Spring Training è un momento di prove generali e la MLB ha deciso di sperimentare un'idea che vagava fra gli addetti ai lavori da tempo. Dalla settimana prossima sarà utilizzato un timer di 20 secondi da azionare durante ogni turno di battuta. L'annuncio ufficiale è giunto ieri. L'impiego di questo cronometro durante la regular season è tutt'altro che certo. La decisione non è stata presa ancora e probabilmente la MLB e la Players' Association (MLBPA) stanno continuando le trattative.

Nella prima settimana col pitch clock non ci saranno penalità di ball o strike ma solo avvertimenti da parte degli arbitri nei confronti dei giocatori e delle panchine, poi si arriverà anche alla fase di penalità nelle settimane successive a patto che si trovi un accordo con la Players' Associaiton.

Alcuni aspetti già applicati nelle Minor vanno tenuti conto riguardo il pitch clock:

  • Il lanciatore deve essere in posizione per lanciare entro i 20 secondi (il lancio non deve essere necessariamente effettuato entro i 20 secondi) 
  • Il timer non sarà mai usato per il primo lancio di un turno e sarà azionato quando il pitcher riceverà la palla dal ricevitore prima del secondo lancio
  • Il battitore deve essere all'interno del box almeno 5 secondi prima della fine del countdown

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of this site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

  I accept cookies from this site.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk