Sono passati diciotto anni da quanto un 27enne proveniente dal Sol Levante si apprestava ad indossare per la prima volta la casacca dei Seattle Mariners e diventare, valida dopo valida, una delle stelle più luminose della storia della franchigia. Diciotto anni dopo, con l'avvento del nuovo anno, Jerry Dipoto – GM dei Mariners – ha scelto di far accasare nella Emerald City un nuovo 27enne in arrivo dal Giappone. Le similitudini tra Ichirō Suzuki e Yūsei Kikuchi si fermano qua, anche perché nel secondo caso parliamo di un lanciatore, ma non è difficile immaginare che nel tentativo di far accasare uno dei migliori pitchers degli ultimi anni in NPB i Mariners abbiano utilizzato proprio la carta Ichirō. 
 
Il mancino ormai ex-Seibu Lions era uno dei nomi più caldi di questa free agency sul monte di lancio, in particolare per la grande attenzione e fiducia che negli ultimi anni viene sempre più riposta sul panorama giapponese. Proveniente dalla Hanamaki Higashi High School, la stessa frequentata successivamente da Shōhei Ohtani, già nel 2009 Kikuchi accarezzava il sogno statunitense, a tal punto che ebbe su di sé l'attenzione di innumerevoli team prima di decidere, però, di rimanere in Giappone per i nove anni successivi prima di tornare un free agent sulla lista dei principali taccuini degli scout. 
 
Nella prefettura di Saitama, poco fuori Tōkyō, Kikuchi ha mostrato le sue abilità con la casacca dei Seibu Lions, esplodendo definitivamente nelle ultime due annate – coincise con le migliori della franchigia dal momento del suo arrivo. Il pennant conquistato l'ultimo anno è stato sicuramente il momento migliore della propria carriera, benché pesi l'eliminazione in postseason per mano della corazzata Hawks (in Giappone il pennant viene consegnato alla squadra che chiude in testa la stagione regolare nella rispettiva lega). 
 
Mancino, 1.83 di altezza per 99 kg di peso, l'arsenale di Kikuchi si basa su una slider lanciata di tre-quarti e particolarmente temibile per il taglio dato alla pallina, mentre si completa delle tradizionali fastball, curveball e changeup. 
 
Tre volte All-Star (2013, 2017, 2018) nel 2017 si è imposto nella Pacific League anche per numero di vittorie (16) e miglior media ERA (1.97), annata nella quale ha stabilito anche i massimi in carriera per riprese lanciate (187.2), WHIP (0.911), K/9 (10.4) e BB/9 (2.3). Proprio la dimuzione di walks concesse (2.5 è il dato del 2018) è stata la chiave di volta del suo gioco che ha dato grande fiducia alle squadre di Major League circa il suo acquisto.
 
Kikuchi arriva nella Emerald City con un contratto di $43M per i primi tre anni, al termine dei quali potrà scegliere se cambiare squadra (con una buona uscita di $13M) oppure attivare l'opzione per i successivi quattro anni nei quali percepirebbe $66M, portando dunque le cifre totali del contratto a $109M.  

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of this site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

  I accept cookies from this site.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk