Fino all'ultimo secondo i supporter del Parma Clima non sapranno con quale formazione Guido Poma darà il benvenuto al campionato 2019: Erly Casanova e Rafael Vinales giungeranno a Parma soltanto questo pomeriggio e, nonostante l'impegno dei dirigenti del Parma baseball, al momento non è dato sapere se le pratiche burocratiche relative al ritiro del “kit” per il permesso di soggiorno al quale far seguire il tesseramento (da formalizzare almeno 24 ore prima dell'inizio della partita) saranno completate in tempo utile.

Davvero una piccola telenovela quella relativa ai due giocatori, legata agli ancora complessi meccanismi per l'uscita degli atleti dall'isola caraibica: gli eccellenti rapporti della dirigenza parmigiana con i vertici dello sport cubano hanno portato soltanto nei giorni scorsi alla definizione di un accordo superficialmente dato come scontato da più parti ma difficile da realizzare in tempi brevi.

In ogni caso lo staff tecnico parmigiano non si farà trovare impreparato. La prima palla del match di domani (stadio Cavalli ore 20.00, arbitri i lombardi Radice, Grassi e Baldayac) sarà comunque affidata al convincente Owen Ozanich delle recenti amichevoli mentre il ricevitore di Curacao Reangelo Beaumont è pronto per accovacciarsi nel catcher box.

Il modesto problema muscolare accusato nei giorni scorsi da Zileri costringerà il capitano del Parma Clima a vestire i panni del battitore designato lasciando la difesa del campo esterno a Desimoni, Poma e Koutsoyanopulos. Con tutta probabilità la linea degli interni sarà invece formata da Sambucci (prima base), Paolini (seconda base), Mirabal (interbase) e Mercuri (terza base).

Dall'altra parte il Godo di Marco Bortolotti affiderà inizialmente il monte di lancio al cubano Jorge Hernandez, reduce dall'incoraggiante prova contro il San Marino della scorsa settimana nell'ambito del torneo Blue F Ball di Bologna..

Domani sera la serie si sposterà in Romagna (playball ore 20.30) per la disputa della gara riservata ai lanciatori di formazione italiana. Nel Parma Clima il lanciatore partente sarà con tutta probabilità il giovane Mattia Aldegheri con Rivera e Oberto nel bullpen mentre il Godo si affiderà inizialmente ai lanci del veterano Galeotti con l'ex Rimini Di Raffaele, Ciarla e Piumatti pronti a salire in pedana in caso di necessità.

Nell'ambito delle opere di adeguamento agli standard richiesti dalla World Baseball and Softball Confederation per il prossimo girone di qualificazione ai Giochi Olimpici di Tokyo, il Parma baseball comunica che a partire da questa sera e per tutta la stagione cambieranno i criteri di accesso allo stadio Cavalli con il ripristino della biglietteria all'ingresso del Centro intitolato ad Aldo Notari. L'unico punto di accesso sarà quello dell'ingresso principale del parcheggio tra il Palazzetto dello Sport e il Centro commerciale Panorama. Presso la biglietteria sarà possibile anche ritirare gli accrediti di accesso per autorità e stampa.

Iniziano le competizioni ufficiali, inizia il campionato italiano di baseball di serie A1 2019;d'ora in poi il risultato sul campo avrà un valore di classifica e per i campioni d'Italia dellaUnipolSai Assicurazioni Fortitudo Bologna si presenta subito un impegno molto difficile, dovendo affrontare il San Marino Baseball, una delle squadre con le quali i biancoblu hanno duellato maggiormente per i più alti traguardi nazionali ed europei negli ultimi quindici anni.

Sotto il monte Titano si aprono le ostilità venerdì 19 aprile, alle ore 20, stadio comunale di Serravalle (garadue), per proseguire e terminare la tenzone sabato 20 aprile, ore 20, allo stadio Gianni Falchi di Bologna (garauno), che aprirà i battenti e il suo rinnovato campo di gioco potrà essere ammirato per la prima partita ufficiale di questa importante stagione sportiva.

Tante le novità per questo 2019, che illustriamo brevemente. Innanzitutto sarà il primo campionato, da diversi decenni a questa parte, che non vedrà la partecipazione del Rimini, a seguito delle vicende invernali ormai di dominio pubblico che hanno riguardato la società nero arancio. Un'altra piazza storica come Nettuno, pur presentando ai nastri di partenza una squadra molto competitiva come il Baseball City, non potrà rappresentare tutta l'ampia bacheca conquistata nella città tirrenica dal dopoguerra agli anni recenti. In questo modo, la Fortitudo Bologna è quest'anno anche la società più titolata, a livello di scudetti, del campionato di serie A1.

Cambiano in modo importante anche le regole, con l'obbligo di disputare (salvo accordi diversi fra le squadre) la seconda partita del weekend (la prima in caso di “double header” giocate il sabato) utilizzando esclusivamente lanciatori di formazione italiana e contemporaneamente presentando quattro giocatori di formazione italiana nel lineup, compreso il lanciatore. Un torneo che parte con sette squadre, dunque ogni weekend ci sarà un team che riposa, ma mantiene un livello di qualità eccellente, anche superiore a quello già altissimo delle ultime stagioni. Questa settimana riposano i Rangers Redipuglia, una delle tre squadre neo promosse (le altre sono Godo e Castenaso).

Sugli altri campi, il Nettuno Baseball City ospita il Castenaso, mentre Parma e Godo alterneranno i campi di gioco nel primo dei tanti derby regionali di questa stagione.

Daniele Frignani, confermatissimo manager biancoblu, vede in questo modo il primo weekend di campionato: “... si parte col botto, affrontando il San Marino ci è capitato un primo weekend di campionato tosto, che ci consentirà di vedere a che punto stiamo. C'è l'entusiasmo, sappiamo anche che siamo una squadra nuova, ci stiamo conoscendo e va cercato un equilibrio che si trova solo col gioco. Gli avversari che affrontiamo sono di sicuro livello, una delle pretendenti al titolo”.

Oltre alla scelta dei due lanciatori partenti, Andrea Pizziconi e Raul Rivero, il manager bolognese si riserva di decidere la formazione nella giornata di domani, quando si potranno anche valutare meglio i primi “acciacchi” stagionali rimediati da qualche atleta.

La vicenda del Rimini ha colpito profondamente il mondo del baseball italiano, annullando di colpo anni di rivalità senza risparmio di colpi, pur restando nell'ambito della sportività. La contemporanea scomparsa dello storico presidente nero arancio, Rino Zangheri, ha reso ancor più struggente questo già difficile momento sportivo e proprio San Marino e Bologna, storiche rivali del Rimini, giocheranno venerdì l'anticipo di gara2 entrando in campo indossando le divise dei Pirati, che i titani continueranno ad indossare anche durante il match, in memoria del presidente Zangheri e in omaggio alla squadra romagnola. La Fortitudo baseball ha accettato anche la richiesta del San Marino di anticipare gara2 e giocare così gara1 a Bologna, dunque sotto il Titano ci sarà molto probabilmente la sfida tutta italiana fra Maestri e Pizziconi e al Falchi vedremo Rivero sfidare Quevedo.

Molto rinnovate le due formazioni, candidate a competere per un posto playoff. Il San Marino, che ha confermato Mario Chiarini nel ruolo di manager, quest'anno, diversamente dai biancoblu, non parteciperà ad alcuna competizione europea. Cambio di casacche in ruoli analoghi fra Leonardo Ferrini, passato in biancoblu e annunciato qualche mese fa, e Josè Flores, una novità invece degli ultimi giorni, che indossa così le nuove casacche del San Marino. Per il resto i titani sono andati soprattutto su giocatori già sperimentati nei nostri campionati, acquisendo Di Fabio, Celli e Romero dal Rimini, Trinci e Giordani dal Città di Nettuno, Renè Mazzocchi (altro ex) dal Redipuglia, ma non mancano le novità come i comunitari di origine dominicana Baez (lanciatore) e Rondon (interno), arrivato negli ultimi giorni anche per ovviare all'infortunio che terrà Epifano lontano dai campi da gioco per qualche weeekend. Qualche volto nuovo in più per il campionato da parte dei biancoblu, con l'arrivo degli atleti dal passaporto olandese Alex Rodriguez (prima base) e Jarreau Martina (ricevitore), la promozione in massima serie di Ericson Leonora dal Ronchi dei Legionari, l'arrivo di Claudio Scotti, lanciatore del città di Nettuno che però ha già esordito in serie A1 proprio coi tirrenici. Fra i “veterani” della massima serie, oltre a Ferrini arrivano, o meglio, ritornano sotto le due torri Alex Russo, proveniente dal Padova e Alex Bassani, proveniente dal Rimini, rispettivamente esterno e lanciatore, che molto bene si sono distinti nelle squadre che li avevano acquisiti in prestito dai biancoblu.

Anche quest'anno le radiocronache delle partite della UnipolSai Fortitudo sono trasmesse dall’emittente Radio Nettuno, alle consuete frequenze (fm 97.00 per Bologna e provincia, fm 96.65 per le zone di Casalecchio e Sasso Marconi, per la montagna consultare il sito) e in streaming al sito www.radionettuno.it.

La prima giornata di campionato di serie B, dominata dal maltempo (nel girone A non si è giocata nessuna partita) fa già presupporre un girone equilibrato. Si è giocato solo a Grosseto (12 a 8 la prima partita per il WiPlanet e 6 a 2 per i Red Jack la seconda) ed Alghero, dove anche il Latina ha ottenuto un pareggio.

Non hanno invece giocato per la pioggia i prossimi avversari dei falisci, i Lancers di Lastra a Signa, che non hanno potuto mostrare se gli innesti dalla rosa del Padule di Sesto Fiorentino, nel 2018 in serie A1, ne fanno veramente una delle favorite alla vittoria, come molti tecnici ritengono.

A Montefiascone (Sabato 20 prima partita h 11, seconda h 15,30) ci sarà quindi l’esordio in campionato per i Lancers dell’interno cubano Marcos Diaz e dell’esperto lanciatore dominicano Perez Silfa Junior, che metteranno alla prova l’attacco falisco.

Attacco che a Grosseto non si è espresso al massimo (risentendo anche dell’assenza di Cappannella e Capezzali), ma che soprattutto non è stato sostenuto dalla difesa. Troppi sono stati gli errori difensivi dei falisci, ed anche il monte di lancio un po’ corto sembra essere uno dei punti deboli della squadra. Ma i tecnici sanno che una buona difesa fa anche migliori i lanciatori, tra i quali, tra l’altro, il sempre affidabile Fanali non è in condizioni fisiche perfette,

Tutto l’ambiente falisco aspetta con ansia di vedere all’opera a Montefiascone la squadra, con la convinzione che possa iniziare in casa con il piede giusto.

La giornata vede inoltre Livorno ospitare Grosseto, in un derby toscano sempre molto sentito, mentre il CALI ospiterà l’Alghero, per verificare l’effettivo valore dei Sardi. Completa il turno Latina-Salerno, con i campani a voler dimostrare di essere squadra competitiva.

Da sottolineare una simpatica iniziativa del Montefiascone Baseball, che ha realizzato un album delle figurine della società, che presenta i rappresentanti di tutte le squadre, dal Minibaseball all’Under 12, dall’Under 15 alla serie B; la partita di sabato sarà l’occasione per diffonderlo a tutti gli appassionati.

Serata importante, quella di venerdì prossimo. Non solo perché inizia il campionato dopo un inverno lungo e molto particolare, ma anche per quello che succederà a Serravalle. San Marino Baseball e Fortitudo Bologna si troveranno di fronte anche per ricordare Rino Zangheri e il suo Rimini, per una storia neroarancio fatta di vittorie e trionfi, momenti da ricordare e passione ultradecennale. Per Rino Zangheri e per il suo Rimini, il San Marino Baseball vestirà le ultime casacche arancioni utilizzate dai Pirati. Giocherà con quelle divise la partita con Bologna e affronterà così, in questa maniera, lo start della stagione agonistica 2019. Prima del playball (ore 20), le due squadre saranno accompagnate in campo dalle squadre del territorio: San Marino, Titano Bears, Torre Pedrera Falcons, Junior Rimini, Rimini 86, Piranhas Valmarecchia e Forlì Softball. Verrà ricordato il “Pres”, al timone del Rimini Baseball per 45 anni.

L'ingresso sarà gratuito.

Il vivaio dei Rams Viterbo è stato sempre prodigo di ottimi atleti e la prova più eclatante ne è Alessandro Vaglio, capitano della Fortitudo Bologna, campione d’Italia, e capitano della nazionale italiana.

Ancora non sono iniziati i campionati delle categorie giovanili e già cominciano le convocazioni per le rappresentative regionali.U15 214057

Per gli Under 12 oggi sono ad Anzio i viterbesi Vincenzo Servodio e Leonardo Bertollini per partecipare alla rappresentativa del Lazio. Leonardo Bertollini inoltre dovrà essere il giorno 25 aprile a Modena perché convocato anche per la rappresentativa nazionale.

Per gli Under 15 invece sono ad Aprilia Christian Ciccarella e Lorenzo Princi, mentre mercoledì 18 aprile, Francesco Gentili e Simone Princi saranno al raduno regionale che si terrà a Latina.

Ai nostri campioncini vanno le nostre più sentite congratulazioni ed un affettuoso in bocca al lupo.

Riccione cede la prima partita per una quinto inning da dimenticare (5-12), ma si riscatta in gara due (7-2) trascinato da Muccini e Bellettini sul monte di lancio. Canini apre la stagione con un homer, molto bene i giovani. Pasquini ha schierato 22 giocatori nelle due partite. Sabato prossimo altra delicata trasferta a San Lazzaro.

Il Belvedere torna dalla trasferta di Fano con una vittoria e una sconfitta, risultato che può essere sicuramente archiviato come positivo sotto molti punti di vista. I marchigiani si sono rinforzati rispetto alla scorsa stagione e saranno un osso duro per tutti, soprattutto con Barbaresi sul monte. Riccione, dal canto suo, ha avuto ottime indicazioni dai propri giovani, per nulla intimoriti dall’esordio sul palcoscenico cadetto. Che sia ancora una fase di rodaggio lo hanno mostrato soprattutto il line-up e la difesa (che però in “garadue” è stata praticamente perfetta). Molto bene invece i lanciatori.

In “gara uno” parte Nicolò Ioli, fresco di convocazione al torneo europeo organizzato dalla Major League Baseball in occasione delle London Series di fine giugno, al quale parteciperà anche un altro “falchetto” del Riccione, Ettore Giulianelli. Ioli lavora bene fino al quinto inning (4 rl, 4 bvc, 2 so, 2 bb, 3 pgl), ma è in quella ripresa che il Fano decide la partita con 7 punti e Chiaruzzi prima e Gabrielli poi non riescono ad arginare l’attacco marchigiano. Fino a quel punto era stato il Belvedere a condurre la partita, Canini aveva “battezzato” la stagione, battendo la prima valida personale e della squadra oltre la recinzione, un solo-homer al primo inning per l’1-0. Al terzo inning era arrivato il raddoppio, prodotto dall’ottimo Muccioli (doppio al centro) e segnato dallo stesso Canini (in base per un singolo). Il Fano dimezzava lo svantaggio nella stessa ripresa con un doppio di Grottaroli, poi al quinto arrivava il “big inning” che decideva la partita: tre valide (due doppi), ma soprattutto quattro basi per ball (una intenzionale) e un errore lanciavano il Fano sull’8-2, con partita ormai decisa. Nelle riprese finali c’era spazio per tutti (diciannove i giocatori schierati da Pasquini!) e Salvoni si toglieva la soddisfazione di esordire in B con due valide (un doppio), favorendo anche un riavvicinamento dei suoi (10-5 all’ottavo), ma la partita non tornava più in discussione e il 12-5 finale non fa una piega. Oltre al 2/2 di Salvoni, bene nel box anche Canini (2/3 con homer), Muccioli (2/3 con doppio) e Luca Gabrielli (2/3).

La seconda partita vive con il massimo equilibrio e con il dominio dei lanciatori. Eccellente la prova di Muccini (6 rl, 7 bvc, 5 bb, 7 so, 2 pgl), ma splendido anche il “ritorno” a Riccione di Tommy Bellettini, che tiene a secco gli avversari nelle ultime 3 riprese (3 rl, 1 bvc, 2 bb, 2 so, 0 pgl) e ottiene meritatamente la prima vittoria della stagione. Punteggio fermo sullo 0-0 fino alla sesta ripresa, perché anche il fanese Corsimo concede briciole, il primo punto lo segna il Belvedere con Salvoni che, in base per errore, viene spinto a casa dal singolo del solito Canini (1-0). Il vantaggio dura poco, perché nella stessa ripresa il Fano prima pareggia (doppio di Barbaresi, singolo di Cerioni), poi mette la freccia sfruttando un paio di basi ball e una battuta in diamante di Mungari (2-1). Per la reazione del Belvedere bisogna aspettare l’ottavo inning, ma ne vale la pena perché arrivano ben quattro segnature, favorite da un singolo del giovane Moretti, ma anche da due errori difensivi e due basi ball degli avversari (5-2). I padroni di casa accusano il colpo e si arrendono alla chiusura di Bellettini, ma per il Belvedere c’è lo spazio per altre due segnature, arrivate senza valide (due basi ed un errore), ma anche grazie ad una grande aggressività sulle basi, ben cinque le basi rubate nelle ultime due riprese, tre del solo Canini. Un 7-2 finale che segna il primo successo stagionale del Belvedere, sofferto, ma meritato, anche in virtù di una difesa praticamente perfetta (ottimo in particolare Luca Gabrielli nell’angolo caldo). Anche nella seconda partita ben 19 i giocatori scesi sul diamante con la casacca del Riccione, un roster lungo a disposizione di Pasquini che peraltro ha dovuto fare a meno della mazza importante di Focchi.

Il Belvedere torna in campo a San Lazzaro sabato prossimo, per un esame che si preannuncia interessante, visto che i felsinei, neopromossi nella serie cadetta, hanno aperto il campionato con l’unica doppietta della giornata, sul diamante delle accreditate Pantere di Potenza Picena, mostrandosi molto solidi sul monte in garauno (in particolare il partente Cantelli) ed efficacissimi nel box in garadue (13 valide). Come prevedibile, girone che si preannuncia equilibratissimo, delle sette partite giocate domenica, ben quattro si sono decise nelle ultime due riprese e cinque hanno visto prevalere la squadra in trasferta.

Prima giornata

Erba Vita Junior Rimini – Cupramontana 1-2 e 6-4

Fovea Embers Foggia – Porto Sant’Elpidio 3-10 e rinviata

Pantere Potenza Picena – San Lazzaro 3-5 e 6-11

Fano-Belvedere Riccione 12-5 e 2-7

Classifica: San Lazzaro (2 vinte, 0 perse) 1000, Porto Sant’Elpidio 1000 (1-0), Rimini, Cupramontana, Fano e Riccione 500 (1-1), Foggia 0 (0-1), Potenza Picena 0 (0-2).

Prossimo turno (sabato 20, ore 11 e 15.30)

San Lazzaro-Belvedere Riccione

Fovea Embers Foggia-Pantere Potenza

Picena Porto Sant’Elpidio-Cupramontana

Fano-Erba Vita Junior Rimini

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of this site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

  I accept cookies from this site.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk