuto salutare il perfect game a causa di un cambio fuori controllo cheh a finito per colpire Pillar

VIDEO: LA PARTENZA DI MARQUEZ

Gli Houston Astros sono diventati la squadra del momento, quella più in forma. La truppa di A. J. Hinch ha sconfitto i Seattle Mariners per 3-2, vince per la nona volta di fila ed inanella anche il terzo sweep consecutivo. I marinai di Seattle si accontentano del fuoricampo al primo inning di Mitch Haniger (che non fa altro che portare il record a 18 partite) e si illudono con il doppio e RBI di Domingo Santana, che li portava sul provvisorio 2-0. Ma nella terza volta contro il lineup di Hinch, Marco Gonzales accusa problemi. Riempie le basi e subisce il pari da Michael Brantley. Un inning più tardi, nel settimo, arriva il fuoricampo di Aledmys Diaz. Gli 'Stros devono solamente resistere e lo fanno alla grande, con Rondon, Pressly ed Osuna perfetti.

Il secondo ed ultimo sweep di giornata va ai Kansas City Royals, in walk-off (l'unico della domenica) per 9-8 contro gli Indians. Tribù che va avanti nel primo inning (fuoricampo di Leonys Martin e 2-run RBI di Naquin) ma si fa raggiungere causa disastrosa partenza di Kluber. L'asso della rotazione esce nel corso del terzo, sulla soglia dei 90 lanci, dopo 5 basi su ball e 6 punti arrivati su 6 valide e 2 fuoricampo. I Royals festeggiano un big inning nel secondo (3-run HR di Duda e solo homer di Merrifield) e nel terzo segnano altri 2 punti con due walk a basi piene. Gli ospiti accorciano nel quarto (RBI di Miller e Stamets) ma i Royals restano attivi e rispondono con un RBI single di Gallagher ed un solo homer di Soler. Nel settimo la tribù pareggia con un walk a basi piene di Hanley Ramirez ed un singolo da due punti di Bauers ma nel nono Brad Hand tradisce e, complice un errore di tiro di Roberto Perez, perde a causa della valida di Hunter Dozier che serve a mandare a casa Terrance Gore direttamente dalla terza base.

VIDEO: L'ERRORE DI ROBERTO PEREZ ED IL WALK-OFF DI DOZIER

Vittorie di un punto anche per Pirates e Rangers. La formazione di Pittsburgh la spunta a Washington grazie ad un doppio per regola di campo battuto da Jason Martin nella parte alta del nono inning, servito per dare alla squadra di Hurdle il 4-3 e per rompere un equilibrio durato cinque riprese (per Scherzer 8 riprese lanciate con 3 punti subiti e 7 strikeout). I texani vincono invece per 8-7 grazie a 4 punti segnati nella parte bassa dell'ottavo con i singoli di Asdrubal Cabrera e DeShields ed un triplo di Danny Santana. Nell'inning precedente Elvis Andrus aveva battuto un fuoricampo per il provvisorio 7-4. Prima parte di gara dominata dagli A's con i fuoricampo di Piscotty e Chapman e le valide con RBI di Phegley, Grossman e Semien che nel quarto inning valgono quattro punti. Nella parte bassa del primo inning i Rangers hanno segnato due punti sempre con Andrus protagonista. Prima con un triplo, poi con una rubata di casa base.

Exploit dei Chicago White Sox, che a Yankee Stadium vincono partita (per 5-2) e serie contro gli Yankees. Masahiro Tanaka parte bene ed archivia senza problemi le prime riprese, venendo anche premiato dalle valide di Voit e Judge che portano New York sul 2-0. Dal quarto inning la musica cambia: Tanaka crolla ed è vittima di un grand slam di Tim Anderson. Mentre Carlos Rodon serra le fila, i White Sox allungano con una sac fly di José Abreu. Vincono, invece, i Boston Red Sox, che adesso distano dagli Yankees solamente mezza partita. La formazione di Cora si sbarazza degli Orioles per 4-0 grazie al dominio di David Price (7IP, 3H, 7K) ed a Xander Bogaerts, che prima batte una sac fly nel quarto inning per il momentaneo 1-0, poi chiude la partita nell'ottavo con un fuoricampo da 3 punti. Se le due rivali litigano, i Rays continuano ad approfittarne e tornano al successo, per 8-4, a Toronto contro i Blue Jays grazie ad un ottavo inning da 5 punti che porta le firme di Kiermaier, Zunino ed Heredia con un fuoricampo da due punti. I Toronto Blue Jays, che hanno provato a restare in partita nel nono inning con un fuoricampo da due punti di McKinney, sono partiti bene con un RBI single di Galvis e nel quinto inning, dopo il sorpasso Rays, hanno festeggiato l'inning immacolato di Thomas Pannone. Pannone (3 inning perfetti da rilievo di Stroman) e Galvis (fuoricampo nel settimo inning) uniche consolazioni di questo incontro per i canadesi.

VIDEO: IL GRAND SLAM DI ANDERSON

VIDEO: L'INNING IMMACOLATO DI PANNONE

I Minnesota Twins respingono Jordan Zimmermann ed i Detroit Tigers e vincendo per 6-4 allungano al primo posto della AL Central, con 3 partite ancora da recuperare nei confronti degli Indians. José Berrios ottiene il secondo successo stagionale grazie al proprio attacco, che gli perdona un 2-run homer di Gordon Beckham con 5 punti tra primo e terzo inning (Cron, Buxton e Rosario protagonisti). Nel settimo, Rosario - che chiude con un 3-4 e 3 RBI - batte il fuoricampo del provvisorio 6-2, accorciato poi dalle valide di Christin Stewart e Grayson Greiner.

I Los Angeles Dodgers tornano al successo contro i Milwaukee Brewers grazie ad una grande prestazione di Ross Stripling, che incassa l'unico punto della partita nel suo ultimo inning di lavoro (l'ottavo inning) da una volata di sacrificio battuta da Eric Thames. I Dodgers vincono per 7-1, oltre a Stripling, grazie all'attacco, che colpisce due fuoricampo con Pederson e Verdugo, quest'ultimo già protagonista nel primo inning con un singolo da due punti. RBI anche per Muncy e Taylor. I Dodgers ringraziano i Diamondbacks e Zack Greinke (7IP, 4H, 2ER, 6K, BB), che fermano i San Diego Padres sconfitti per 8-4. La formazione della California segna per prima (fuoricampo da un punto di Manuel Margot) ma i Dbacks rispondono con un 2-run HR di Ketel Marte. Fuoricampo ancora protagonisti nel quinto inning (Tatis Jr) e nel sesto, con un 3-run HR di David Peralta. I Dbacks puntellano il risultato con un balk nel settimo inning e poi con un fuoricampo di Walker nell'ottavo, preceduto dai due punti Padres battuti da Margot e Reyes.

A Monterrey i St. Louis Cardinals vincono l'ultima partita della serie messicana, con il risultato di 9-5. Non fatevi ingannare, la partita ha visto perlopiù fuoricampo (4 per i Cardinals e 2 per i Reds) e gli unici punti non arrivati via long ball sono stati segnati dai Cardinals nel settimo inning con una camminata di Wong e le corse a casa di O'Neill e Fowler su singolo di Martinez, e dai Reds con un doppio del lanciatore Michael Lorenzen. La partita ha visto anche ben 3 big inning, due dei quali a favore dei Cards che passano avanti nel primo inning con un 3-run HR di Ozuna (il primo della partita) ed un solo homer di Tyler O'Neill. Nel quinto inning Lorenzen apre le marcature per i Reds, chiuse invece da un fuoricampo da tre punti di Jesse Winker. Altro big inning nel settimo, con protagonisti i fuoricampo singoli di Carpenter e Ozuna. L'ultimo fuoricampo della partita è di Puig, nell'ottavo attacco.

VIDEO: I DUE FUORICAMPO DI MARCELL OZUNA

Chiudono il nostro riassunto i successi interni alla NL East di Atlanta Braves e Philadelphia Phillies. La formazione di Snitker si sbarazza dei Mets di deGrom per 7-3 con una buona partita lanciata da Teheran ed a 3 fuoricampo, due dei quali battuti da Markakis (2° inning) e Donaldson (5° inning) contro deGrom. I Braves son partiti subito forte sull'acceleratore proprio con il fuoricampo di Markakis (che pareggiava quello di JD Davis per i Mets) poi con un RBI single di Acuña seguito dai fuoricampo di Donaldson e Culberson e dalle valide di Camargo e ancora Donaldson. I Mets riescono a colpire solamente nell'ottavo, con Rosario e Broxton. Ai Philadelphia Phillies invece servono 14 riprese per battere i Marlins per 3-1 con Chen che prima subisce un triplo da McCutchen, poi incassa un fuoricampo da Segura. Altri due fuoricampo sono stati battuti nel quarto (Cesar Hernandez) e nel sesto (Brian Anderson).

VIDEO: SEGURA SPEZZA L'EQUILIBRIO E TERMINA LA MARATONA

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of this site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

  I accept cookies from this site.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk