Giornata ad alta tensione per Atlanta Braves e San Diego Padres, capaci di rimonte ad alto coefficiente di difficoltà. Giornate spettacolari anche per Jake Bauers, Hunter Renfroe, Eloy Jimenez e Yordan Alvarez. Sei fuoricampo permettono ai Boston Red Sox di guadagnare una partita rispetto agli Yankees. Vittoria in shutout per i Pirates ed in rimonta per i Dodgers sui Cubs.

I St. Louis Cardinals festeggiano due successi contro i Mets. Il primo incontro è stato l'ultimo atto della sfida incominciata il giorno prima e sospesa a metà nono inning sul 4 pari. Nella parte bassa i Mets sono stati ritirati nell'ordine da Carlos Martinez mentre i Cardinals hanno incominciato il decimo inning con un leadoff single di Munoz e sono andati a punto con RBI di Dejong per il 5-4 finale protetto da Jordan Hicks. Nella prima vera partita di giornata la formazione del Missouri ha vinto per 9-5 grazie soprattutto ad un big inning nell'ottavo inning grazie ai fuoricampo di Dejong e Fowler (da tre punti) che ha permesso alla formazione di casa di replicare al sorpasso Mets, effettuato nel settimo con battute di Alonso e Ramos. Due inning prima Steven Matz aveva risposto ad un 3-run HR di José Martinez con un solo HR. Chiude i conti nel nono inning un altro fuoricampo, di Kolten Wong.

Gli Atlanta Braves segnano otto punti nelle ultime quattro riprese per rimontare i Philadelphia Phillies e vincere in walk-off per 9-8. La squadra di casa ha chiuso il quinto inning sotto 5-1 con l'unica gioia rappresentata da un solo homer di Josh Donaldson nel secondo inning (per i Phillies fuoricampo di Harper e Kingery, singolo di Sean Rodriguez e RBI walk di Bruce). Nel sesto Freeman batte un fuoricampo, cancellato poco dopo da quello di Hoskins (da due punti). Nel settimo McCann trova il primo squillo di giornata mentre Freeman porta i Braves a meno tre prima della sac fly di Cesar Hernandez. Nel finale le battute di Albies (singolo), Culberson (triplo) e Riley (doppio) avvicinano ulteriormente i Braves che vincono con un singolo di Brian McCann che celebra nel migliore dei modi i 1000 RBI in carriera.

VIDEO: LA GRANDE RIMONTA DEI BRAVES

Una impresa del genere l'hanno fatta anche i San Diego Padres, che hanno vinto per 16-12 a Denver grazie ad una tripletta di fuoricampo di Hunter Renfroe. I Padres erano sotto di 6 punti al nono inning quando sono arrivati gli RBI di Hosmer, Renfroe (con il secondo fuoricampo, da due punti) e Tatis Jr. Pareggiato l'incontro, i Padres hanno controllato fino al dodicesimo inning, dove sono esplosi con un altro big inning, questa volta da cinque punti, con doppi di Allen e Machado, fuoricampo di Renfroe e punti di Myers su lancio pazzo di Jairo Diaz. I Rox hanno colpito un fuoricampo con Blackmon nella parte bassa ma non è servito a nulla. Renfroe aveva cominciato la sua giornata trionfante già nel secondo inning (con il primo fuoricampo di giornata) al quale però ha replicato Dahl (2-run HR). I Rox hanno segnato altri due punti nel quinto inning e, dopo il rientro dei Padres con Myers e Hedges, hanno firmato altri cinque punti con un 3-run inside-the-park di Desmond e le valide di Dahl e Murphy. Nel settimo, fuoricampo anche per Machado.

VIDEO: LA TRIPLETTA DI RENFROE

Esplosione di punti anche per Cleveland Indians, Boston Red Sox, Chicago White Sox, Houston Astros e Pittsburgh Pirates. La tribù dell'Ohio ha vinto a Detroit per 13-4 ed ha celebrato addirittura un cycle del 23enne Jake Bauers, protagonista del doppio che ha portato il primo punto nel secondo inning, di un singolo smorzato seguito da un triplo nello stesso quarto inning caratterizzato da ben 8 punti (fuoricampo da tre punti di Martin, errore da due punti di Harold Castro, poi doppio da due punti di Perez ed il triplo di Bauers) ed infine di un fuoricampo (da due punti) nell'ottavo inning. Gli Indians hanno segnato un punto anche nel quinto (con triplo di José Ramirez). Per i Tigers invece fuoricampo di Miguel Cabrera e Brandon Dixon nel secondo inning, e sac fly di Stewart nel terzo inning contro Plutko. Nel nono inning l'ultimo punto (groundout di Harold Castro).

VIDEO: IL CYCLE DI BAUERS

13 punti in trasferta anche per i Boston Red Sox, che contro gli Orioles hanno subito solamente due segnature (nel primo inning, fuoricampo di Mancini; e nel nono inning, singolo di Keon Broxton). La formazione di Cora ha colpito ben sei fuoricampo con Brock Holt (da due punti) nel secondo inning, poi nel quarto con Christian Vazquez e J. D. Martinez che si ripete anche nel quinto dopo quelli di Jackie Bradley Jr e Michael Chavis.

VIDEO: 6 FUORICAMPO PER I BOSTON RED SOX

Lucas Giolito non si ferma neanche davanti ai New York Yankees che escono sconfitti da Guaranteed Field per 10-2. Il lanciatore dei White Sox è diventato adesso il primo pitcher in stagione a raggiungere 10 successi grazie ad una prestazione da un punto, sei strikeout e quattro basi su ball in sei riprese. L'unico punto battuto contro di lui è arrivato proprio nel primo inning con fuoricampo di Luke Voit. Poi rabbiosa reazione White Sox con 3-run HR di Eloy Jimenez seguito da singolo di Yolmer Sanchez. Abreu porta i suoi sul 5-1 nel secondo e prima del secondo 3-run HR di Jimenez lui e Yolmer Sanchez colpiscono altri due punti prima di commettere un errore difensivo nel nono che porta al secondo punto ospite.

VIDEO: GIORNATA DA DUE 3-RUN HR PER ELOY JIMENEZ

Gli Houston Astros sconfiggono i Toronto Blue Jays per 15-2 con una straordinaria prestazione di Yordan Alvarez. Il battitore cubano colpisce 3 valide (e 3 RBI) tutte con una exit velocity superiore ai 100mph e nel quarto inning firma anche il suo terzo fuoricampo in appena 4 incontri e 13 turni in battuta. Alvarez è stato protagonista anche nell'ottavo guadagnandosi una base su ball con le basi piene. Gli Astros hanno colpito 4 fuoricampo con Bregman, Kemp e lo stesso Alvarez. L'ultimo è stato un grand slam di Robinson Chirinos al primo lancio del rilievo Tom Pannone. Nel quinto inning protagonista anche Cavan Biggio, autore di due punti. Il figlio di Craig Biggio, leggenda degli Astros, è stato celebrato nel prepartita.

Vincono i Pittsburgh Pirates con 18 valide ed uno shutout sui Miami Marlins, sconfitti per 11-0 nonostante le nove valide battute. Brault (6IP, 8H, 6K) ha resistito agli attacchi dei battitori di Miami ed il bullpen ha fatto il resto del lavoro. La formazione di Hurdle ha rotto il ghiaccio nel quarto inning con singolo di Moran. Poi ha beneficiato di un big inning nel quinto (con valide da basi extra di Newman e Bell) mentre tra settimo ed ottavo hanno segnato altri sei punti con 3-run HR di Moran e 2-run HR di Osuna.

VIDEO: FUORICAMPO E 5 RBI PER COLIN MORAN

I Chicago Cubs sono partiti forte con fuoricampo della coppia Rizzo (da due punti nel primo inning) - Bryant (solo homer nel terzo), ma Rich Hill ha ripreso le redini dell'incontro lavorando alla grande fino al settimo ed i Dodgers hanno potuto vincere per 5-3 grazie ad un 2-run HR del rookie Beaty nel secondo inning ed al centesimo in carriera di Justin Turner nel terzo. Rich Hill porta avanti i Dodgers con un RBI single nel quarto e Muncy firma il 5-3 con una battuta interna.

Identico risultato a San Francisco dove cade l'imbattibilità di Zach Davies. I Giants vincono infatti per 5-3 grazie ai fuoricampo di Pablo Sandoval, Kevin Pillar e Mike Yastrzemski. I Brewers hanno segnato due punti su passed ball e lancio pazzo (terzo e ottavo inning) ed un punto nel quinto con singolo di Yelich.

Un'altra forte prestazione di Max Scherzer (7IP, 3H, 2ER, BB, 10K) e l'ottima giornata dell'attacco permettono ai Washington Nationals di vincere per 7-3 contro gli Arizona Diamondbacks, che erano partiti bene con un fuoricampo di Carson Kelly salvo poi incassare tre punti dalle mazze di Trea Turner (doppio), Victor Robles (sac fly) e Juan Soto (singolo). Nel sesto inning, dopo un fuoricampo di Nick Ahmed, Anthony Rendon e Howie Kendrick allungano con due HR. Il terza base dei Nationals batte un altro RBI anche nel settimo (sac fly) dopo un RBI single di Robles.

VIDEO: 10 STRIKEOUT PER SCHERZER

A Cincinnati i Reds escono sconfitti dalla sfida contro i Texas Rangers che vincono per 7-1 con le prestazioni di Andrus (protagonista di una rubata di casa base per la seconda volta in stagione) e di Rougned Odor, che colpisce un grande slam nell'esterno centro. RBI anche per DeShields mentre nell'ottavo inning Senzel evita uno shutout con il suo sesto homer in stagione.

VIDEO: IL GRAND SLAM DI ODOR

I Tampa Bay Rays si svegliano tra sesto e settimo e sconfiggono i Los Angeles Angels per 9-4 guadagnando la vetta nella AL East. Pujols (sac fly), Puello (singolo) e Ohtani (RBI walk e scelta difesa) regalano agli Angels 4 punti nei primi quattro inning contro Blake Snell. Il bullpen Rays abbassa le saracinesche a partire dal quinto inning (5.2IP, 2H, BB, 6K) mentre l'attacco esplode nel sesto con 5 punti arrivati su un totale di 5 singoli ed un colpito) e nel settimo con quattro punti firmati d'Arnaud e Pham.

Da applausi la sfida sul monte tra Brad Keller (7IP, 3H, 3BB, 5K) e Kyle Gibson (8IP, 2H, 6K). I due lanciatori partenti hanno mantenuto l'incontro sul 0-0 fino all'ottavo, dove, nella parte bassa, i Minnesota Twins segnano gli unici due punti della partita con fuoricampo di Mitch Garver contro il rilievo mancino Jake Diekman.

VIDEO: IL FUORICAMPO DI GARVER

Marco Gonzales domina gli Oakland Athletics per sette riprese ed i Seattle Mariners possono festeggiare un successo per 9-2 arrivato grazie ai fuoricampo di Omar Narvaez (3-4, 2RBI) e Mallex Smith, ai due doppi di J. P. Crawford. Per i Mariners anche due volate di sacrificio (Seager e Gordon). Gli A's avevano cominciato bene l'incontro con due punti arrivati su errore difensivo di Dee Gordon e su singolo di Matt Olson.

È giornata di incontri interlega in MLB. Yankees e Mets si sfidano due volte in un giorno a Yankee Stadium per il derby newyorchese (finito in parità). Ad Anaheim va in scena la seconda ed ultima partita della serie tra Angels e Dodgers mentre a Cleveland e nel south side di Chicago si svolgono gli incontri tra Indians e Reds e White Sox e Nationals. Quattro fuoricampo permettono agli Astros di mantenersi appena dietro ai Twins nella lotta al primo posto di lega, mentre cinque fuoricampo contro Chris Archer aiutano i Braves a battere i Pirates.

Finisce con un pareggio il doppio incontro nel Bronx tra Yankees e Mets. I pinstripes si sono aggiudicati gara 1 per 12-5 ed i Mets hanno risposto vincendo il secondo incontro con il risultato di 10-4. La prima sfida di giornata ha visto un valzer di emozioni: gli Yankees hanno segnato per primi con singolo di Morales, ma nel terzo inning i Mets hanno battuto ben quattro punti grazie ad un 3-run HR di McNeil. La squadra di casa non resta a guardare e, dopo aver dimezzato lo svantaggio con Sanchez, segna cinque punti nel quarto inning con fuoricampo di Urshela (2 punti) e Voit (3 punti). Da questo momento in poi è tutto in discesa per i Bronx Bombers che segnano cinque punti con altre due valide di Urshela, un triplo di Gardner ed il 20esimo fuoricampo in 47 incontri di Gary Sanchez. Gara due è stato un disastro per James Paxton, uscito senza completare il terzo inning e con sei punti sul groppone. I Mets li hanno battuti con fuoricampo di Pete Alonso (da tre punti) e le battute di Conforto, Ramos ed Hechavarria. Gli Yankees abbozzano una reazione segnando tre punti nel terzo ma i Mets cancellano subito la manovra dell'attacco avversario grazie ai fuoricampo di Davis (due punti) e Gomez. Nel nono inning gli ultimi due punti della partita battuti da Rosario e da Gardner (fuoricampo). Terzo successo per Jason Vargas che firma un'altra prestazione di qualità.

VIDEO: URSHELA, VOIT E SANCHEZ DECIDONO GARA 1

VIDEO: ALONSO, DAVIS E GOMEZ GARA 2

A proposito di rivalità "cittadine", i Los Angeles Angels conquistano anche l'ultimo incontro della mini-serie casalinga contro i Los Angeles Dodgers, con il risultato di 5-3. La squadra di Brad Ausmus ha regolato i rivali nel primo inning, dove hanno segnato cinque punti contro Kenta Maeda con i fuoricampo di Shohei Ohtani e di Justin Bour (da tre punti), nel primo at bat di ritorno dal triplo A. Anche i Dodgers hanno segnato grazie a fuoricampo, ma tutti da un punto. Muncy ha spedito due volte la pallina nello stesso punto e quello di David Freese non è bastato a dare manforte all'attacco Dodgers che mette in base i primi due battitori, senza riuscire ad incrinare la fiducia di Hansel Robles.

VIDEO: OHTANI VS MAEDA

I Cleveland Indians si sono aggiudicati il primo incontro del "derby d'Ohio" battendo i Cincinnati Reds per 2-1 al decimo inning con il primo walk-off in carriera di Oscar Mercado, che con le basi piene ha trovato il varco giusto a sinistra. L'incontro ha visto un bel duello fra Trevor Bauer e Luis Castillo. I primi a passare in vantaggio sono stati gli Indians con un fuoricampo di Carlos Santana (quarto inning) pareggiato nel primo attacco utile da un doppio di Nick Senzel.

VIDEO: IL WALK-OFF DI MERCADO

I Boston Red Sox scendono pericolosamente a quota .500 (34-34) dopo aver perso per 9-5 in casa contro i Texas Rangers. È stata una partita che ha visto ben tre espulsioni tra quinto (Benintendi e Cora) e sesto inning (Chris Woodward, manager dei Rangers) ed un gioco di specchi nel primo terzo, concluso sul 3-3. Dal quarto al sesto però i Rangers segnano un totale di sei punti con il culmine avuto da un 2-run inside-the-park HR di Hunter Pence su una volata che ha beffato Holt e dal muretto laterale di destra è finita ai piedi dell'esterno centro. I Red Sox provano a rientrare in partita ma hanno trovato solamente due punti con doppio di J. D. Martinez e fuoricampo di Betts.

VIDEO: INSIDE THE PARK HR DA DUE PUNTI PER PENCE

Occasione persa per i Tampa Bay Rays sconfitti per 4-3 tra le mura amiche contro gli Oakland Athletics che rispondono al doppio vantaggio Rays (HR di Pham nel primo inning e doppia rubata seconda-casa base di Kiermaier-Adames nel quarto) con quattro punti tra quinto e sesto firmati da Pinder e dai fuoricampo di Olson e Khris Davis sufficienti a contenere il punto battuto da Adames nel nono inning.

Una rimonta di tre punti nell'ottavo inning consegna ai Minnesota Twins il 44esimo successo in campionato. La capolista dell'American League batte per 6-5 i Seattle Mariners che si erano portati in vantaggio nel terzo inning con un fuoricampo da tre punti di Edwin Encarnacion, immediatamente pareggiato da quelli di Schoop e Castro. I M's però segnano altri due punti, nel quinto e nel settimo, ed i Twins hanno bisogno questa volta delle battute decisive di Polanco e Marwin Gonzalez.

VIDEO: LA RIMONTA DEI TWINS

Sette fuoricampo a Minute Maid Park nella sfida vinta per 10-8 dagli Houston Astros contro i Milwaukee Brewers. I battitori di A. J. Hinch hanno regalato a Brad Peacock il sesto successo in stagione. L'incontro è partito in quinta già dal primo terzo di gara, chiuso sul 4-2 per gli Astros con i fuoricampo di Tyler White e Yuli Gurriel contro il 25esimo stagionale di Christian Yelich. Nel quinto la squadra di casa ha replicato ad un doppio di Gamel con cinque punti (triplo di Brantley, singolo di Gurriel e secondo fuoricampo in altrettante partite di Yordan Alvarez). Il botta e risposta continua anche nel settimo con quelli di Travis Shaw e Robinson Chirinos. Negli ultimi due inning arrivano anche gli ultimi due punti di marca Brewers con Shaw (walk a basi piene) e Grandal (HR).

VIDEO: I 4 FUORICAMPO DEGLI ASTROS

Carlos Gonzalez torna a Coors Field dove i Rockies vincono per 10-3 premiando ancora una volta il 22enne Peter Lambert, alla sua seconda partenza in carriera (entrambe contro i Cubs) e vittoria. I Rox hanno segnato già nel primo inning con un doppio da due punti di Daniel Murphy ed hanno aggiunto altri due punti nel quinto (Story-Arenado) dopo un solo homer di Heyward. Nell'inning seguente la squadra di Bud Black segna altri quattro punti con Iannetta, Tapia ed un fuoricampo da tre punti di Blackmon, poi chiude il cerchio nell'ottavo con una volata di sacrificio di David Dahl. Per i Cubs gli ultimi due punti arrivano nel nono con i singoli di Russell e Almora.

Sconfitta anche per gli Arizona Diamondbacks, che si piegano al cospetto dei Philadelphia Phillies di un Kingery protagonista di un fuoricampo da tre punti nel secondo inning che ha aperto le segnature ed aiutato i Phillies a dettare il ritmo. La compagine di Kapler ha segnato il quarto punto con Harper ed ha resistito alla rimonta Dbacks (tre punti battuti da Kelly e Escobar) producendo altri quattro punti tra quinto e sesto con Realmuto, Bruce e Hoskins. Non basta il diciassettesimo fuoricampo di Ketel Marte. La vittoria va a Jake Arrieta, protagonista di una prestazione di qualità.

VIDEO: IL FUORICAMPO DI KINGERY

Partita simile a San Francisco, dove i Giants sconfiggono i Padres per 6-5 grazie a due inning da tre punti nel quarto (RBI single di Austin e fuoricampo di Duggar) e settimo (doppio da due punti di Longoria e sac fly di Sandoval). Nel mezzo una grande prestazione di Tatis JR (fuoricampo e RBI single), un RBI di Hosmer per il momentaneo vantaggio 4-3 nel quinto ed infine un fuoricampo di Kinsler nell'ottavo inning.

Secondo successo consecutivo per i St. Louis Cardinals che vincono a Miami con il risultato di 7-1 con un dominante Hudson (7IP, 4H, ER, 2BB, 6K) e le battute di Bader (triplo), Fowler, Martinez e Ozuna (fuoricampo).

Cinque fuoricampo piegano Chris Archer ed i Pittsburgh Pirates. A SunTrust Park vincono i Braves per 7-5 una partita terminata nell'ottavo inning dopo un rain delay durato quasi un'ora e cinquanta minuti. I Pirates vanno a punto per primi con un singolo da due punti di Josh Bell, ma nel secondo inning i Braves colpiscono quattro fuoricampo con i primi cinque in battuta (Donaldson, Markakis, McCann, Albies) e, dopo il pareggio dei Pirates nel quarto inning, ne producono un altro (da due punti) con McCann (primo multi-homer game in 3 anni).

VIDEO: 4 FUORICAMPO NEL SECONDO INNING PER I BRAVES

Stesso risultato nel sud Chicago, dove i padroni di casa dei White Sox vincono per 7-5 contro i Washington Nationals nonostante tre punti segnati nel finale dai capitolini con Yan Gomes ed il secondo fuoricampo giornaliero di Anthony Rendon. Il primo, il terza base a caccia di voti per una (meritata) convocazione all'All-Star game lo colpisce nel primo inning ma viene oscurato da un grand slam di Wellington Castillo colpito nella parte bassa. Nel quarto i White Sox rafforzano il vantaggio con il nono homer (e primo casalingo) di Eloy Jimenez che mette lo zampino negli ultimi due punti dei White Sox con un doppio e la corsa a casa sul singolo di Sanchez.

VIDEO: PRIMO HR CASALINGO PER ELOY JIMENEZ

I Kansas City Royals beffano i Detroit Tigers nel finale, vincendo per 3-2 grazie a tre punti battuti tra settimo ed ottavo. I Tigers hano segnato due punti con due fuoricampo (Castellanos e Dixon) tra primo e quarto inning ma nel settimo O'Hearn accorcia con un fuoricampo ed i Royals pareggiano prima con un doppio di Soler per mandare a casa Adalberto Mondesi, poi passano in vantaggio con un bloop single di Cheslor Cuthbert.

Il bullpen dei Baltimore Orioles porta a casa il lavoro concedendo solamente un punto nell'ottavo inning (doppio di Grichuk) e permettendo ai tifosi presenti a Oriole Park di festeggiare un successo per 4-2 sui Toronto Blue Jays. Gli O's hanno vinto anche grazie ad una buona partenza di John Means (5IP, 4H, ER, 3BB, 7K) ma soprattutto ai tre punti battuti fra terzo e quarto inning con i doppi di Mancini, Sisco e Santander (3-4, R, RBI) e quello di Villar nell'ottavo.

Giornata magica per Shohei Ohtani che a Tropicana Field completa un cycle e diventa anche il primo giocatore nato in Giappone a farlo in MLB. Due fuoricampo per Cody Bellinger, Manny Machado e Cavan Biggio Jr (primo multi-homer game in carriera). Primo home run in carriera invece per Nicky Lopez nel primo MLB game di sempre disputato in Nebraska. Greinke culla in no-hitter, ma viene negato da Trea Turner nel settimo inning.

Per circa 36 minuti nel quarto inning Tropicana Field è rimasto al buio. Ad illuminare il dome di St. Petesrburg ci ha pensato Ohtani, che questa notte è diventato il primo giocatore giapponese a completare un cylce in MLB. Ohtani è stato determinante nel successo per 5-3 dei suoi Los Angeles Angels contro i Tampa Bay Rays con un fuoricampo da tre punti nel primo inning seguito da un doppio da leadoff nel terzo. Nel quinto inning colpisce anche un triplo e va a punto su fuoricampo di Albert Pujols, che fissa il 2-0 con il suo 200esimo homer da membro dei Los Angeles Angels. I Rays si fermano a 3 punti nella parte bassa (RBI di Pham e Diaz) dominati da Ramirez, Anderson e Bedrosian mentre Ohtani completa il suo cycle nel settimo inning con un singolo nell'esterno centro.

VIDEO: IL CYCLE DI OHTANI

Vincono anche i cugini più glamour, i Dodgers, capaci di vincere in casa per 7-3 contro i Chicago Cubs. Quella dei Dodgers è stata una vittoria in rimonta perché maturata a partire dal quarto inning con i fuoricampo da due punti ciascuno di Cody Bellinger e Max Muncy, di Freese (da due punti) nel quinto inning ed ancora di Cody Bellinger nel settimo inning. Due fuoricampo li avevano colpiti anche i Cubs: nel primo inning ed al primo lancio di Clayton Kershaw con Kyle Schwarber, e nel terzo inning con Kris Bryant.

Vittoria di rimonta anche per i Boston Red Sox che vincono per 7-6 contro i Texas Rangers e riescono a pareggiare la serie da quattro incontri. I Red Sox hanno rimediato ad una giornata difficile per David Price, uscito dopo appena 1.2 inning con 6 punti incassati dai colpi di Andrus, Hunter Pence e Logan Forsythe. I Rangers sono stati poi fermati dal bullpen di Boston mentre i Red Sox, che nel primo inning avevano colpito un fuoricampo con J. D. Martinez, si affidano ai fuoricampo che producono altri sei punti tra secondo e settimo inning grazie a Jackie Bradley Jr (da 3 punti), Michael Chavis, Rafael Devers e Xander Bogaerts.

VIDEO: IL FUORICAMPO DI JBJ

Una rimonta la celebrano anche i Chicago White Sox che tra le mura di casa sconfiggono i New York Yankees per 5-4. I Bombers hanno segnato quattro punti tra secondo e quarto inning con lancio pazzo di Nova, RBI single di Clint Frazier ed infine con un 2-run HR di Brett Gardner. Ma l'attacco si è fermato mentre A. J. Happ crolla nel quinto incassando punti da un doppio di Leury Garcia e da un fuoricampo da tre punti di Tim Anderson. Chiude i conti ancora Leury Garcia, questa volta con il suo quarto homer stagionale.

Gli Arizona Diamondbacks festeggiano un successo per 5-0 in casa dei Washington Nationals e si godono una grande partenza di Zack Greinke, che ha avuto in mano un no-hitter fino all'inizio del settimo inning, dove Trea Turner ha salvato la giornata dei capitolini con un singolo e si è portato dietro anche quello di Eaton, che tuttavia non è bastato a dar manforte all'attacco. Greinke è uscito 4 out più tardi con una prestazione da zero punti e tre strikeout. Per i Dbacks rillano Avila e Dyson, protagonisti di due fuoricampo tra secondo e quarto inning, mentre il primo inning lo avevano aperto Adam Jones e Eduardo Escobar.

VIDEO: LA PRESTAZIONE DI GREINKE

La pioggia non ha lasciato scelta e scampo e costretto gli arbitri presenti a Citi Field a sospendere, sul 4-4, la sfida tra Mets e St. Louis Cardinals al termine della parte alta del nono, dove i Cardinals hanno avuto la possibilità di segnare due punti con gli RBI di Wong e Bader portando dunque via un possibile succeso per Jacob deGrom, uscito dopo sette riprese con otto strikeout e due punti concessi, che ora non vince più dallo scorso 11 maggio. Mets due volte in vantaggio: nel terzo inning con fuoricampo di Conforto, e nel sesto inning con Dominic Smith ed una sac fly di Amed Rosario. La partita verrà recuperata nella giornata di oggi.

Sette vittorie consecutive per gli Atlanta Braves che adesso hanno spazzato via anche i Pittsburgh Pirates, sconfitti per 6-5. La squadra della Georgia si è data da fare nel quinto inning, dove si era presentata sotto 2-1. Nel quinto attacco la squadra di Snitker ha segnato la bellezza di cinque punti grazie ad un triplo da un punto di Freeman seguito da un singolo di Donaldson, un doppio da due punti di Albies ed un groundout di Joyce.

Una prestazione "monstre" di Charlie Blackmon ed una giornata super anche per Daniel Murphy hanno permesso ai Rockies di avere la meglio per 9-6 nella difficile sfida casalinga contro i San Diego Padres, passati in vantaggio nel primo inning con Hosmer e Machado (protagonista anche di due fuoricampo) e subito ribaltati da Murphy e Desmond. Nel secondo inning si unisce al coro anche Story con il fuoricampo del provvisorio 5-2 mentre tra quarto e settimo inning Blackmon colpisce due fuoricampo ed un triplo per tagliare le gambe ai californiani.

VIDEO: LA GIORNATA DI BLACKMON

Il Nebraska e la città di Omaha, teatro della College World Series, hanno la loro prima partita di Major League Baseball. In un TD Ameritrade Park gremito (oltre 25 mila spettatori) i Kansas City Royals hanno sconfitto i Detroit Tigers con il risultato di 7-3. Rara giornata difficile per Matt Boyd che nel secondo inning ha subito anche il primo home run in carriera di Nicky Lopez. La squadra di Yost ha poi segnato ancora grazie ad un balk e nel quarto inning si è portata sul 5-0 con doppio di Merrifield ed errore difensivo dell'interbase Goodrum. La squadra di Kansas City ha chiuso l'incontro con altri due punti battuti da Maldonado e Cuthbert prima dei tre, innocui punti finali colpiti tra settimo e nono dall'attacco di Detroit.

I Minnesota Twins riprendono la corsa vincente con un successo per 10-5 nei confronti dei Seattle Mariners. Partita tranquilla, sull'uno pari, fino alla metà del sesto inning. Poi i padroni di casa si sbizzarriscono e segnano sei punti con le battute di Castro, Cruz (già autore di un fuoricampo) con le basi piene e Kepler. Nel settimo segnano altri tre punti con Polanco ed un fuoricampo di Cron mentre non bastano ai Mariners i quattro punti segnati tra ottavo e nono inning.

VIDEO: CRON COMPLETA LA PRESTAZIONE OFFENSIVA DEI TWINS

Nel giorno del titolo NBA dei Raptors, fanno festa anche i Blue Jays. Con 17 valide ed il primo multi-homer game in carriera di Cavan Biggio Jr, infatti, i Toronto Blue Jays hanno sconfitto i Baltimore Orioles per 12-3. Biggio Jr e Gurriel Jr hanno portato Toronto sul 2-0 tra secondo e terzo inning. A pareggiare è stato Santander con due singoli nel terzo e quinto inning. Nel sesto inning però i canadesi trovano la bellezza di sette punti con fuoricampo di Gurriel Jr, doppio di Galvis ed i singoli di Jansen, Guerrero Jr e Smoak. Nel settimo segnano altri tre punti ancora grazie ai Junior: il secondo fuoricampo della partita di Biggio, sac fly di Guerrero e la terza valida di Lourdes Gurriel. Magra consolazione per gli O's il fuoricampo del giovane ricevitore Chance Sisco.

BIGGIO: IL PRIMO HOME RUN

BIGGIO: IL SECONDO HOME RUN

Nella giornata di MLB sono i fuoricampo a comandare. Solamente a Philadelphia, Denver ed Atlanta se ne vedono ben 26. I Rays vincono grazie a ben 3 home run da due punti ciascuno mentre Kurt Suzuki e Ronald Acuña Jr firmano due grand slam. Rinviata la sfida di Yankee Stadium tra Yankees e Mets.

A Citizens Bank Park Philadelphia e Arizona Diamondbacks hanno scritto una pagina di storia. Le due squadre hanno colpito un totale di 13 fuoricampo, fissando un nuovo record in MLB. A vincere sono stati i Dbacks, per 13-8. La squadra desertica ne ha colpiti otto, eclissando il record di franchigia per fuoricampo colpiti in una partita. La partita è stata una slug fest già dal primo lancio dell'incontro, spedito oltre il muro di destra da Jarrod Dyson per il 18esimo homer in 10 anni di carriera. Poi sono arrivati quelli di Marte e Peralta per un back-to-back-to-back. I Phils hanno reagito con quello di Segura ma dopo aver pareggiato (singolo di Hoskins nel terzo) i Dbacks colpiscono altri due fuoricampo (Escobar, Avila) per un totale di quattro punti. Kingery risponde con il suo primo long shot di giornata nel quarto, ma Escobar raddoppia nell'inning seguente, seguito dal settimo battuto da Vargas (10-4) che si ripete nel nono inning per l'ottavo della partita prima degli ultimi due colpiti da Hoskins e Jay Bruce preceduti dal secondo fuoricampo di Kingery nell'ottavo inning.

VIDEO: I 13 HR DEI DBACKS

A proposito di fuoricampo, a Denver, sede della sfida tra Colorado Rockies e Chicago Cubs, ne sono stati battuti sei con l'ultimo di giornata, del pinch-hitter Ian Desmond, finito a 486 (148 metri) piedi di distanza da casa base, oltre l'esterno sinistro, per fissare il nuovo record di lunghezza in questa stagione. Tutti i punti, a parte gli ultimi due della partita, sono arrivati con fuoricampo. I Rockies hanno vinto l'incontro per 6-5 ma ad andare in vantaggio per primi sono stati i Cubs, nel terzo, con i fuoricampo di Bote, Schwarber e Rizzo (4-0). Al cambio campo reagiscono i Rox, che pareggiano con quelli di Blackmon e Arenado. Nel settimo il pinch-hitter Desmond porta i suoi in vantaggio ma nell'inning seguente una battuta di Baez in gioco forzato permette a Chicago di pareggiare prima del nuovo vantaggio Rockies siglato da McMahon. Ad Atlanta, invece, di fuoricampo se ne vedono sette, cinque dei quali colpiti dalla squadra di casa che vince per 13-7 contro i Pirates. È stata una partita fortemente condizionata da ciò che è successo nella parte alta del primo inning, con i Pirates avanti per 1-0. Il pitcher della squadra ospite, Joe Musgrove, colpisce Donaldson e scatena l'ingresso in campo delle due panchine. I due giocatori sono stati espulsi - assieme al manager dei Pirates - dall'arbitro Brian Gorman. La squadra ospite è corsa ai ripari con un generoso McRae il quale tuttavia non è riuscito a fermare i Braves, che nel secondo inning hanno colpito un grand slam con Ronald Acuña e segnato il quinto punto con il 999esimo RBI in carriera di Nick Markakis (4-5, 4 RBI). I Pirates tornano in partita con un 3-run HR di Marte ma dura poco, perché i Braves segnano tre punti con i fuoricampo di Albies e Freeman. Tra sesto e settimo arrivano altri due punti con il millesimo RBI di Markakis ed il secondo homer di Albies prima degli ultimi punti battuti da Camargo e ancora da Markakis (fuoricampo e 2300esima valida in carriera) che replicano a Marte (HR) e Dickerson (2-run single).

VIDEO: IL FUORICAMPO DI DESMOND

VIDEO: IL GRAND SLAM DI ACUNA

Quattro punti nel finale di gara regalano agli Angels il successo nel derby losangelino contro i Dodgers, sconfitti a "Big A" per 5-3. I ragazzi di Wade Roberts sono passati in vantaggio nel secondo inning con tre punti battuti dai doppi di Chris Taylor e Kiké Hernandez. La partita sembrava avviata in direzione Hollywood nonostante il solo homer di Kole Calhoun. Il partente Angels Griffin Canning ammanetta l'attacco Dodgers permettendo solamente due valide nel sesto innig. Lo stesso farà Bedrosian nel settimo, dove gli Angels pareggiano con un 2-run HR di Trout. Nell'ottavo i Dodgers falliscono una grande occasione per portarsi in vantaggio e cadono nella parte bassa dove Joe Kelly combina una serie di disastri che permettono il sorpasso Angels.

VIDEO: TROUT PAREGGIA CON UN FUORICAMPO

I Cardinals lasciano Chicago e tornano a brindare al successo. La squadra di St. Louis vince a Miami per 4-1 contro i Marlins grazie ad una bella prestazione di Michael Wacha e ad un errore di tiro del ricevitore Jorge Alfaro che permette ai Cardinals di segnare due punti con un bunt di Wong, che arriva in terza e va a punto su sac fly di Bader. Il ricevitore tenta di riscattarsi nel settimo con un punto arrivato su groundout.

Nulla da fare per i Chicago White Sox che vengono sconfitti in casa per 12-1 dai Washington Nationals. La squadra della capitale si è esaltata con le prestazioni di Trea Turner (si è fermato ad un singolo dal cycle) e dell'ex Adam Eaton (3-4) ottenendo una grossa performance dal monte di lancio. Ad aprire e chiudere le marcature è stato Kurt Suzuki con una sac fly nel secondo inning ed un grand slam nel nono, ripresa dove i Nationals avevano già segnato due punti con i singoli di Soto e Kendrick. Trea Turner ha battuto due punti con un fuoricampo e un doppio ed è stato seguito dai due punti guidati da Dozier e Robles nell'ottavo. Per i White Sox il punto della bandiera arriva con fuoricampo di Leury Garcia nel sesto.

VIDEO: GRAND SLAM KURT SUZUKI

I Texas Rangers rimontano due volte contro il bullpen dei Boston Red Sox. La seconda è quella giusta e permette alla squadra di Arlington di vincere a Fenway Park per 4-3 all'undicesimo inning. Un fuoricampo da due punti di Andrew Benintendi nel primo inning aveva spianato la strada ai Boston Red Sox, che hanno anche ricevuto una grande prestazione da Chris Sale (7IP, 3H, R, BB, 10), tradito nel sesto inning dal suo ricevitore il cui errore è stato decisivo in seguito per un punto battuto da Danny Santana. Workman ha lanciato un tranquillo ottavo inning, ma nel nono Barnes cede due punti sul singolo di Mazara e solamente una valida di Brock Holt ha salvato i Red Sox da una sconfitta. Boston è andata vicina anche al walk-off con un doppio di Hernandez, ma Holt è stato eliminato a casa base. Due inning più tardi i Rangers colpiscono nuovamente i Red Sox con Andrus, e questa volta i campioni in carica non riescono più a reagire.

VIDEO: I RANGERS SUPERANO I RED SOX ALL'EXTRA INNING

Vincono invece i Tampa Bay Rays, per 6-2 contro gli Oakland Athletics, con Charlie Morton che si mantiene imbattuto conquistando l'ottavo successo. Il lanciatore di Kevin Cash ha dominato per sette riprese con sette strikeout e sole due valide subite ed altrettanti basi concesse. Per cinque inning e mezzo l'incontro è stato dominato dai lanciatori. Poi nella parte bassa del sesto i Rays colpiscono Anderson con un 2-run HR di Brandon Lowe. I padroni di casa raddoppiano nell'inning seguente con un fuoricampo di Kevin Kiermaier, protagonista nella parte alta di una bella presa al volo su una battuta di Profar. I Rays chiudono la partita nell'ottavo con un altro 2-run HR (Choi) prima degli RBI di Piscotty e Grossman nella parte alta del nono inning.

VIDEO: BRANDON LOWE SBLOCCA IL RISULTATO

Justin Verlander fissa un nuovo career high in termini di strikeout (15) ma cede tre punti ed i Brewers riescono a far festa a Houston all'extrainning. Vittorie in walk-off per Red Sox e Braves. Debutto con vittoria in shutout contro i Cardinals per Jordan Yamamoto.

Al termine di un lungo, equilibrato ed esasperante duello durato 14 riprese, i Milwaukee Brewers espugnano Minute Maid Park vincendo con il risultato di 6-3. La sfida ha visto il duello sul monte tra Justin Verlander e Brandon Woodruff. Entrambi hanno lanciato per sette riprese ed entrambi hanno lasciato il monte con una no-decision, sul parziale di 3-3 fissato proprio da un fuoricampo di Eric Thames nella parte alta del settimo. Verlander ha posto la propria firma su 15 strikeout (nuovo massimo in carriera) ma ha anche concesso altri due fuoricampo - a Braun e Grandal - nelle prime riprese mentre gli Astros poco dopo ribaltavano l'incontro con gli RBI di Chirinos e Kemp contro Woodruff. I due bullpen lavorano alla grande. Quello dei Brewers concede appena una valida e sei basi su ball (contro otto strikeout) in sette inning. Addirittura più dominante è stato quello di Houston, che in sei riprese ha concesso 3 valide, una base su ball e messo a segno otto strikeout. Nel 14esimo però Cionel Perez crolla e vede entrare due punti con un decisivo homer di Moustakas e con un singolo di Jesus Aguilar.

VIDEO: MOUSTAKAS AFFONDA GLI ASTROS

I Boston Red Sox si riprendono e vincono in walk-off per 4-3 contro i Texas Rangers, che nella parte alta del primo inning avevano segnato due punti con il veterano Hunter Pence. I Red Sox hanno però un piglio diverso ed accorciano grazie ad un RBI di Devers che manda a casa un Benintendi protagonista. Nel terzo è proprio lui che pareggia i conti con un triplo e nel quinto inning è ancora lui che permette ai Red Sox di passare in vantaggio grazie ad un doppio. Nell'ottavo inning i Rangers pareggiano grazie ad una sac fly di Andrus ma nel nono Jesse Chavez riempie le basi e perde completamente il controllo dei lanci passando in base anche Betts per un walk-off walk.

VIDEO: WALK-OFF WALK

Vincono in walk-off anche gli Atlanta Braves che grazie al successo per 8-7 all'undicesimo inning contro i Pittsburgh Pirates assumono anche la leadership della NL East. La squadra di Snitker è partita subito forte con tre punti guidati nel primo inning da Markakis e Riley. I Pirates hanno dato del filo da torcere ma il primo terzo è stato tutto di marca Braves grazie ad altri tre punti battuti da Freddie Freeman e Mike Soroka. Il giovane pitcher di Atlanta però non è stato molto efficace perché nelle successive tre riprese incassa quattro punti (tra cui un fuoricampo di Marte) che permettono ai Pirates di pareggiare. Nel nono, addirittura la squadra di Hurdle si porta in vantaggio con il 19esimo fuoricampo di Josh Bell pareggiato immediatamente da Austin Riley nella parte bassa. Dopo il coraggioso lavoro dei rilievi si arriva all'undicesimo, dove i Braves vanno in base con Riley (colpito) e vincono con un doppio di Albies.

Se i Braves hanno potuto guadagnare la vetta della NL East è perché i Philadelphia Phillies sono stati costretti alla resa dagli Arizona Diamondbacks, vittoriosi per 2-0. Nello shutout a brillare è stato ovviamente il partente Merrill Kelly, protagonista di una prestazione dominante con 7.2 riprese nelle quali ha ceduto solamente tre valide e messo a segno cinque strikeout. Ha lanciato alla grande anche Zach Eflin (8IP, 5H, 2ER, BB, 9K), ma la sua prestazione è stata rovinata dal momento di sbandamento avuto nel quinto inning, dove i Phillies hanno segnato due punti su tre singoli consecutivi (Jones, Escobar, Walker) ed una volata di sacrificio (Ahmed).

Shutout anche per i Miami Marlins, che hanno festeggiato così il debutto di Jordan Yamamoto, bravo ad ammanettare i St. Louis Cardinals per sette riprese (3H, 2BB, 5K). La squadra di Miami ha vinto con un sonoro 9-0 frutto di una giornata complicata per Miles Mikolas e di quella eccezionale invece di Garrett Cooper (3-4), che nel secondo inning ha trovato anche il suo secondo grand slam in stagione. Completa l'opera un 3-run HR di Curtis Granderson nell'ottavo inning.

VIDEO: GRAND SLAM PER COOPER

I Cardinals piangono doppio perché i Chicago Cubs sconfiggono per 10-1 i Colorado Rockies con una partenza dominante di Cole Hamels (7IP, 6H, BB, 9K) ed un big inning da cinque punti che ha segnato il percorso nel secondo inning. In questa ripresa infatti i Cubs hanno portato otto uomini in battuta e battuto quattro valide consecutive producendo punti con un singolo da due punti di Heyward ed un fuoricampo da tre di Schwarber. Nel quinto arrivano altri tre punti (singolo da due punti di Hamels e sac fly di Schwarber) mentre nell'ottavo i due punti finale con fuoricampo di Javier Baez. Di Iannetta (groundout) l'unico punto di marca Rockies (nono inning).

Una solida prestazione del partente rookie Shaun Anderson ed un paio di valide con RBI di Donovan Solano ha aiutato i San Francisco Giants a conquistare un successo nella sfida intradivisionale contro i San Diego Padres, battuti per 4-2. I Giants hanno rotto gli indugi nel secondo inning con un solo homer di Kevin Pillar. I Padres però pareggiano (doppio di Hosmer) e passano in vantaggio (groundout Naylor) nel giro di due riprese fino ad una parte bassa del quinto inning che vede i Giants rispondere con i colpi di Solano e Longoria che permettono il sorpasso. Due inning più tardi è un'altra valida di Solano - questa volta un doppio - a rafforzare il vantaggio dei padroni di casa ed a chiudere l'incontro.

I Cincinnati Reds non fanno sconti ai Cleveland Indians e vincono per 7-2 una partita nella quale hanno colpito 4 solo homer (back-to-back nel primo inning di Senzel e Votto, poi Suarez e Casali tra sesto e settimo), tre dei quali contro il partente Zach Plesac, protagonista comunque di 6 strikeout in 5.1 riprese. Gli Indians hanno avuto fatto difficoltà contro DeSclafani che ha concesso solamente un punto nel secondo inning (groundout di Freeman). Nel terzo, sotto 2-1, gli Indians riempiono le basi, ma Tyler Naquin colpisce un doppio gioco che chiude l'inning. Oltre ai fuoricampo, i Reds hanno battuto anche quattro doppi segnando anche tre punti con quelli di Peraza e Iglesias. Nella parte bassa dell'ottavo inning Carlos Santana colpisce il suo 14esimo homer stagionale, ma da un punto.

VIDEO: I 4 FUORICAMPO DEI REDS

Niente da fare per i Minnesota Twins che, in casa, si arrendono per 9-6 ai Seattle Mariners. I Twins erano riusciti a pareggiare, tra la parte bassa dell'ottavo e quella del nono, un big inning da cinque punti trovato dai Mariners (su punteggio di 1-1) con un fuoricampo da tre punti di Shed Long preceduto dagli RBI di Domingo Santana e Dee Gordon. Nel decimo, però, la squadra della Emerald City ha risposto con tre punti vincendo con un sanguinoso doppio errore di Miguel Sano. Grande protagonista per i Mariners è Vogelbach, protagonista di un fuoricampo in una prestazione da 4 valide.

VIDEO: LA PRESTAZIONE DI VOGELBACH

Quattro inning shutout del bullpen permettono ai Detroit Tigers di sconfiggere i Royals a Kauffman Stadium con il risultato di 3-2. La squadra del Michigan ha battuto il punto vincente nell'ottavo inning con una volata di sacrificio di Brandon Dixon, la seconda prodotta dall'attacco Tigers dopo quella di Miguel Cabrera nel primo inning. Nel quarto inning arriva anche un RBI di Ronny Rodriguez (doppio) al centro tra due RBI battuti da Soler nel terzo e nel quinto.

Gli Oakland Athletics condannano ancora i Tampa Bay Rays sconfitti per 6-2 dal decisivo grand slam di Ramon Laureano battuto nell'ottavo inning. La partita era in parità grazie ad un settimo inninig nel quale i Rays sono stati capaci di segnare due punti con le battute di Yandy Diaz (3-5) e Avisail Garcia. Gli A's avevano rotto il ghiaccio nel quarto inning proprio con una valida di Laureano. Due inning più tardi è arrivato il raddoppio con fuoricampo di Matt Olson.

VIDEO: IL GRAND SLAM DI LAUREANO

Un grand slam è stato fondamentale anche nel successo dei Toronto Blue Jays, per 8-6, contro i Baltimore Orioles. I Blue Jays sono stati silenziosi fino al quinto inning, dove hanno segnato ben sei punti, in risposta ad un solo homer di Trey Mancini nel quarto inning, proprio con un grand slam di Rowdy Tellez preceduto però da un RBI single di Gurriel Jr e da un punto segnato su lancio pazzo di Miguel Castro. Nella parte bassa gli O's hanno segnato allo stesso modo ma nel sesto inning i Blue Jays sono stati capaci di segnare altri due punti, decisivi, con Vladimir Guerrero Jr e Lourdes Gurriel Jr. Nell'ottavo inning gli O's producono quattro punti (RBI di Sisco, Nunez e Ruiz) non sufficienti però a ribaltare la partita.

VIDEO: IL 'SALAMI' DI TELLEZ

Fuoricampo a pioggia nella domenica della MLB. I Nationals ne firmano 4 consecutivi, Encarnacion ne colpisce due (su sei di squadra) ed arriva a quota 400 in carriera mentre i Twins arrivano a quota 125. I Cubs spazzano i rivali Cardinals mentre i Dodgers vincono la serie contro i Giants. Montagne russe a Cleveland dove gli Yankees riescono a vincere dopo aver buttato via un vantaggio di cinque punti. Debutto coi fiocchi per Yordan Alvarez.

Colpi di scena e alta tensione a Cleveland dove gli Indians hanno tentato di mettere a segno uno sweep casalingo contro gli Yankees che non riusciva dal 1970. Il tentativo non è andato a buon fine ed a festeggiare una importante vittoria ai fini della classifica sono i New York Yankees, che si aggiudicano l'incontro per 7-6. Nel primo inning Shane Bieber ha trovato tre veloci strikeout ed ha aperto il secondo inning con due eliminati. Poi Frazier va in base con un singolo e Brett Gardner si vendica con un fuoricampo. Bieber crolla e finisce per cedere altri tre punti con un lancio pazzo, due walk, due singoli ed un doppio da due punti di Luke Voit. Bieber esce dal campo e l'incontro si trasforma in un bullpen game (Chad Green opener degli Yankees per i primi due inning, con tre strikeout) che sembrava non dover dare più emozioni. Nel sesto però si risvegliano gli Indians con i fuoricampo di Martin e Mike Freeman (da tre punti). Nel settimo pareggiano con un solo shot di Jake Bauers e nel nono, dopo essere tornati sotto con una volata di sacrificio di Frazier, sfruttano due errori difensivi (l'ultimo sanguinoso, con due out, di Gregorius su una giocata di routine) tornando in partita. Nel decimo però gli Yanks tornano nuovamente avanti (doppi di Maybin e Hicks) e festeggiano la prima salvezza di Stephen Tarpley (3 strikeout su tre battitori affrontati), arrivato in fretta e furia a Cleveland.

VIDEO: HICKS BATTE IL PUNTO VINCENTE

Lo sweep riesce invece ad Atlanta Braves, Milwaukee Brewers, Chicago Cubs e Arizona Diamondbacks. I Braves espugnano Miami per 7-6 e al dodicesimo inning grazie ad una rimonta condotta nel nono inning con quattro punti arrivati via balk e 3-run HR di Ronad Acuña Jr. I Marlins conducevano per 5-1 grazie alle battute di Austin Dean (fuoricampo e due singoli per un totale di 3 RBI) ed a quelle di Holaday (doppio) e Castro (singolo). Nel decimo i Braves sfruttano quattro basi su ball consecutive per poratrsi addirittura sul 6-5 prima però del pareggio di Martin Prado. L'incontro si risolve nel dodicesimo con un singolo di Matt Joyce. A salvare il risultato è Josh Tomlin con due strikeout finali su Harold Ramirez e Prado. I Milwaukee Brewers vanno sotto nel secondo inning (2-run HR di Jung-ho Kang, al rientro da un infortunio) ma riescono a rialzarsi nel finale, incoraggiati da un fuoricampo di Yelich (il 24esimo stagionale) e da un singolo di Ben Gamel, che serve per il pareggio. Nell'ottavo inning Moustakas colpisce un fuoricampo da due punti mentre Arcia chiude le marcature con una volata di sacrificio per il 5-2 finale. I Chicago Cubs rugliano a Wrigley Field e sparrano la strada ai St. Louis Cardinals, sconfitti per 5-1. Kyle Hendricks lavora per sette riprese e cede un solo punto su otto valide (RBI di Wong) mentre i Chicago Cubs - già in vantaggio nel primo inning con un groundout di Rizzo - rispondevano con le valide da punti di David Bote e Kyle Schwarber (protagonista nel quinto e nel settimo inning). A chiudere il punteggio ci pensa Carlos Gonzalez con il suo terzo fuoricampo in stagione, il primo da membro dei Cubs. Gli Arizona Diamondbacks lasciano Toronto con un bottino pieno. La squadra di casa ha segnato due punti nei primi due inning con fuoricampo di Gurriel Jr e doppio di Danny Jansen. Nel terzo inning però i Dbacks hanno portato 11 uomini in battua e distrutto Clayton Richard e Thomas Pannone segnando otto punti con fuoricampo di Ketel Marte, singoli di Cron e Dyson, triplo di Locastro e nuovamente con un fuoricampo (questa volta contro il nuovo entrato Pannone) di Carson Kelly. Ottimo lavoro di Robbie Ray che ha infilato 10 strikeout in 6.2 riprese.

VIDEO: RBI VINCENTE PER JOYCE

VIDEO: MOUSTAKAS PORTA AVANTI I BREWERS

Vincono la loro rivalità anche i Los Angeles Dodgers, che chiudono la serie portandone a casa due su tre. I losangelini hanno vinto con il minimo sforzo, per 1-0, grazie ad un fuoricampo battuto nel primo inning dal secondo battitore di giornata, Max Muncy, che si è fermato a guardare la pallina finire il suo volo nell'acqua, comportamento che ha irritato non poco il partente avversario Madison Bumgarner. La partita ha visto una grande prestazione di Walker Buehler (7IP, 5H, BB, 9K) e si è conclusa con le riprese inviolate di Pedro Baez e Kanley Jansen.

VIDEO: FUORICAMPO E BATTIBECCO MUNCY-BUMGARNER

Vittoria in shutout anche per gli Houston Astros, che piegano i Baltimore Orioles per 4-0. La squadra texana ha festeggiato il primo fuoricampo in carriera (e da due punti) del cubano Yordan Alvarez, poi ha segnato altri punti nel sesto e nell'ottavo inning con Reddick (singolo) e Gurriel (sac fly). Gli O's hanno avuto la possibilità di graffiare nel nono inning, con due basi su ball contro Josh James. Ma Hinch ha subito inserito Roberto Osuna che ha trovato velocemente l'ultimo out convertendo la 17esima salvezza stagionale.

VIDEO: IL PRIMO HR DI ALVAREZ

A Fenway Park i Boston Red Sox perdono partita e serie contro i Tampa Bay Rays, vincitori per 6-1 con un ritrovato Blake Snell (6IP, 5H, ER, BB, 7K) e le straordinarie prestazioni di Brandon Lowe (3-5, 3R, 3 RBI, 2HR) e Yandy Diaz (4-5, 2R, RBI, HR). Producono punti anche Travis d'Arnaud (sac fly) e Guillermo Heredia (fuoricampo). Per i Red Sox la magra consolazione arriva nella parte bassa del secondo con un singolo di Marco Hernandez.

VIDEO: I 4 FUORICAMPO DEI RAYS

Tanti fuoricampo ad Anaheim, Detroit e San Diego. Nella città della Orange County, i Seattle Mariners vincono per 9-3 contro i Los Angeles Angels grazie ad un totale di ben sei fuoricampo, quattro battuti da Tom Murphy e da Edwin Encarnacion, che arriva a quota 20 in stagione (leader in American League) e 400 in carriera. Si uniscono alla slug fest anche Daniel Vogelbach (nel sesto inning) e Kyle Seager (nel nono inning). Per gli halos batte fuoricampo anche La Stella (nel terzo inning) mentre gli altri due punti arrivano con Rengifo (sac fly) e Puello (singolo). I Minnesota Twins si aggiudicano la serie contro i Tigers grazie ad un super successo per 12-2 arrivato grazie ai fuoricampo di Nelson Cruz (quarto in altrettante partite consecutive), Miguel Sano, Byron Buxton ed Eddie Rosario che ha anche colpito il 125esimo fuoricampo della stagione dei Minnesota Twins, che pareggiano così il record di fuoricampo stabiliti alla pausa dell'All-Star break (con 25 partite ancora da disputare). Quattro fuoricampo anche per i Washington Nationals, che vincono per 5-2 in casa dei San Diego Padres. La squadra della capitale ha banchettato nell'ottavo inning, con i fuoricampo consecutivi di Howie Kendrick, Trea Turner, Adam Eaton e Anthony Rendon che hanno permesso alla squadra di Dave Martinez di rompere la situazione di parità (1-1, con RBI di Rendon e Kinsler) che durava dal quarto inning. L'ultimo punto di San Diego arriva con un groundout nel nono inning di Reyes.

VIDEO: ENCARNACION ARRIVA A QUOTA 400 HR

VIDEO: 4 FUORICAMPO E 12 PUNTI PER I TWINS

VIDEO: I 4 FUORICAMPO CONSECUTIVI DEI NATIONALS

I New York Mets hanno la meglio sui Colorado Rockies, per 6-1, e conquistano la serie casalinga grazie ad una dominante prestazione di Noah Syndergaard (7IP, H, 2BB, 7K) ed a sei punti segnati nelle prime tre riprese con fuoricampo da tre punti di Todd Frazier nel primo inning (si ripete con un doppio nel quinto) e RBI di Carlos Gomez (singolo) e J. D. Davis (triplo). Per i Rox risponde David Dahl (doppio) nel nono inning.

VIDEO: SYNDERGAARD TORNA A BRILLARE

I Cincinnati Reds fermano la striscia negativa grazie ad un successo per 4-3 sui Philadelphia Phillies, in rimonta. La squadra di David Bell ha segnato per prima (groundout di Peraza nel secondo inning), ma poi ha subito tre punti tra terzo e quinto inning con battute di Hoskins e Segura. Nella parte alta del settimo i Reds riempiono le basi e Votto e Suarez le puliscono con due singoli.

Reynaldo Lopez, Eloy Jimenez e Yoan Moncada guidano i Chicago White Sox verso un successo per 5-2 che consegna alla squadra del South Side di Chicago anche la serie disputata a Kansas City. Il partente Reynaldo Lopez lavora per sei riprese di qualità (con 8 strikeout e sole 4 valide) e cede un solo punto (HR di Soler). I White Sox celebrano invece l'ottavo homer di Jimenez ed una grande prestazione di Moncada che batte 4-5 con RBI single. Battono punti anche Tim Anderson e José Abreu prima di un doppio di Cheslor Cuthbert.

I Rangers tentano una rimonta nel finale, ma a vincere sono gli Oakland A's, per 9-8. Gli A's partono forte arrivando a metà quarto inning avanti per 8-0 con fuoricampo di Matt Olson e Khris Davis, sac fly di Josh Phegley e Mark Canha e un doppio di Semien. I Rangers riescono a ferire Frankie Montas (autore comunque di una prestazione molto positiva) segnando tre punti tra quarto e sesto con Odor e Cabrera (fuoricampo). Nell'ottavo ancora Cabrera e Odor (doppio da un punto + rubata di casa base) portano i Rangers a -2 prima del nuovo punto degli A's con Davis. Nella parte bassa del nono inning i texani segnano altri due punti (ancora con un RBI di Asdrubal Cabrera), ma non basta a ribaltare il risultato.

VIDEO: ODOR RUBA CASA BASE

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of this site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

  I accept cookies from this site.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk