Al Mondiale U23 di baseball il Super Round riserva tre partite intense e combattute con un paio di risultati che mischiano la classifica. Il Giappone resta al comando, ma a seguire il Messico e Taiwan firmano successi pesanti. 

Il Giappone vince nel segno di Yasuhito Uchida (2-3, HR, 3 RBI) e del braccio dell'esterno destro Ukyo Shuto. Terza vittoria nipponica al Super Round contro una Corea del Sud che rimane in partita, ma non riesce ad evitare la sconfitta per 3-2 che la relega all'ultimo posto con tre sconfitte. Choi Sung Young, partente coreano degli NC Dinos (KBO), subisce un punto in apertura sul singolo di Uchida, il quale sarà protagonista al sesto del fuoricampo da due punti che ha fatto la differenza nel computo del match. I coreani costruiscono, ma smontano con qualche errore tra le basi, complice anche un'ottima difesa giapponese. Difesa che al quinto blocca a casa l'accorente Ye Jinwon, diretto a casa e fermato dal secondo assist di Shuto. Il Giappone vola sul 3-0 con l'unico fuoricampo della partita del giocatore dei Rakuten Golden Eagles, ma i coreani si riavvicinano in un concitato settimo inning, in cui tre rilievi ottengono le tre eliminazioni, ma concedono un paio di punti con due battitori colpiti a basi piene. Dopo 4.2 inning del partente Yamazaki e il buon rilievo di Mizuno, il caos della settima ripresa non condiziona i Samurai che chiudono il match grazie ai cinque out ottenuti da Kakeru Narita, uno di questi maturato dal terzo outfield assist di Shuto che ha intercettato a casa un altro corridore coreano a conclusione dell'ottava ripresa. 

La lotta per il secondo posto, invece, viene riaperta dal Messico che sconfigge nettamente il Venezuela per 10-4. I messicani firmano tre punti tra secondo e terzo inning con battute produttive e un paio di errori difensivi venezuelani che mettono in difficoltà il partente Noriega. Il fuoricampo del 20enne Yoel Romero (prospetto dei Mets) vale due punti e riporta i vinotinto sul 2-3, ma il Messico compie il break decisivo al cambio campo, nella parte alta del sesto. Con le basi piene e un out, dopo un cambio di lanciatore venezuelano, Marco Jaime batte a casa un punto con un singolo e Heras viene colpito. Jose Rodriguez viene chiamato a lanciare, ma l'inerzia è tutta della squadra in maglia verde. Valenzuela castiga con un lungo grande slam a sinistra e la partita finisce di fatto lì. Il partente messicano Luis Rodriguez viene sostituito dopo 5.1 riprese discrete (2 punti subiti, 7 valide subite, 3 strikeout)) e il bullpen, a parte un paio di punti concessi al settimo, mantiene saldamente la vittoria, che sul piano di una possibile classifica avulsa ha un peso importante. A questo punto, Messico e Venezuela sono assieme al secondo posto, dietro al Giappone, unica squadra imbattuta del torneo.

Taiwan compie un nuovo colpaccio agli extra-inning. Dopo aver scongiurato il rischio dell'eliminazione contro la Colombia, i taiwanesi hanno sconfitto la Repubblica Dominicana per 3-1 al decimo inning. Come nella giornata precedente, l'eroe in attacco è Li Kai-Wei, il seconda base della nazionale asiatica, che ha scaricato un doppio da due punti con due eliminati nel primo extra-inning in quello che si rivelerà il colpo decisivo. I dominicani steccano con uno strikeout e un doppio gioco contro Wu Chen-Yu e perdono una partita fondamentale in ottica corsa alla finale. Nelle nove riprese regolamentari, la sfida è stata dettata dai lanciatori. Con 120 lanci e 9 riprese complete, Cheng Hao-Chun ha tenuto a galla Taiwan, subendo un solo punto al secondo inning (singolo, errore, bunt di sacrificio e volata di sacrificio), mentre dall'altro lato Claudio Galva ha tenuto a secco gli avversari per sei inning. Gli asiatici, che avevano sfiorato il sorpasso al sesto con una lunga volata presa da Hansel Moreno, hanno pareggiato il match nel settimo inning con una situazione anomala. Il rilievo Vizcaino elimina al piatto Kao Yu Chieh, ma la palla scappa via dal ricevitore che tira in prima, ma in maniera imprecisa, consentendo al corridore in seconda di avanzare due postazioni e di segnare il punto.

La Repubblica Ceca batte a sorpresa il Regno dei Paesi Bassi grazie alla valida vincente di Martin Cervinka al nono inning e strappa il primo successo del torneo col punteggio di 4-3. Portorico, allenato dal nuovo vincitore del Roberto Clemente Award Yadier Molina, sconfigge a fatica un encomiabile Sudafrica per 7-5. Nell'altro match del consolation round, la Colombia prevale sull'Australia per 18-5.

Nella seconda giornata della fase finale del Mondiale, Repubblica Dominicana e Corea del Sud sono chiamate al riscatto se vogliono rimanere in corsa per la finale. I primi se la vedranno col Messico, che a sua volta non possono perdere altrimenti rischiano di perdere il treno della finale. I secondi se la vedranno con Taiwan, che insegue il secondo posto occupato dai messicani e dai venezuelani. Questi ultimi avranno il durissimo compito di fermare il Giappone.

Nel Consolation Round, interessante la sfida fra Colombia e Portorico, mentre l'Australia affronta il Regno dei Paesi Bassi. I cechi cercano il secondo successo consecutivo contro il Sudafrica.

CALENDARIO E RISULTATI

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of this site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

  I accept cookies from this site.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk